Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

A tu per tu con Antonella Fiordelisi, tra scherma e social

A tu per tu con Antonella Fiordelisi, tra scherma e social

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Antonella Fiordelisi, giovane promessa della scherma. Antonella che è specializzata nella spada ha vinto la medaglia di bronzo ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani nel 2017. Oltre ad avere la passione per lo scherma e per lo sport è una modella e influencer. Laureata nel 2019 in Scienze Politiche all’Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli è riuscita a coniugare lo sport con lo studio. Ha tanto successo su Instagram dove vanta ben 1,2 milioni di follower.

Ecco cosa ci ha raccontato in esclusiva.

Ciao Antonella, come e quando ti sei avvicinata alla scherma?

Mi sono avvicinata alla scherma nel 2008 dopo aver provato altri sport di squadra e vedendo le Olimpiadi mi innamorai della scherma, anche perché è uno sport individuale e io sono molto individualista.

Quale è stato il momento più bello da quando sei nel mondo della scherma?

Sicuramente è stato quando ho conquistato il bronzo al Campionato Nazionale di categoria di spada nel 2017. Ma anche quando a soli 15 anni nel 2013, ho conseguito il titolo di Campione d’Italia a squadre per la promozione in A2. Comunque di momenti belli ce ne sono stati molti, a prescindere dalle varie vittorie.

Ultimamente sui social ti abbiamo vista impegnata a giocare a paddle. Pratichi altri sport?

Ogni tanto pattino, invece da piccola ho seguito alcune lezioni di sci ma tutti i maestri mi riportavano da mia madre dicendo che non seguivo le loro indicazioni e facevo cose spericolate. Poi sono molto portata per il salto in lungo e più volte mi hanno “corteggiata” per fare questo sport, ma non ho mai voluto lasciare la scherma. Qui a Milano ho scoperto il paddle grazie alla mia agente Paola Benegas e devo dire che è uno sport che mi piace molto perché ci vuole molta grinta e resistenza.

Come si svolge il tuo allenamento?

Di solito mi alleno 4/5 giorni a settimana per 2/3 ore, alternando la preparazione atletica con la  preparazione in pedana.

Oltre ad essere una bravissima schermitrice sei anche una modella e influencer. Ci sono dei pregiudizi a riguardo o quando partecipi alle gare sei vista solo come l’Antonella atleta?

Purtroppo devo dire che i pregiudizi ci sono e me ne accorgo da come qualcuno mi guarda durante le gare. Per fortuna non tutti sono così. Molti fra atleti e maestri mi conoscono da quando ero piccolissima e sanno che sono una brava ragazza a prescindere se poi metto qualche foto in bikini.

Vanti 1,2 milioni di follower su Instagram. Quale è il tuo segreto per avere questo successo?

Non ci sono segreti, anzi più si è se stessi più trasmetti fiducia nei tuoi followers. Posso dire quindi che i miei “segreti” sono la sincerità e la schiettezza.

In ultimo ti chiedo di pensare all’Antonella tra 10 anni. Dove ti vedi? Nel mondo della moda e dello sport o in altri ambiti?

Vivo alla giornata, pianifico il meno possibile, cerco di fare solo quello che mi piace senza illudermi troppo. I miei genitori mi hanno insegnato a tenere sempre i piedi per terra, infatti ci tenevano molto che mi laureassi e li ho accontentati, così ho sempre un “piano b” su cui poter contare.

Avatar
A cura di

Facebook

Da non perdere

Calcio

Il senso di Lukaku per la vita Compie oggi 28 anni Romelu Lukaku, il colosso belga dell’Inter. Le sue battaglie in campo sono lo...

Calcio

Didi, il calcio in due sillabe Il 12 maggio 2001 moriva, a Rio de Janeiro, Valdir Pereira, meglio noto con lo pseudonimo Didi, uno...

Calcio

Ebrima Darboe, il sogno di una cosa – E poi, e poi Gente viene qui e ti dice Di saper gia’ Ogni legge delle...

Altri Sport

A tu per tu con Agostino Abbagnale, la Leggenda oltre il destino Buone notizie dal canottaggio azzurro che ha concluso gli Europei di aprile...

Pugilato

Gli amici, i riflessi, il gioco di gambe: storia di Willie Pep Ci si può scordare di un re? A quanto pare sì; perché...

Calcio

Luis Vinicio, ‘O Lione Un sudamericano napoletano d’adozione. Nelle scorse settimane vi abbiamo parlato di Bruno Pesaola, stavolta è il turno di Luis Vinicio,...

Calcio

Nando Martellini, una voce sul tetto del Mondo Il nostro tributo al leggendario Nando Martellini nel giorno in cui ricordiamo la sua scomparsa avvenuta...

Altri Sport

A tu per tu con Carolina Stramare, tra moda e sport A Tu per Tu con Carolina Stramare, Miss Italia 2019. Carolina è una...

Calcio

Valentino Mazzola, la leggenda di Tulèn Tra le vittime della Strage di Superga avvenuta il 4 maggio di 72 anni fa c’era anche Valentino...

Snooker

Stephen Hendry, l’inizio del dominio (seconda parte) In  casa Hendry tutto fila per il verso giusto, così almeno sembra e i ragazzi crescono bene,...

Storie di Sport

L’amore di Andre per Steffi Per i 51 anni compiuti oggi dal leggendario tennista Andre Agassi, vi raccontiamo un episodio che spiega bene il...

Altri Sport

A tu per tu con Pino Maddaloni, l’oro di Scampia Archiviati gli europei di Judo a Lisbona con tre medaglie raggiunte dagli azzurri, ottimo...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro