Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Stato vs Società: chi paga la sicurezza e l’ordine pubblico?

[themoneytizer id=”27127-1″]

Stato vs Società: chi paga la sicurezza e l’ordine pubblico?

Gli scontri prima della finale di Coppa Italia tra Atalanta e Lazio hanno riaperto l’annoso dibattito sulla sicurezza e su chi e come deve contribuire nel mantenimento dell’ordine pubblico.

 Da una parte il vice Premier Salvini ha più volte detto di voler dare attuazione tramite emendamenti attuativi ad una norma già approvata che chiederebbe alle società un contributo per garantire l’ordine pubblico.

 Si parla di una cifra che varia tra il 5 e il 10 % dell’incasso del botteghino annuo. Il Ministro dell’Interno ha anche detto di trovare ingiusto il fatto che le società di calcio guadagnino molto da questi eventi sportivi ma che invece tutte le grane e conseguenze siano oneri e spettino delle singole città.

Allo Stato, per voce di Salvini, si contrappone il pensiero delle società di calcio, di cui Lotito si fa portavoce: “le società non devono diventare un bancomat per tutti quanti. Bisogna fare le cose con buon senso”. A dare forza e valore al pensiero del patron della Lazio ci ha pensato la Lega Calcio che ha fatto notare come i club contribuiscano già con una cifra consistente, circa 20 milioni, alle spese per videosorveglianza e stewards, che molti incidenti avvengono ormai lontani dagli stadi, e che altri organizzatori di eventi non devono versare nulla allo Stato. Insomma, i club di calcio sembrano contrari a pagare ancora e lo scontro resta aperto. intanto, però, tra i due litiganti il terzo gode. Il tifo violento.

[themoneytizer id=”27127-28″]

 

Emanuele Sabatino
A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Carlo Petrini: il coraggio di denunciare Il 16 aprile 2012 moriva Carlo Petrini, il calciatore che degli anni 70-80 ha vissuto sulla sua pelle...

Calcio

Ruud Krol a Napoli, anche libero va bene In una foto al porto di Napoli, in mezzo a due pescatori e con una grossa...

Calcio

Quando il “Falco” Marcelo Otero rifilò quattro goal alla Fiorentina Per celebrare i 50 anni compiuti oggi da Marcelo Otero vi proponiamo il racconto...

Calcio

Lo scorso 6 aprile è stato il trentesimo anniversario dal primo ritorno di Roberto Baggio a Firenze da avversario. Il ‘Divin Codino’ alla Juventus...

Calcio

Helenio Herrera: Morte e Misteri dell’Inter del Mago Il 10 aprile 1910 nasceva Helenio Herrera, il Mago dell’Inter capace di vincere tutto. Della sua...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Calcio

Il “Best friulano”: Ezio Vendrame, la mezzala che sarebbe diventata un poeta  Ieri si è ricordata la scomparsa avvenuta il 4 aprile dello scorso...

Calcio

Giuseppe Chiappella: Firenze andata e ritorno Lombardo come Prandelli, tornò anche lui sulla panchina della Fiorentina. Giuseppe Chiappella scrisse pagine importanti della storia gigliata,...

Calcio

La storia di Alec Stock, esonerato due volte dall’irriconoscenza Il 30 Marzo 1917 nasceva Alec Stock, la cui storia rappresenta perfettamente la vita dell’allenatore...

Calcio

Ciao Mondo Sono già passati 3 anni da quando Emiliano Mondonico ci ha salutato dopo una dura battaglia contro il cancro. Un allenatore unico...

Calcio

Gaizka Mendieta, dai 90 miliardi ai dischi in finale di Champions League Ha compiuto ieri 47 anni Gaizka Mendieta, il centrocampista basco che dopo...

Calcio

Cesare Prandelli: il coraggio di fermarsi e il tempo che non torna più “No, il tempo non torna più. E ieri non eri tu,...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro