Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Stadio della Roma a Fiumicino: siamo sicuri che sia solo una provocazione?

Inizialmente fu il sindaco Esterino Montino a lanciare l’idea, che venne presa da tutti come la classica battuta del politico in cerca di visibilità. Era il febbraio scorso e mentre in Campidoglio si stava decidendo sul futuro dello stadio della Roma a Tor di Valle, sulla scena irruppe la suggestiva proposta di Montino: realizzare l’impianto nella “sua” Fiumicino.Facciamolo qui abbiamo tutto ciò che serve” disse. Sembrò la classica provocazione di turno senza né capo né coda. Della quale tutti si dimenticarono o quasi, quando la sindaca di Roma Virginia Raggi insieme al DG giallorosso Mauro Baldissoni annunciarono in diretta televisiva, di aver raggiunto l’accordo per Tor di Valle. E chiuso l’accordo sembrava anche che finalmente fossero sparite le magagne.

D’altronde fu lo stesso Baldissoni a dichiarare la sera del 22 febbraio che non ci sarebbero stati “altri intoppi”. I quali, purtroppo per lui la Roma e i romani, nei mesi a venire al contrario non mancheranno, anzi. Arriveranno prima la bocciatura “a metà” in Conferenza dei Servizi, poi la storia del vincolo sull’Ippodromo (richiesto dalla Sopraintendenza e mai apposto dalla Commissione Regionale), ancora il taglio delle opere pubbliche (su tutte l’ormai famoso “Ponte di Traiano” al quale verrà preferito il “Ponte dei Congressi” in attesa di autorizzazione e da realizzarsi con i soldi pubblici) e  infine un’altra Conferenza dei Servizi ma “ridotta” nei tempi. Con l’autorizzazione che se tutto dovesse andare per il verso giusto, potrebbe arrivare ma non prima del nuovo anno. Fatto sta che a 5 anni di distanza dalla presentazione del progetto preliminare, lo stadio della Roma a Tor di Valle sembra ancora in alto mare.

Ed ecco che allora, fioriscono le proposte alternative.  E dopo il sindaco Montino è arrivato anche l’assessore Paolo Calicchio a ribadire l’idea di costruire l’impianto a Fiumicino. “Abbiamo aree già disponibili, ben collegate dalle due ferrovie e dalle due autostrade” ha detto l’assessore allo Sport nell’agosto scorso. E in effetti pensandoci bene, almeno dal punto di vista dei collegamenti, l’impianto non avrebbe problemi. Oltre al rinomato aeroporto “Leonardo Da Vinci” ci sarebbe sempre l’autostrada Roma-Fiumicino (già considerata nel progetto di Tor di Valle anche per lo svincolo che la Raggi ha voluto eliminare), e linea ferroviaria Orte-Fiumicino, anche questa già inclusa nel progetto attuale come mezzo di arrivo su ferro alternativo alla Roma-Lido. Senza dimenticare che non ci sarebbero vincoli su strutture già esistenti da preservare (a Fiumicino si costruirebbe su “aree vergini”), e presumibilmente, senza le pastoie burocratiche del Comune di Roma. Siamo proprio sicuri che Pallotta non ci abbia fatto un pensierino?

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Il cuore grande di Antonio Candreva In Italia le battaglie di principio si fanno ai danni dei più deboli e dei più...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Pallotta come Decio Cavallo, a lui hanno venduto lo stadio e non la Fontana di Trevi (dal Fatto Quotidiano 27 Marzo 2019)...

Calcio

In questi giorni tutti hanno detto qualcosa sullo Stadio della Roma ma in pochi  sono riusciti a schiarirci le idee al riguardo. Per fare...

Calcio

Una rimonta che riscrive la storia e…i libri contabili. La Roma sbarca, italiana in solitaria, nelle semifinali di Champions. Un risultato che, al netto...

Calcio

Daniele Frongia:”Così riparte lo Sport a Roma” Campo Testaccio tornerà ai cittadini romani. Un monumento per quanto riguarda la città, non solo per la parte...

Calcio

L’ultima novità sul progetto per lo stadio della Roma a Tor di Valle è il classico fulmine a cielo (quasi) sereno. O se si...

Calcio

Ekaterinburg (Екатеринбург), nel Circondario federale degli Urali, a 40 km dal confine euroasiatico, sarà la città più orientale ad ospitare una partita del prossimo...

Calcio

Se lo si chiedesse ad un economista direbbe che non c’è correlazione tra l’andamento della Roma dal punto sportivo e da quello finanziario. Detta...

Inchieste & Focus

Era una notizia che girava nell’aria da mesi, ora è arrivata la definitiva conferma: gli Internazionali BNL d’Italia diventeranno un Mini-Slam. Ad annunciarlo in...

Calcio

In molti pensano che se ci fosse stato lui, a quest’ora lo stadio della Roma sarebbe già stato costruito. E Francesco Totti, magari, avrebbe...

Calcio

Il progetto che riguarda il nuovo stadio della Roma a Tor di Valle somiglia sempre di più al “frutto amaro” di cui cantava Antonello...

Inchieste & Focus

E’ possibile pensare che in una città dove per mancanza di manutenzione si stanno abbassando tutti i limiti di velocità si possa svolgere, ad...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro