/

Tom Pryce, il peggiore dei giri

Tom Pryce, il peggiore dei giri Avrebbe compiuto oggi 73 anni Tom Pryce, il pilota britannico che a soli 27 anni perse tragicamente la vita in un incidente terribile. Riviviamo quella giornata che difficilmente possiamo dimenticare. C’è stato un semidio effimero della

/

Muhammad Ali, in principio fu la bicicletta

Muhammad Ali, in principio fu la bicicletta Quale ragazzino, negli anni Cinquanta, non avrebbe desiderato una bicicletta Schwinn? Una di quelle così belle e rifinite da sembrare una piccola motocicletta, con il sellino bicolore, bianco e marrone, molleggiato, il copricatena rosso come

/

Pietro Vierchowod, lo Zar che ha vinto tutto

Pietro Vierchowod, lo Zar che ha vinto tutto Era l’unico giocatore di quella ‘Sampdoro’ ad aver già conquistato lo scudetto. Srecko Katanek e Alexej Mikhailitchenko avevano vinto nei loro Paesi, ma non erano a Bogliasco da diversi anni come i ‘Gemelli del

/

Jerry Quarry, bianco per caso

Jerry Quarry, bianco per caso Avrebbe compiuto ieri 77 anni Jerry Quarry, il pugile statunitense la cui storia sembra uscita da un romanzo. Ve la raccontiamo. Vederlo davanti ad Ali, con i suoi passi prevedibili progressivamente invischiati nella ragnatela del più grande

/

Didi, il calcio in due sillabe

Didi, il calcio in due sillabe Il 12 maggio 2001 moriva Valdir Pereira, meglio noto con lo pseudonimo Didi, uno dei calciatori più iconici della storia, elemento di quel DidiVavàPeléGarrincha che tutti conosciamo. Per ricordarlo, vi raccontiamo la sua storia. – Per

/

Nando Martellini, una voce sul tetto del Mondo

Nando Martellini, una voce sul tetto del Mondo Il nostro tributo al leggendario Nando Martellini, la cui scomparsa, datata 2004, ricorreva ieri, 5 maggio. Uno slogan per entrare nell’immaginario collettivo. Nando Martellini da Roma è riuscito in questa piccola grande impresa. Lui,

/

Valentino Mazzola, la leggenda di Tulèn

Valentino Mazzola, la leggenda di Tulèn Tra le vittime di quel maledetto 4 Maggio 1949 sulla collina di Superga in cui il Grande Torino fu affidato alla storia e alla memoria di tutti, c’era ovviamente anche lui, Valentino Mazzola, capitano di quella