Connect with us

Cerca articoli

Varie

Tripletta Bolt, saluta le Olimpiadi: “Sono il più grande”

Era l’atleta più atteso alle Olimpiadi di Rio 2016. E tutte le aspettative erano su di lui. E lui, Usain Bolt, non ha tradito. Con la vittoria giamaicana della staffetta, infatti, Lightning Bolt ha ottenuto il terzo oro olimpico ai Giochi brasiliani, ripetendo l’impresa delle scorse Olimpiadi di Londra 2012 e Pechino 2008.

Nove medaglie che lo portano nell’olimpo dell’atletica al pari del figlio del vento Carl Lewis e del fenomeno finlandese Paavo Nurmi. Alla fine della gara, l’euforico, come sempre, giamaicano ha dichiarato tutta la sua felicità, evidenziando come con questa vittoria abbia raggiunto quello che si era prefissato di fare, cioè vincere tutto come sempre. In pieno stile del compianto recentemente scomparso Muhammad Ali ha concluso dicendo: “Adesso posso dirlo: Sono il più grande”. Evidenziando, però, che con grandissima probabilità non prenderà parte alle Olimpiadi 2020 a Tokyo. Il suo ritiro, verosimilmente, è previsto tra circa un anno dopo i Mondiali di Londra.

Per lui, un futuro come ambasciatore del suo Paese per portare a conoscenza del mondo intero, come da lui stesso dichiarato, tutte le necessità della Giamaica. Ha concluso poi ringraziando Dio, i suoi compagni e i milioni di fans che da sempre lo supportano. Adesso per lui è tempo di ferie, ovviamente meritate.

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Steven Bradbury: quando l’idolo della Gialappa’s rischiò di morire Compie oggi 48 anni Steven Bradbury, l’idolo della Gialappa’s che vinse per caso la medaglia...

Calcio

Francesco Totti: le tappe indimenticabili della storia del Capitano Compie oggi 45 anni Francesco Totti, capitano e leggenda della Roma e del calcio italiano....

Altri Sport

Un Gentiluomo chiamato Larry Lemieux: quando per vincere devi perdere Il 24 Settembre 1988 alle Olimpiadi di Seul, Larry Lemieux, un uomo che a...

Altri Sport

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 12 settembre 1913 nasceva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino...

Storie di Sport

Strage di Monaco, le colpe dei tedeschi Durante le Olimpiadi di Monaco 1972, nella notte tra il 5 e il 6 Settembre un gruppo...

Altri Sport

Fate lo Sport, non fate la guerra: Pierre De Coubertin e le Olimpiadi moderne Il 2 settembre 1937 moriva Pierre De Coubertin, l’uomo al...

Altri Sport

Edwin Moses, i passi di un dio Il nostro tributo al leggendario Edwin Moses nel giorno in cui compie 66 anni. Scrivere di sport...

Altri Sport

Sport e Prostituzione: da Campionesse a Escort, Suzy & Florica, atlete “d’alto bordo” Il sogno di ogni atleta, qualunque disciplina egli pratichi, è quello...

Calcio

Il viaggio di Javi Poves: la storia di un calciatore anti-sistema Ultimamente dal mondo del calcio potremmo aspettarci qualsiasi cosa: molti altri giocatori universalmente...

Altri Sport

Jonathan Edwards, il Gabbiano che non volava di domenica Il 7 Agosto 1995 ai Mondiali di Goteborg, il britannico Jonathan Edwards nella gara di...

Basket

Brandon Roy, il raffinato killer dalle ginocchia di cristallo Ha compiuto ieri 38 anni Brandon Roy, uno dei talenti più forti della NBA recente,...

Altri Sport

Dorando Pietri, storia dell’atleta che perse (vincendo) le Olimpiadi Il 24 luglio 1908 durante la maratona delle Olimpiadi di Londra l’atleta italiano Dorando Pietri...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro