Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

A tu per tu con Federico Mastrostefano, Campione mondiale di nuoto per salvamento

A tu per tu con Federico Mastrostefano, Campione mondiale di nuoto per salvamento

A tu per tu con Federico Mastrostefano, campione del mondo nel 2000 in Australia a Sydney e detentore del record mondiale nella specialità del nuoto per salvamento nel 2003 (categoria professionisti) e campione del mondo in Australia ad Adelaide nel 2018 sempre nella specialità del nuoto per salvamento (categoria Master 40 categoria amatoriale)

Come è nata la tua passione per il nuoto?

La mia passione è nata da bambino, mia madre mi portò in piscina sotto consiglio medico. I primi 2/3 anni sono stati traumatici per me, perché non amavo l’acqua; poi con il tempo ho iniziato ad amare l’ambiente acquatico e non volevo perdere una lezione.

Che sensazioni hai provato dopo la tua prima vittoria in assoluto?

Avevo 12 anni e vinsi il mio primo Campionato Regionale di nuoto per Salvamento, mi sono sentito per la prima volta un bambino contento e soddisfatto perché avevo tutti gli occhi puntati addosso.

Poiché gestisci una piscina hai notato qualche talento come il tuo che può emergere a breve?

Sì, ci sono diversi bambini che seguo che secondo me potrebbero levarsi delle belle soddisfazioni.Il nuoto è uno sport dove l’acquaticità e la passione sono le doti per emergere in questo campo.

A chi si avvicina per la prima volta al nuoto cosa consigli dati i tuoi successi e la tua esperienza?

Consiglio determinazione, sacrificio, ricerca del divertimento. Queste stesse qualità mi hanno permesso 2 anni fa di partecipare ai Campionati del mondo di nuoto per Salvamento in Australia e di vincerli nella Categoria Master.

Nel tuo spazio libero come documentato dai social spesso vai in bici. È una semplice passione o tra qualche anno o mese ti vedremo gareggiare?

La bici si avvicina molto al nuoto in quanto è uno sport “solitario” ed anche questo è molto allenante.La differenza con gli altri sport è che ti trovi spesso a contatto con la natura. Lo scorso anno ho già gareggiato in alcune gare di Triathlon, mi piace la competizione in generale, quindi non escludo che un domani potrei continuare a farle.

Oltre ad essere un grande campione di sport sei un grande “campione” televisivo. Che ricordi hai della tua esperienza in TV e torneresti in futuro o la consideri un’esperienza conclusa?

La TV è una parentesi che mi ha sempre molto affascinato. Sono stato ben 3 anni in televisione, e non nascondo la mia volontà di volerci tornare, magari con la partecipazione ad un Grande Fratello.

In ultimo se avessi la possibilità di vedere un attimo il futuro dove ti vedresti tra 10 anni? Sempre in piscina e nel mondo dello sport?

Sì, credo che lo sport non lo abbandonerò mai, anche perché è la miglior medicina che esiste.

Avatar
A cura di

Da non perdere

Integratori

Dieta e Integratori: ecco la bibbia per ogni sportivo Programmare settimanalmente dei momenti da dedicare all’attività fisica è diventato un aspetto sempre più presente...

Altri Sport

A tu per tu con Fiona May, la Regina del Salto in lungo Momenti frenetici quelli che si stanno vivendo all’inizio di questa primavera...

Interviste

Amici 20, a tu per tu con Rosa di Grazia A tu per tu con Rosa di Grazia, ballerina protagonista di Amici 20. Rosa...

Interviste

A tu per tu Roberto Cammarelle, il signore del ring Partita con l’accensione del simbolico braciere a Fukushima l’edizione numero trentadue dei Giochi Olimpici...

Altri Sport

La rivoluzione del Surf: Shahla Yasini, la prima iraniana sulla cresta dell’onda Il primo aprile 1979 viene proclamata la nascita della Repubblica Islamica dell’Iran...

Altri Sport

A tu per tu con Giovanni “Johnny” Pellielo, la Leggenda del Tiro a Volo Fasi decisive per il mondo dello sport in generale che...

Calcio

Paolo List e gli altri: vittime innocenti della Sla, la malattia dei calciatori Il 28 Marzo 2016 moriva a soli 52 anni Paolo List,...

Altri Sport

Jurij Gagarin, il Cosmonauta che sognava le stelle e amava lo Sport Il 27 Marzo 1968 moriva Jurij Gagarin, il cosmonauta sovietico, primo uomo...

Altri Sport

Fosse Ardeatine: Anticoli e Gelsomini, storie di sportivi uccisi dai nazisti Il 24 marzo 1944 si consumò uno degli eventi più tragici del periodo...

Calcio

Giuseppe “Nanu” Galderisi racconta Messico 1986 Per i 58 anni compiuti oggi da Nanu Galderisi, vi riproponiamo l’intervista in cui ci raccontò la sua...

Interviste

A tu per tu con Sara Simeoni, la donna volante Ci sono dei momenti e delle sensazioni legati con un filo invisibile e impressi...

Altri Sport

A tu per tu con Antonio Rossi, la Leggenda della canoa azzurra In questo marzo pazzo condizionato gravemente dalle varianti Covid e dalla imminente...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro