Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Una poltrona per due: Milic-Olivera e i dubbi di Sousa per la fascia mancina

“Marcos se ne è andato e non ritorna più”  canterebbe, giusto con un “esse” in più nel nome, Laura Pausini in uno dei suoi singoli di maggior successo. Ad intonare questa melodia è stato anche l’allenatore della Fiorentina Paulo Sousa nella calda estate di quest’anno, quando la società ha preso l’ardua decisione di cedere l’esterno sinistro Marcos Alonso; uno dei punti di riferimento del mister viola.

Lo spagnolo è emigrato in terra londinese, sponda Chelsea alla corte di Antonio Conte; è ora l’ex CT della Nazionale Italiana si crogiola nei cross e nelle falcate mancine del giocatore e ringrazia il caro amico ai tempi della Juventus Paulo.

La Fiorentina ha quindi dovuto far fronte ad una pesante perdita ed ha cercato di limitare i danni intervenendo sul mercato, regalando al proprio allenatore due elementi: Hrvoje Milic e Maxi Olivera.

Il primo, croato classe ’89 ex Rostov, ha nell’immediato raccolto le preferenze di Sousa che ne ha sin da subito apprezzate le doti e schierato titolare in campionato. Dal canto suo, però, il giocatore ha sempre dato un contributo più di sostanza che di qualità, sfornando un solo assist in stagione.

Olivera, invece, tralasciando i primi 27 minuti della gara con il Genoa poi sospesa aveva sempre avuto il piacere di esprimesti solo in Europa League; prima delle ultime due uscite contro Sassuolo e Lazio, dove è riuscito ad avere la meglio su Milic  e a scendere in campo da titolare. Negli ultimi due turni di Serie A, infatti, Sousa ha sovvertito le gerarchie sulla fascia mancina rilegando il croato in panchina e dando fiducia all’uruguaiano; più indisciplinato tatticamente, ma dal piede più educato e dalla più spiccata propensione offensiva.

Questa stessa situazione di perenne ballottaggio tra i due esterni lascia intendere come l’addio di Marcos Alonso abbia pesato sull’economia del gioco della Viola e su come l’allenatore non abbia ancora le idee chiare su come sopperire al meglio la sua partenza. Un calciatore come lo spagnolo, che sta dimostrando tutto il suo valore anche in Premier League, è difficilmente sostituibile soprattutto se si interviene sul mercato senza il benestare dell’allenatore; come accaduto per l’acquisto di Olivera, tesserato dalla Fiorentina senza aver consultato Sousa. Che la finestra di trattative invernali venga in aiuto del mister portoghese per sistemare tatticamente la squadra e risalire la china in campionato?

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Rivista al…Bar: il commento della Serie A di Paolo Valenti (nona giornata) Dai big match che hanno chiuso la domenica di campionato escono due...

Storie di Sport

Roma-Napoli: una storia di calcio, cinema, musica e passione Si gioca oggi alle ore 18 all’Olimpico Roma-Napoli, una partita che un tempo era definita...

Calcio

Streaming illegale e IPTV: ecco come funziona il “Pezzotto” e quanto è facile abbonarsi Lo streaming illegale delle IPTV torna d’attualità con l’intervento della...

Calcio

Rivista al…Bar: il commento della Serie A a cura di Paolo Valenti (ottava giornata) Il Napoli tiene, la Juve rilancia. E’ la sintesi delle...

Calcio

Falcao, l’addio, la politica e il Papa Compie oggi 68 anni Paulo Roberto Falcao, l’ottavo Re di Roma, rimasto nella memoria dei tifosi giallorossi...

Calcio

Calcio e corruzione: Gegio Gaggiotti e i suoi capolavori Il 10 Ottobre 1991 moriva Eugenio Gaggiotti, l’uomo che è considerato il “pioniere” delle combine...

Calcio

Etoro in Serie A: scopriamo perché il broker punta sul calcio italiano Da ormai qualche anno a questa parte, eToro è uno dei nomi...

Calcio

Tommaso Maestrelli, l’allenatore che parlava agli uomini Il 7 ottobre 1922 nasceva a Pisa Tommaso Maestrelli, l’allenatore il cui valore andava ben oltre il...

Calcio

Rivista al…Bar: il commento della Serie A a cura di Paolo Valenti (settima giornata) La settima è stata una giornata di imprese corsare per...

Calcio

Franco Scoglio, Professore di calcio e di vita Il 2 ottobre 2005 ci salutava  Franco Scoglio, storico e iconico allenatore del Genoa. Il nostro...

Calcio

Silvio Piola, il più grande marcatore italiano che non vinse mai lo scudetto Il 29 settembre 1913 nasceva Silvio Piola, simbolo del calcio italiano...

Calcio

Francesco Totti: le tappe indimenticabili della storia del Capitano Compie oggi 45 anni Francesco Totti, capitano e leggenda della Roma e del calcio italiano....

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro