Connect with us

Cerca articoli

Azzardo

Sporting – Juventus ed il bookmaker sanguisuga. Quando il guadagno deriva dalla manipolazione

La Juventus vola allo stadio Josè Alvalade per la sfida contro lo Sporting Lisbona, replay di quindici giorni fa dove a Torino finì 2-1 per i bianconeri che dovettero però sudare le sette camicie rimontando con le prodezze di Pjanic e Mandzukic lo svantaggio iniziale.

Le quote ci dicono Sporting Lisbona 4.33 – pareggio 3.6 – Juventus 1.95. Tradotto in percentuali segno 1 22%, pareggio 27%, vittoria della Juve 51%. Quindi vince la Juve al 51% e non vince al 49%. Fossimo nel poker si parlerebbe di coin flip (lancio della moneta) ma andiamo ad analizzare questo testa o croce per vedere se è conveniente o meno.

La Juventus ha 6 punti in classifica ed è seconda a 3 punti dal Barcellona primo. I bianconeri sono a +3 sullo Sporting proprio in virtù della partita vinta contro i portoghesi 15 giorni fa allo Juventus Stadium. C’è però da dire che la vittoria bianconera è stata piena di difficoltà a cominciare dal vantaggio ospite nei primi minuti e ribaltato da due prodezze dei campioni juventini. A questo bisogna aggiungere altri due fattori: il primo è che anche il Barcellona a Lisbona ha faticato vincendo di misura per 0-1 nel secondo tempo ed il secondo che alla Juve un pareggio andrebbe più che bene perché lascerebbe le distanze invariate proprio dai portoghesi.

Magari la Juventus vincerà lo stesso, e noi ce lo auguriamo,  ma il fatto che tutti gli scommettitori puntino sulla Juve che in Italia essa sia la squadra con più tifosi al seguito ha fatto sì che i bookmaker, sfruttando la psicologia, abbassassero la quota talmente tanto rendendola del tutto sballata dal punto di vista matematico. Fate attenzione.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Josef Bican, il più grande marcatore della storia dimenticato per colpa della Guerra Il 25 settembre 1913 nasceva Josef Bican, un nome che potrebbe...

Altri Sport

Un Gentiluomo chiamato Larry Lemieux: quando per vincere devi perdere Il 24 Settembre 1988 alle Olimpiadi di Seul, Larry Lemieux, un uomo che a...

Calcio

La Leggenda di Pelé che “ferma” la Guerra del Biafra in Nigeria Il 21 Settembre si celebra la Giornata Mondiale della Pace ONU. Per...

Altri Sport

Perché corro alla Maratona di New York Il 13 settembre 1970 si correva la prima edizione della Maratona di New York, quest’anno rimandata a...

Altri Sport

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 12 settembre 1913 nasceva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino...

Calcio

11 Settembre 2001: il calcio nel giorno in cui il Mondo cambiò per sempre Alle 14,46 (ora italiana) di diciannove anni fa, un aereo...

Calcio

Jock Stein, il destino del minatore che salì sul tetto d’Europa Il 10 Settembre 1985 ci lasciava Jock Stein, leggendario allenatore del Celtic Campione...

Inchieste & Focus

L’Altra Faccia di Pyongyang: la Corea del Nord e lo Sport “organico” di Kim Jong Un Oggi, 9 Settembre, si celebrano in Corea del...

Calcio

C’era una volta l’U.S. Milanese, la terza forza di Milano L’8 Settembre 1928 l’Inter, per volere del Regime fascista, cambia la sua denominazione in...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Avrebbe compiuto oggi 79 anni Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue doti...

Altri Sport

Johann Kastenberger: il maratoneta che scappava dalla polizia “Corri, Forrest, Corri!” La celebre frase del Film Forrest Gump, interpretato da Tom Hanks nel 1994,...

Calcio

Bianchi contro Neri, la partita “razzista” dove nessuno si sentì discriminato Estate 1979; West Midlands, più precisamente West Bromwich. La società di casa allo...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro