Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

Storia di Daisy

“Se le parlo al telefono, lei capisce che ho origini africane?”. Così scherzava Daisy Osakue, qualche mese fa con un giornalista. In effetti se le parlate per telefono, sentite un fortissimo accento piemontese.

Già perché Daisy, è nata all’ospedale Mauriziano di Torino. I genitori sono nigeriani, ma non l’hanno mai portata al paese di origine, per paura della situazione politica molto instabile. Papà e mamma sono anche loro sportivi. Judoka lui, giocatrice di pallamano lei. 

Daisy per ottenere la cittadinanza italiana ha fatto tutto il da farsi. Nel 2013 bisognava fare una lunga trafila burocratica. E lei ha portato vaccinazioni, scontrini di libri scolastici, perfino la testimonianza delle maestre d’asilo. Si allena tra l’Italia e l’America in lancio del disco e del peso. Record di lancio del disco under 23 polverizzato dopo 39 anni. Nel frattempo studia giustizia criminale. 

Daisy la notte scorsa è stata colpita da un’auto in corsa con un uovo in faccia. Ha una lesione oftalmica e dovrà essere operata.
Io spero ci sia chi pubblicamente prenda posizione per un’atleta, una ragazza che rischia di saltare gli Europei di atletica. E da atleta italiana, questo rischia di pregiudicare il nostro prestigio.

Altro non dico, in questo clima in cui noto una bilaterale violenza verbale. Spero solo di tifare per lei agli Europei. E di vederle polverizzare record. È la volta che mi affeziono all’atletica leggera.

 

Ettore Zanca
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Basket

Don Haskins, il Martin Luther King bianco del Basket americano Il 7 Settembre 2008 moriva a El Paso, in Texas, Don Haskins, leggenda del...

Calcio

Paul Breitner: oltre il Muro dell’apparenza Compie oggi 69 anni Paul Breitner, iconico calciatore tedesco che non ha mai nascosto le sue idee politiche...

Calcio

La faccia di Cyrille Regis, pioniere della lotta al razzismo C’è un tram, della Midlands Metro Service, che ha il nome di un calciatore....

Altri Sport

Jonathan Edwards, il Gabbiano che non volava di domenica Il 7 agosto 1995 ai Mondiali di atletica di Goteborg, Jonathan Edwards, l’uomo volante del...

Altri Sport

Quattro anni fa ho conosciuto la storia di Nicoletta Tinti, avendo modo anche di parlare con lei. Nicoletta è una ballerina di ginnastica ritmica,...

Calcio

Viv Anderson, il primo Leone nero della Storia d’Inghilterra Il 29 Luglio 1956 nasceva Viv Anderson, il calciatore rimasto nella storia dello Sport per...

Calcio

La Grecia di Euro 2004 simbolo di resistenza e orgoglio Il 4 luglio 2004 allo Estadio da Luz di Lisbona la Grecia si impone...

Altri Sport

Wilma Rudolph, la Gazzella Nera che conquistò Berruti e l’Italia Il 23 giugno 1940 nasceva Wilma Rudolph, la Gazzella Nera che alle Olimpiadi di...

Pugilato

Quando Joe e Sugar non erano bianchi I più grandi di sempre. Lo dicono le statistiche e, più delle statistiche, lo dice quello che...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] St. Pauli: i Pirati tedeschi che giocano contro l’odio Il 15 Maggio 1910 ad Amburgo nasceva un club che si è reso...

Altri Sport

Festa della Mamma: Alysia Montano, la donna incinta che corse gli 800 metri Si celebra oggi la Festa della Mamma 2020. Per celebrare le...

Altri Sport

Festa d’Europa: perché alle Olimpiadi non vedremo mai il Team Europe Il 9 Maggio si celebra la Festa d’Europa (Giorno Europeo) per ricordare il...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro