Lucio, la Lazio e il suo canto libero

Il 9 Settembre 1998 Lucio Battisti, uno dei più grandi della storia della musica italiana. Un artista la cui musica è diventata l’inno dei tifosi della Lazio che hanno sempre rivendicato la sua passione per i colori biancocelesti. Lucio Battisti era tanto

/

Ciao Piccolo Grande Leoncino

Un anno fa ci avevamo sperato, sai piccolo leoncino? Anzi, a vederti sempre in compagnia di quel gigante che accanto a te era Defoe, speravamo che la forza e la tenacia ti venissero passate anche con le flebo. Eri diventato amico di

/

L’ultima follia del ‘Barbaro’ Guerrero

4 aprile 2010: al termine di un deludente pareggio casalingo contro l’Hannover, il bomber dell’Amburgo e, soprattutto, della nazionale peruviana (della quale è già allora un vero e proprio simbolo) Paolo Guerrero colpisce al volto con una bottiglietta d’acqua un tifoso della

/

Lucio, la Lazio e il suo canto libero

Lucio Battisti era tanto grande quanto riservato. Per questo non ha mai manifestato apertamente la sua passione per la Lazio. Proprio non sopportava l’idea di essere etichettato. Eppure di etichette in quegli anni, gliene sono state affibbiate addosso tantissime. Un giorno era

/

Vittorio, Tu sei la Roma

“Ci sono i tifosi di calcio. Poi ci sono i tifosi della Roma”. Pensiero e parole di Agostino Di Bartolomei, incarnate da questa storia. Non è solo calcio. Non solo. É amore e senso di appartenenza. É passione e coraggio. É orgoglio

Esclusiva: Gianfranco, tifoso della Lazio: “Non ho sputato”

Gianfranco, il tifoso protagonista del convulso dopopartita di Lazio – Chievo, culminato con la lite con Tounkara chiarisce la propria posizione in un intervento telefonico durante la trasmissione televisiva Goal di Notte. “A partita finita sono sceso, sbagliando, per dire qualcosa a