Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Viaggio in Coppa D’Africa: la passione per il pallone nel Continente Nero

[themoneytizer id=”27127-1″]

“Viaggio in Coppa D’Africa”: la passione per il pallone nel Continente Nero

Oggi, 21 giugno, in quattro località egiziane, Il Cairo, Suez, Alessandria d?Egitto e Ismailia, scatterà la trentaduesima edizione della Coppa d’Africa per nazioni di calcio. Manifestazione che avrebbe dovuto tenersi in Camerun. L’assegnazione fu però revocata nello scorso novembre per varie inadempienza del comitato organizzatore e la Coppa fu affidata all’Egitto. E’ la prima edizione estiva della manifestazione e la prima con al via 24 squadre.

Alla manifestazione hanno dedicato un volume in italiano Alia Alex Cizmic e Vincenzo Lacerenza, due web giornalisti molto appassionati e competenti riguardo il calcio africano. Fondatori nel ottobre 2018 di calcioafricano.com, il primo e unico sito italiano completamente dedicato al football del grande continente. Alex Cizmic ha assistito ha molti match dal vivo, per ben quattro volte era in tribuna in occasione della finale della Champions africana, e sarà personalmente presente anche per la Coppa d’Africa. Il libro, edito da Urbone Publishing, “Viaggio in Coppa d’Africa: storia della competizione + guida all’edizione 2019”  è un ibrido. La prima parte è dedicata al racconto delle passate edizioni del torneo, la seconda alla nuova edizione e contiene probabili formazioni, aneddoti, interviste esclusive e una storia per ciascuna delle 24 partecipanti.

Così ne parlano gli autori sulla pagina Facebook del loro sito:

“Sin dall’inizio dell’avventura di Calcio Africano avevamo avuto l’idea di scrivere un libro sulla Coppa d’Africa, ma abbiamo tentennato e stavamo quasi per abbandonare l’idea. Ci avremmo pensato fra due anni, dicevamo come per consolarci. Poi, a un certo punto, la fiammata decisiva: Gianluca Iuorio di Urbone Publishing ci ha stimolati, accordandoci completa fiducia, e noi ci siamo lanciati in quest’avventura.”

L’obiettivo del libro è quello di dare visibilità a un movimento calcistico sempre relegato nelle ultime posizione in quanto ad attenzione dei mass-media e mostrare la diversità culturale e la ricchezza di idee e bellezza dei vari paesi che saranno presenti alla Coppa. Vincenzo e Alia sperano si tratti di un primo mattone per costruire un edificio virtuale  che possa in futuro continuare a mostrare anche da noi la realtà del calcio africano e che aiuti a comprendere quel continente e il suo movimento calcistico da una prospettiva migliore. Non si parlerà di solo calcio, ci sarà un capitolo dedicato alla decolonizzazione e al processo di indipendenza dei paesi africani, un altro al panafricanismo. La prefazione al volume è di Filippo Maria Ricci, giornalista della Gazzetta dello Sport, pioniere italiano del racconto del calcio africano, di cui scriveva già negli anni Novanta sul Guerin Sportivo.

“Viaggio in Coppa d’Africa: storia della competizione + guida all’edizione 2019” è acquistabile sul sito web della casa editrice Urbone, su amazon.it e in molte librerie tradizionali. A nostro avviso rappresenta un interessante strumento per conoscere meglio un calcio che spesso in occasione dei Mondiali affascina e fa spendere le solite belle parole per quelle che sono sicuramente signore squadre, spesso destinate a non durare visto che i singoli calciatori, una volta che si sono messi in luce, prendono ognuno vie diverse andando a giocare a migliaia di chilometri l’uno dall’altro visto che al momento le squadre africane non sono certo in grado di competere economicamente coi grandi club europei e ormai anche americani, cinesi , giapponesi.

[themoneytizer id=”27127-28″]

 

Francesco Beltrami

Francesco Beltrami nasce 55 anni fa a Laveno sulle sponde del Lago Maggiore per trasferirsi nel 2007 a Gozzano su quelle del Cusio. Giornalista, senza tessera perché allergico a ogni schema e inquadramento, festeggerà nel 2020 i trent'anni dal suo primo articolo. Oltre a raccontare lo sport è stato anche atleta, scarsissimo, in diverse discipline e dirigente in molte società. È anche, forse sopratutto, uno storico dello sport, autore di diversi libri che autoproduce completamente. Ha intenzione di fondare un premio giornalistico per autoassegnarselo visto che vuol vincerne uno e nessuno glielo da.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

La Leggenda di Pelé che “ferma” la Guerra del Biafra in Nigeria Il 21 Settembre si celebra la Giornata Mondiale della Pace ONU. Per...

Calcio

149 a 0: quando una sconfitta ti regala un posto nella storia del calcio Nel lontano 2002 allo Stade Mahamasina di Antananarivo, Madagascar, va...

Calcio

Albino United: la squadra di calcio che combatte la stregoneria e la strage di innocenti in Africa Il 13 giugno di ogni anno ricorre...

Altri Sport

Lo Skate Football è lo Sport più bello per l’Africa Che il calcio sia lo sport più amato al mondo, si sa. Che esistono...

Calcio

40 anni di Zimbabwe: il calcio al tempo dell’Apartheid Il 18 aprile 1980 lo Zimbabwe, nuovo nome della colonia dell’ex Rhodesia Meridionale, otteneva l’indipendenza...

Calcio

Samuel Eto’o e Didier Drogba si sono scagliati con rabbia sui social verso due medici francesi che hanno proposto di attuare sperimentazioni scientifiche in...

Calcio

Perché il gioco d’azzardo sta invadendo l’Africa Tra le conseguenze del boom di Internet e della telefonia mobile nel continente africano, anche l’esplosione del...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] L’Etiopia, Haile Selassie e Luciano Vassallo, il “Di Stefano d’Africa”   Il 2 Aprile 1930 Tafarì Maconnèn, meglio conosciuto come Haile Selassie,  veniva...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Didier Drogba e il suo goal più importante Compie oggi 42 anni Didier Drogba, il calciatore ivoriano ormai ritiratosi dopo una carriera...

Altri Sport

[themoneytizer id=”27127-1″] Velokhaya: i pedali d’oro dell’Accademia che toglie i bambini dalle strade del Sudafrica Khayelitsha. Sudafrica. Anno 2003. In pochi possono immaginare che...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Frederic Kanouté, la carriera non cambia i valori Parlando di calciatori che pur facendone parte non hanno mai piegato i propri principi...

Inchieste & Focus

[themoneytizer id=”27127-1″] Perché il Calcio non c’entra niente con lo Ius Soli Negli ultimi giorni è tornata in auge la questione Ius Soli, con...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro