Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Totti History: dall’infortunio alla Scarpa d’Oro

Continua l’avvicinamento all’addio di Francesco Totti con la maglia della Roma. Oggi ripercorriamo il periodo che va dall’infortunio alla caviglia fino alla rinascita e conquista della Scarpa d’Oro

Roma-Empoli, 19 febbraio 2006 – A quattro mesi da Germania 2006 all’Olimpico scende il gelo: il capitano della Roma si frattura il perone in un contrasto con Vanigli. Per il Mondiale sembra finita, ma Totti stupisce tutti rientrando in tempo e lasciando il segno nel trionfo della squadra di Lippi prendendosi la responsabilità di battere il rigore all’ultimo minuto agli ottavi contro l’Australia. A Berlino alza al cielo la coppa del mondo al termine di quella che sarà la sua ultima partita in Nazionale, per una sua precisa scelta personale.

Italia – Australia, 26 giugno 2006  Mondiali in Germania. Si gioca Italia-Australa. Un rigore decisivo per le sorti della nazionale. Gli azzurri, in inferorità numerica per l’espulsione di Materazzi, resistono fino al 95′ quando Fabio Grosso si conquista il calcio di rigore che potrebbe valere il quarto di finale. Sul dischetto, Francesco Totti. Il pallone pesa un quintale. Cucchiaio? Neanche per idea. Destro forte e teso sotto l’incrocio dei pali. Imprendibile. Non c’è neanche il tempo di rimettere il pallone a centrocampo. La partita finisce li. E inizia il sogno verso il titolo di Campione del Mondo.

Sampdoria-Roma, 26 novembre 2006 – Il capitano giallorosso, realizza un gol entrato di diritto nella storia del calcio. Su un lancio dalla destra di Cassetti,  Francesco Totti si coordina e con il sinistro al volo realizza un goal da antologia che permette alla Roma di portarsi sul 4-1 contro la Sampdoria. Uno dei goal più belli della fantastica carriera del numero 10 giallorosso.

ROMA – INTER, 9 MAGGIO 2007 –  Finale di andata di Coppa Italia. Di fronte Roma e Inter. A poche centinaia di metri dall’Olimipico si giocano gli internazionali di Tennis. Anche i padroni di casa si adeguano. L’Inter è travolta 6-2. A Totti sono sufficienti 60 secondi per portare in vantaggio la Roma e aprire la giostra del gol. Il 17 maggio, a Milano, Totti solleva la sua prima coppa Italia.

 ROMA – MESSINA, 27 maggio 2007 A poco più di un anno dall’infortuni che ne poteva condizionare la carriera e dal titolo mondiale, Francesco Totti realizza una doppietta al Messina e festeggia la conquista della Scarpa d’oro, trofeo dedicato al miglior marcatore europeo. Con 26 reti in campionato realizzato invece 52 punti e supera al fotofinish Van Nisterlooy.

Leggi anche: TOTTI HISTORY: Dallo Scudetto al 2005

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Josef Bican, il più grande marcatore della storia dimenticato per colpa della Guerra Il 25 settembre 1913 nasceva Josef Bican, un nome che potrebbe...

Calcio

Il nuovo infortunio occorso al giovane talento della Roma impone una riflessione sugli eccessi di un mondo, quello del calcio professionistico, che sembra incapace...

Calcio

Compie oggi 58 anni Renato Portaluppi, il brasiliano arrivato a Roma per spaccare il mondo, ma rivelatosi in pochi mesi uno dei “bidoni” più...

Calcio

Paul Breitner: oltre il Muro dell’apparenza Compie oggi 69 anni Paul Breitner, iconico calciatore tedesco che non ha mai nascosto le sue idee politiche...

Pugilato

Cleveland Williams, la strada spezzata di “Big Cat” Il 3 settembre 1999 moriva Cleveland Williams, considerato uno dei più grandi pugili della storia a...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Il 28 agosto 1981 moriva a Vienna Bela Guttmann, leggendario allenatore ungherese, che dopo aver...

Basket

Krešimir Ćosić, la leggenda del Fenomeno che disse di No alla Nba Spiegarlo ai giovani di oggi forse è quasi impossibile, però c’è stato...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Avrebbe compiuto oggi 79 anni Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue doti...

Storie di Sport

Jimmy Arias: la stella cadente che inventò il dritto moderno Compie oggi 56 anni Jimmy Arias, il tennista statunitense considerato il padre del dritto...

Calcio

Oronzo Pugliese, il Mago di Turi di un calcio che non esiste più Oggi vi raccontiamo la storia di uno dei primi allenatori pugliesi...

Pugilato

Carlos Monzon, la strada della violenza Il 7 agosto 1942 nasceva Carlos Monzon, il pugile argentino campione del mondo dei pesi medi che con...

Calcio

I proverbi in Italia dicono che tutte le strade portano a Roma. E il detto dovrebbe essere ulteriormente vero se ti chiami Augusto, come...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro