Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Truffe, Pornostar e sospetti di camorra: il calcio a Mantova è un morto che cammina

Povero Mantova. Il destino della squadra della città di Virgilio legato a faccendieri, prestanomi, malavitosi e…pornostar. Dalla B, alla Buoncostume il passo è breve. Poco da meravigliarsi: la Lega PRO o serie C, di questi tempi regala storie tragicomiche. Specialmente nella prima decade di luglio, quando molte società sono alle prese con fidejussioni e costi d’iscrizione al campionato. Trattasi di colpi al cuore, anzi, un po’ più a destra, zona portafoglio. Dove spesso la carta di credito è esaurita. E allora? A Mantova hanno trovato una soluzione originale. Si spacchetta la società in una schiera di soci. Nessuno possiede più del 10% delle quote. Una soluzione ad hoc per evitare controlli.

La situazione è tragicomico-surreale. Il presidente è Claudio De Sanctis, ma né lui, né i soci, offrono le garanzie necessarie per l’iscrizione. Difficile, del resto, ottenerle se hai dei precedenti di “finanza creativa” che sfocia in illecito fiscale e truffa. A dire il vero De Sanctis ha anche provato a salvare la società, trovando in Piervittorio Belfanti un acquirente interessato. Peccato che l’affare sia sfumato poco prima delle firme. Belfanti ha avuto un contrattempo. É agli arresti per associazione a delinquere finalizzata a truffa. Gli “advisor” però, non mancano. Portano dritti a Luca Tillia: ex presidente della Casertana. Proprietario di una concessionaria di cabriolet, intesa come assegni. Candidatura scartata. De Sanctis è comunque sicuro di potercela fare. E come?

I conti, non tornano. Neanche se fra i soci, risultante come “fiduciario” c’è un laureato in matematica. Ricordate Luca Tassinari? Bene. Un curriculum vitae a cinque stelle: dalla cattedra alla televisione, con la “Pupa e il Secchione”. Quindi passa al cinema: attore protagonista  de la  “Pupa e il Nerchione”.  Alti livelli. Sfida a Rocco Siffredi. Moralmente discutibile, però è pur sempre uno che coi numeri ci mastica. Firma un contratto. Entrano altri soci: Antonio Palmieri e Gaetano Russo, da Santa Maria Capua Vetere, rilevano Andrea Barberis e prendono, ciascuno il 9% delle quote. Un rimpasto societario che preoccupa non poco i tifosi del Mantova. Palmieri risulta in affari con Salvatore Diana. Chi è costui? Il marito di Anna Iovine. Sorella di Antonio Iovine. Quindi cognato del boss della camorra pentito dopo anni di attività illecite con il clan dei casalesi. Il sospetto, in città, è che ci siano relazioni fra Palmieri, De Sanctis e lo stesso Tassinari. E l’interrogativo è sul perché è interessato a una società in fallimento. Intanto il Mantova è iscritto grazie a questa fitta schiera di azionisti. Resta da capire se supererà la soglia della fidejussione e i controlli COVISOC. Difficile. Il fallimento sembra dietro l’angolo.

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Aye, Mr President! – Quando Donald Trump stava per irrompere nel mondo del Calcio Compie oggi 75 anni Donald Trump, il magnate americano divenuto...

Calcio

Juventus, grazie Pirlo ma ora lascia da “vincente” Il termine vincente è un termine che va usato con cautela. Stefano Pioli per la qualificazione...

Altri Sport

A tu per tu con Marco Di Paola, presidente della Federazione Italiana Sport Equestri In questo difficile e complesso momento che stiamo vivendo il...

Altri Sport

Mistero Pantani: storia di una morte ancora tutta da chiarire Ieri abbiamo ricordato Marco Pantani, in occasione della ricorrenza della sua morte che ancora...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Il grande cuore del Presidente dell’Hull City Il proprietario dell’Hull City Assem Allam ha donato 8 milioni di sterline al nuovo centro...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] USA e Cina sono alleate in Italia grazie alla grana San Siro Paradossalmente le due dirigenze di Inter e Milan, provenienti da...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Per la prima volta in B, il Pordenone si affida al crowdfunding Il Pordenone torna a far parlare di sé in ambito...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Abbraccia il tuo nemico: il bel gesto del Bayern nei confronti del Kaiserslautern In Germania c’è una nobile caduta che rischia di...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Antonio Percassi e la meraviglia Atalanta ai raggi X L’artefice principale del fantastico mondo della Dea, un uomo che ha saputo valorizzare...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Barcellona – Liverpool, il confronto economico tra i due giganti della Champions League Al Camp Nou va in scena il primo atto...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Trastevere Calcio, una squadra, un Rione: a tu per tu con il Presidente Betturri Nel cuore della Capitale, c’è una squadra di...

Calcio

Venezuela, crisi e pallone: i sogni di gloria dei ragazzi della Vinotinto Da mercoledì scorso, 23 gennaio 2019, il Venezuela si trova a dover...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro