Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

A tu per tu con Federico Mastrostefano, Campione mondiale di nuoto per salvamento

A tu per tu con Federico Mastrostefano, Campione mondiale di nuoto per salvamento

A tu per tu con Federico Mastrostefano, campione del mondo nel 2000 in Australia a Sydney e detentore del record mondiale nella specialità del nuoto per salvamento nel 2003 (categoria professionisti) e campione del mondo in Australia ad Adelaide nel 2018 sempre nella specialità del nuoto per salvamento (categoria Master 40 categoria amatoriale)

Come è nata la tua passione per il nuoto?

La mia passione è nata da bambino, mia madre mi portò in piscina sotto consiglio medico. I primi 2/3 anni sono stati traumatici per me, perché non amavo l’acqua; poi con il tempo ho iniziato ad amare l’ambiente acquatico e non volevo perdere una lezione.

Che sensazioni hai provato dopo la tua prima vittoria in assoluto?

Avevo 12 anni e vinsi il mio primo Campionato Regionale di nuoto per Salvamento, mi sono sentito per la prima volta un bambino contento e soddisfatto perché avevo tutti gli occhi puntati addosso.

Poiché gestisci una piscina hai notato qualche talento come il tuo che può emergere a breve?

Sì, ci sono diversi bambini che seguo che secondo me potrebbero levarsi delle belle soddisfazioni.Il nuoto è uno sport dove l’acquaticità e la passione sono le doti per emergere in questo campo.

A chi si avvicina per la prima volta al nuoto cosa consigli dati i tuoi successi e la tua esperienza?

Consiglio determinazione, sacrificio, ricerca del divertimento. Queste stesse qualità mi hanno permesso 2 anni fa di partecipare ai Campionati del mondo di nuoto per Salvamento in Australia e di vincerli nella Categoria Master.

Nel tuo spazio libero come documentato dai social spesso vai in bici. È una semplice passione o tra qualche anno o mese ti vedremo gareggiare?

La bici si avvicina molto al nuoto in quanto è uno sport “solitario” ed anche questo è molto allenante.La differenza con gli altri sport è che ti trovi spesso a contatto con la natura. Lo scorso anno ho già gareggiato in alcune gare di Triathlon, mi piace la competizione in generale, quindi non escludo che un domani potrei continuare a farle.

Oltre ad essere un grande campione di sport sei un grande “campione” televisivo. Che ricordi hai della tua esperienza in TV e torneresti in futuro o la consideri un’esperienza conclusa?

La TV è una parentesi che mi ha sempre molto affascinato. Sono stato ben 3 anni in televisione, e non nascondo la mia volontà di volerci tornare, magari con la partecipazione ad un Grande Fratello.

In ultimo se avessi la possibilità di vedere un attimo il futuro dove ti vedresti tra 10 anni? Sempre in piscina e nel mondo dello sport?

Sì, credo che lo sport non lo abbandonerò mai, anche perché è la miglior medicina che esiste.

A cura di

Da non perdere

Calcio

Quelli che sono stati anche figli di Beppe Viola Il 17 Ottobre 1982 ci salutava quel genio giornalistico, ma non solo, di Beppe Viola....

Calcio

Dario Fo: il Premio Nobel che amava il calcio “vecchie maniere” Il 13 Ottobre 2016 moriva Dario Fo, uno degli artisti italiani più stimati...

Interviste

A Tu per Tu con Paolo Scalera, direttore di GPOne. Paolo, che oltre ad essere giornalista, è laureato in giurisprudenza, è stato anche atleta...

Altri Sport

Un Gentiluomo chiamato Larry Lemieux: quando per vincere devi perdere Il 24 Settembre 1988 alle Olimpiadi di Seul, Larry Lemieux, un uomo che a...

Pugilato

Billy Collins e quel pugno “dopato” che ha distrutto la sua vita Il 21 settembre 1961 nasceva il pugile di origini irlandesi Billy Collins,...

Calcio

A Tu per Tu con Diana Di Meo. Diana, che è arbitro, per precisione assistente, ha una grande passione per il calcio e fa...

Altri Sport

A tu per tu con Antonio Spadafora, vice campione italiano di braccio di ferro A Tu per Tu con Antonio Spadafora, atleta di braccio...

Altri Sport

Fate lo Sport, non fate la guerra: Pierre De Coubertin e le Olimpiadi moderne Il 2 settembre 1937 moriva Pierre De Coubertin, l’uomo al...

Altri Sport

Edwin Moses, i passi di un dio Il nostro tributo al leggendario Edwin Moses nel giorno in cui compie 66 anni. Scrivere di sport...

Altri Sport

A Tu per Tu con Pasquale Morrone e Andrea Mannarino, i re dei Carri A Tu per Tu con Pasquale Morrone e Andrea Mannarino,...

Calcio

Gutendorf – Pfannenstiel: il giro del mondo in 80 squadre Quando Jules Verne pensò di raccontare l’impresa del gentiluomo inglese che voleva circumnavigare l’intero...

Azzardo

Il grande inganno dei Bonus di Benvenuto: quando il “regalo” è utile solo ai Bookmaker Sono messi in grandissima mostra, scritti grandi e con...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro