Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

Tokyo 2020, allarme budget: costi quadruplicati per le Olimpiadi

“Se non tagliamo drasticamente le spese nei prossimi due anni rischiamo di uscire di strada”. Queste le parole della governatrice di Tokyo Yuriko Koike sulla situazione che la capitale nipponica dovrà affrontare nei prossimi anni in vista dell’organizzazione delle Olimpiadi del 2020. Un allarme lanciato poco più di un mese fa che mostrava le difficoltà relative specificatamente al contenimento dei costi sul budget previsto per i lavori necessari alla manifestazione a cinque cerchi.

La paura che aveva il Movimento 5 Stelle nella candidatura di Roma 2024 sembra essere già realtà nel Paese del Sol Levante: secondo le stime i fondi stanziati di 7 miliardi e 300 mila dollari potrebbero essere frantumati da una spesa necessaria che sforerebbe i 30 miliardi. I maggiori esborsi sarebbero relativi alla costruzione dello Stadio Olimpico, il cui progetto è stato disegnato dall’architetta recentemente scomparsa Zaha Hadid, che prevede un costo di 2 miliardi e mezzo. Per correre ai ripari si è pensato ad una soluzione alternativa, rivedendo il progetto, che consentirebbe un risparmio di un miliardo. Sempre sul fronte costi, se da una parte il villaggio olimpico verrà finanziato interamente da investimenti privati che rientrerebbero grazie all’affitto futuro dell’area, dall’altra esistono lavori imprescindibili che riguardano la costruzione degli impianti, nello specifico quelli delle gare di canottaggio, canoa, nuoto e pallavolo. Per questo si è pensato di riutilizzare strutture già esistenti e spostare alcune competizioni a nord del Giappone con la conseguente difficoltà sugli spostamenti degli atleti. Altra voce che pesa sul bilancio è quella dei “costi invisibili” come trasporti, sicurezza, energia, tecnologia e quella sulla prevenzione dai fenomeni ambientali e climatici come i terremoti, frequentissimi nell’arcipelago giapponese e il caldo che dovrà essere affrontato durante i Giochi.

Per far fronte a queste difficoltà, è stata organizzata una commissione incaricata alla spending review, unica via percorribile per la stabilità economica della città di Tokyo e del Giappone in generale. Su questo punto, Yuriko Koike ha le idee molto chiare: “Mettiamoci una mano sulla coscienza, non siamo onnipotenti e non possiamo spendere 30 miliardi di dollari. Il Giappone non ce li ha!“. Staremo a vedere come finirà. Quello che è certo è che il budget per quel che concerne le Olimpiadi, nel corso degli anni, è sempre più diventato un’opinione. E contenerlo nei limiti previsti rappresenta la sfida più ardua, quasi sempre persa, nell’organizzazione dei Giochi olimpici.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

Nadia Comăneci: una farfalla in cerca della felicità Compie oggi 59 anni Nadia Comaneci, fenomenale ginnasta rumena che alle Olimpiadi 1976 mandò in tilt...

Altri Sport

Stefania Belmondo: a tu per tu con la “Trapulin d’oro” dello sci italiano Il mondo dello sport riparte con fatica tra la seconda ondata...

Calcio

L’Inter vuole approfittare di questo periodo particolare per battere la Juventus Dopo aver regnato incontrastata sul calcio nostrano per ben cinque anni, dal 2005...

Altri Sport

Steven Bradbury: quando l’idolo della Gialappa’s rischiò di morire Compie oggi 47 anni Steven Bradbury, l’idolo della Gialappa’s che vinse per caso la medaglia...

Altri Sport

Un Gentiluomo chiamato Larry Lemieux: quando per vincere devi perdere Il 24 Settembre 1988 alle Olimpiadi di Seul, Larry Lemieux, un uomo che a...

Altri Sport

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 12 settembre 1913 nasceva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino...

Storie di Sport

Strage di Monaco, le colpe dei tedeschi Durante le Olimpiadi di Monaco 1972, nella notte tra il 5 e il 6 Settembre un gruppo...

Altri Sport

Fate lo Sport, non fate la guerra: Pierre De Coubertin e le Olimpiadi moderne Il 2 settembre 1937 moriva Pierre De Coubertin, padre delle...

Altri Sport

Jonathan Edwards, il Gabbiano che non volava di domenica Il 7 agosto 1995 ai Mondiali di atletica di Goteborg, Jonathan Edwards, l’uomo volante del...

Altri Sport

Lo sport non è soltanto passione ed intrattenimento, ma anche impegno ed abnegazione. Un misto di determinazione e sacrificio, senza i quali, come spesso...

Altri Sport

Hassiba Boulmerka, un oro per la libertà Compie oggi 52 anni Hassiba Boulmerka, l’atleta algerina divenuta simbolo di libertà contro la discriminazione che soffriva...

Calcio

La partita che poteva cambiare tutto In diretta dalla redazione di Gioco Pulito con Ettore Zanca e il direttore Antonio Padellaro per presentare il...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro