/

Toni Kroos, la normalità dell’eccellenza

Toni Kroos, la normalità dell’eccellenza È un veterano al punto tale che, quando ci si dimentica della sua anagrafe e si va a controllare l’almanacco, ci si sorprende dei suoi soli trentadue anni. Età calcisticamente matura, certo; però sempre più giovane, o

/

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 31 marzo 1980 moriva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino nazista conquistò 4 medaglie d’oro davanti a Hitler. Per molti fu un simbolo antinazista, ma la verità, raccontata

/

Matthias Sindelar, il patriota anti Hitler

Matthias Sindelar, il patriota anti Hitler Nella notte tra l’11 e il 12 Marzo, i soldati dell’esercito della Germania Nazista oltrepassavano indisturbati il confine con l’Austria, dando il via a quella che fu chiamata “Anschluss”, ovvero l’annessione alla Grande Germania voluta da

/

Thomas Tuchel, insperato calcistico stomp

Thomas Tuchel, insperato calcistico stomp Tutto è, ed è stato soprattutto, fuorché uno venuto dal nulla. È la definizione meno rispondente al vero che si possa dare di lui. La realtà di una biografia che ha tutto di sostanziale e nulla di

/

Werner Seelenbinder, il lottatore rosso

Werner Seelenbinder, il lottatore rosso Si ricordava ieri la morte di Werner Seelenbinder, il lottatore tedesco partigiano che combatteva durante il periodo nazista. Per l’occasione vi raccontiamo la sua storia. Che cosa voleva dire essere un campione di lotta greco-romana comunista nella

/

I fantasmi di Gary e Robert

I fantasmi di Gary e Robert Avrebbe compiuto oggi 52 anni Gary Speed, capitano del Galles, la cui storia tragica può essere accomunata a quella di Robert Enke, portiere tedesco dell’Hannover 96. Entrambi vittime di una esistenza ormai insostenibile. Guardate quella palla

1 2 3 5