Connect with us

Cerca articoli

Economia

Trading Online: quando i soldi possono essere a rischio

Trading Online: quando i soldi possono essere a rischio

Chi ha dimestichezza con la rete ed è appassionati di finanza, magari anche di investimenti, avrà sentito nominare almeno una volta il trading online: un concetto che va ad indicare l’arte di investire utilizzando la rete, o meglio le piattaforme di intermediazione presenti sul web, così da non avere necessità di intermediari tradizionali quali banche ed affini.
Una modalità di investimento per certi versi semplificata ma che richiede un approccio graduale, che tenga in considerazione massima tutti i rischi del caso. Che sono tanti, è bene dirlo subito per togliersi ogni equivoco. Il settore è cresciuto enormemente ed è diventato un terreno fertile per far proliferare i guadagni; come sempre in questi casi, anche da parte di realtà che operano in modo non proprio lecito.

Broker non regolamentati e truffe

Sul sito stesso della Consob, Autorità Italiana per la vigilanza dei Mercati Finanziari, campeggiano diversi avvisi tesi a mettere in guardia gli utenti da eventuali frodi; si precisa che “l’esercizio nei confronti del pubblico dei servizi e attività di investimento è riservato ai soggetti autorizzati dalla Consob”.
Una precisazione che può sembrare superflua ma che, in realtà, non lo è affatto; perché in rete si trovano oggi tantissime piattaforme che non sono in regola, quindi intermediari che offrono servizi di trading online senza averne i requisiti normativi. Tra questi requisiti si parla di determinati parametri patrimoniali ed organizzativi da rispettare; sempre sul sito Consob si invitano gli utenti a controllare prima di eseguire ogni investimento, proprio per verificare che la piattaforma scelta sia in regola, rispetti la legge.

Elementi da valutare prima di aprire un conto

Soprattutto oggi, che il trading è diventata una tentazione e si ricevono spesso chiamate promozionali volte ad invogliare l’utente ad aprire un conto di investimento. Quali sono altri elementi da valutare quando si sceglie una piattaforma? Lo chiediamo alla redazione di Mercati24.com che offre sul proprio sito una guida al mondo del trading:

“Il fattore regolamentazione è ovviamente il primo, come avete sottolineato giustamente. Dal punto di vista tecnico poi l’utente deve controllare la presenza di altri elementi prima di aprirsi un conto su una piattaforma. Si parla ad esempio di interfaccia di utilizzo, che dovrebbe essere il più possibile semplificata; di tipologie di asset sui quali investire, dato che ognuno si avvicina al mondo del trading per un determinato prodotto da acquistare. Attenzione poi ai costi della piattaforma: la maggior parte dei broker offre conti senza spese di iscrizione, guadagnando sul numero di operazioni eseguite. Così come le politiche su depositi minimi al momento dell’apertura del conto ed eventuali bonus possono variare da broker a broker.”

Un mondo articolato e complesso, che è emerso in modo prepotente negli ultimi anni muovendo una grande quantità di soldi. Come sempre in questi casi il rischio è quello di cadere in qualche truffa. Meglio allora mantenere gli occhi aperti.

Avatar
A cura di

Da non perdere

Economia

Automotive: viaggio dentro ad uno dei comparti più strategici in Italia Un settore strategico per il nostro paese, da sempre produttore ed anche esportatore...

Allenamento

Fitness e influencer: l’illusione del “Diventa come me” Internet ci ha permesso di accedere alle informazioni con una facilità senza precedenti. Così anche il...

Calcio

Campioni del mondo! Gli azzurri di Mancini riportano a casa…il titolo non ufficiale “Campioni del mondo! Grazie alla rete di Nicolò Barella gli azzurri...

Economia

Guida alle Criptovalute: cosa sono e come funzionano Strumenti che sono diventati popolari negli ultimi anni assurgendo a metodo di pagamento tra i più...

Economia

Iniziare ad investire in Borsa e farlo da zero, andando magari a sfruttare le potenzialità della rete attuale che consentono di avvicinarsi allo strumento...

Calcio

Aye, Mr President! – Quando Donald Trump stava per irrompere nel mondo del Calcio Compie oggi 74 anni Donald Trump, il magnate americano divenuto...

Doping

L’apparenza prima di tutto: DNP, la pillola “magica” che fa dimagrire…e uccide Con la riapertura della palestre dopo il lockdown da Covid-19, molti sportivi...

Altri Sport

Chetogenica: pro e contro della dieta che va più di moda Usciti dalla quarantena, bisognerà smaltire i kg di troppo accumulati dentro casa a...

Doping

[themoneytizer id=”27127-1″] Messi e gli altri: l’Ormone della Crescita e il rischio del Doping legalizzato Quando parliamo di Leo Messi, si tira in ballo...

Doping

[themoneytizer id=”27127-1″] Il Mercato Nero degli Steroidi: rischiosi, costosissimi ma facili da trovare Una maxi operazione dei Carabinieri in Calabria nell’ambito dell’antidoping ha portato...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Streaming illegale e IPTV: ecco come funziona il “Pezzotto” e quanto è facile abbonarsi Per la prima volta in Italia sono state...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Ecco la Europa Conference League: l’ennesimo colpo dell’Uefa ai Campionati Nazionali Ci siamo, dalla stagione 2021-2022 il calcio europeo avrà la sua...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro