Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Tifosi dell’Atalanta a processo: assolti dall’accusa di associazione a delinquere

L’accusa era pesante per i sei ultras dell’Atalanta finiti nelle brame della giustizia: associazione a delinquere. Il giudice, però, ha assolto tutti gli imputati. Secondo la sentenza del magistrato, infatti, il fatto non sussiste.

La decisione è arrivata lo scorso 5 luglio e gli accusati– nessuno di loro era presente in aula al momento del verdetto- sono stati giudicati tutti non colpevoli. Il Pubblico Ministero che guidava il caso aveva insistito, infatti, sull’istanze di condanna che andavano dai 6 anni e 4 mesi per uno degli imputati – considerato il “capo”- ai tre anni ed otto mesi per tutti gli altri. L’indagine si reggeva su alcuni scontri che avrebbero visto coinvolti gli ultras della Dea, come quelli scoppiati nelle partite Atalanta – Catania del 2009 ed Atalanta- Inter, in quelli andati in scena alla “Berghem Fest” nel 2010 ed i disordini nati in una protesta a Zigonia contro la presidenza Ruggieri.

Secondo il pm, pur trattandosi di casi isolati, tutti gli episodi di violenza, rientravano in una quadro più globale di meri episodi singoli e sporadici, da valutare complessivamente, raffigurando quindi una presunta associazione a delinquere, anche solo per la “minaccia” di violenza. Reato molto grave e, come si legge nei primi commi dell’articolo 416 del codice penale che lo disciplina, si può parlare di associazione per delinquere: «quando tre o più persone si associano allo scopo di commettere più delitti, coloro che promuovono o costituiscono od organizzano l’associazione sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da tre a sette anni. Per il solo fatto di partecipare all’associazione, la pena è della reclusione da uno a cinque anni». La “visione globale” disegnata dal Pubblico Ministero, invece, era contestata dagli avvocati degli imputati che hanno ribadito come i casi dei suddetti incidenti dovessero essere giudicati singolarmente e non, quindi, complessivamente. Per gli avvocati, dunque, non vi era la prova di un “piano criminoso”. Il giudice, con la sua pronuncia, ha stabilito che il fatto non sussiste, scagionando quindi i sei imputati, sostenitori dell’Atalanta, dall’accusa di associazione a delinquere.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Malafeev era un portiere Compie oggi 42 anni Vjačeslav Malafeev, ex calciatore dello Zenit San Pietroburgo. La sua storia è una lezione di vita...

Calcio

La Dittatura di Videla e quella protesta attaccata ad un palo Molti al mondo sono i modi di protestare. Alcuni tranciano come il cordone...

Calcio

Campioni di Politica: quando gli sportivi salgono al potere Provando a fare una rapida e poco approfondita considerazione socio-psicologica, non suona poi così strano...

Motori

Senna contro Prost: la leggendaria rivalità all’ombra del Sol Levante Per i 66 anni compiuti oggi da Alain Prost, vi raccontiamo una delle rivalità...

Calcio

Roberto Baggio: Genealogia del Divin Codino Quest’anno le candeline da spegnere sono cinquataquattro. Se provi ad affiancare le immagini di quando accarezzava palloni deliziando...

Altri Sport

L’ultimo arrembaggio del più famoso dei Pirati: Pantani e l’impresa nell’Inferno del Galibier Il 14 Febbraio 2004 ci lasciava Marco Pantani, in circostanze ancora...

Altri Sport

Ride bene chi ride ultimo: i Campioni che hanno vinto la battaglia contro il Bullismo In occasione della Giornata nazionale contro il Bullismo e...

Basket

L’incredibile Febbraio ’95 di Hakeem Olajuwon “Ci sono tantissimi, grandissimi atleti nel mondo di fede islamica. E come ben sapete c’è un mese all’anno...

Altri Sport

Nino Bibbia: storia di un fruttivendolo diventato Campione Olimpico Il 4 Febbraio 1948 per la prima volta l’Italia conquistava la medaglia d’oro alle Olimpiadi...

Altri Sport

L’armonia di Manuel Bortuzzo Testo: Ettore Zanca Illustrazione: Enrico Natoli Se questo fosse un film degli Avengers, ora Manuel tornerebbe indietro nel tempo. Magari...

Calcio

C’era una volta un Leone con un Mitra: Batigol Se non fosse per l’intensità dello sguardo, caratterizzato da profondi occhi chiari, sarebbe difficile per...

Altri Sport

Chamonix 1924: le Olimpiadi dei Soldati Il Biathlon fa la sua comparsa  alle Olimpiadi proprio in occasione della prima edizione invernale della grande kermesse...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro