Connect with us

Cerca articoli

Salute e Benessere

Sigarette elettroniche e salute, tra dubbi e certezze

Sigarette elettroniche e salute, tra dubbi e certezze

Un tema caldo da anni, da quando questi prodotti hanno fatto la propria comparsa sul mercato delle sigarette. Si parla di e-cigarettes, più comunemente note come sigarette elettroniche, che in Italia hanno iniziato a vedere la luce nel 2008, commercializzate per la prima volta ed incluse finanche, in quello stesso anno, nel dizionario Treccani.
Il tema ha diviso da subito opinione pubblica e comunità scientifica tra chi ne magnificava le doti, disegnandole come il superamento della sigaretta tradizionale; e chi invece sosteneva che, in fin dei conti, vizi e virtù erano i medesimi. La sigaretta elettronica è meno dannosa di quella classica? Fa male alla salute?
Domande da 1 milione di dollari che vanno ad arricchire una telenovela che ogni giorno vede una nuova puntata. Anche i liquidi che si vaporizzano con la sigaretta elettronica possono contenere sostanze nocive e potenzialmente dannose, ma se ci si affida a prodotti certificati dalla certa provenienza, l’unica sostanza dannosa è la nicotina.

La presa di posizione del Ministero della Salute

L’ultima puntata di questo tira e molla è arrivata a Febbraio 2021 a seguito di alcune dichiarazioni ufficiali da parte del Ministero della Salute. In una lettera scritta da due dirigenti del ministero (Direttore generale delle Professioni sanitarie e Risorse umane e Direttore generale della Prevenzione sanitaria del Ministero della Salute) si sostiene che i prodotti a tabacco riscaldato e le sigarette elettroniche, quindi i dispositivi che rilasciano nicotina, sono in grado di causare una dipendenza da nicotina al pari dei prodotti tradizionali. Ovvero, le sigarette classiche.
Quindi, le sigarette elettroniche non potrebbero essere considerate, come ad oggi si è spesso sostenuto, una soluzione alternativa rispetto alle sigarette tradizionali. Questo in considerazione del fatto che al loro interno sarebbero presenti, oltre alla nicotina, anche sostanze nocive.

Gli studi effettuati sul prodotto

D’altro canto, il mito è stato sfatato grazie ai molti studi che sono stati effettuati, sia privati che pubblici, dai quali si evince la bassissima tossicità delle sigarette elettroniche rispetto ai prodotti di tabacco riscaldato e soprattutto rispetto alle sigarette “analogiche”.
Basti pensare che in uno stato come il Regno Unito, che da anni combatte contro la piaga dei fumatori, la e-cig sia mutuabile ed utilizzata come vera e propria terapia contro il fumo.

Il mercato delle sigarette elettroniche

Dall’altra parte c’è un mercato ricco, una filiera che conta circa 30 mila dipendenti impiegati a vario titolo nel settore delle sigarette elettroniche. E, altro elemento non certamente da poco, tantissimi utenti, fumatori nuovi o ex fumatori di sigarette tradizionali che si sono convertiti all’e-cigarette.
Su tutto il territorio ci sono tante realtà attive nella vendita di sigarette e prodotti affini, così come sul web dove sono nati, nel corso degli anni, diversi portali di riferimento, come nel caso di https://odse.it/ che vende sigarette, ricariche e accessori vari legati al mondo delle e-cigarettes.

Il meccanismo della sigaretta elettronica

In sostanza la questione legata alle sigarette elettroniche sembra essere un perfetto equilibrio tra rischi (che comunque non possono mancare se vi è presenza di nicotina) e vantaggi rispetto alle sigarette tradizionali. La sigaretta elettronica è costituita da una fonte di alimentazione (chiamata batteria), un elemento riscaldante (chiamato atomizzatore) all’interno del quale va inserito il liquido (anche chiamato e-liquid), al cui interno troviamo una base composta da Glicole Propilenico e Glicerina Vegetale alla quale possono essere addizionate quantità variabili di nicotina e additivi aromatizzanti.
Il meccanismo alla base della sigaretta elettronica è piuttosto semplice: quando l’utente attiva la batteria, si attiva il tutto, l’elemento riscaldante vaporizza il liquido e si genera questo vapore, il gesto viene chiamato ‘svapo’, e questo vapore viene inspirato nei polmoni. Un meccanismo che avrebbe il vantaggio potenziale di aiutare i fumatori tradizionali, per un prodotto che ha indubbi vantaggi ma sul quale gli scienziati hanno ancora molto da imparare.

A cura di

Da non perdere

Alimentazione

Sport e caffeina: quali benefici secondo la scienza  Il contributo della caffeina sulle attività sportive è confermato dalla scienza ed è stato ripreso anche...

Calcio Social

Tra LeBron e Ibrahimovic nessuno dei due ha ragione Quello tra LeBron James e Zlatan Ibrahimovic è stato uno scontro che a livello mediatico...

Salute e Benessere

Quali sono i benefici dell’olio di canapa L’olio che proviene dal seme della canapa è altamente nutriente e può essere particolarmente utile per la...

Alimentazione

Dieta senza glutine: una guida per principianti È sempre più praticata, a volte per necessità altre volte per moda, da un numero crescente di...

Calcio

C’era una volta un Leone con un Mitra: Batigol Se non fosse per l’intensità dello sguardo, caratterizzato da profondi occhi chiari, sarebbe difficile per...

Integratori

9 modi con cui il Lactobacillus Acidophilus può giovare alla tua salute I probiotici stanno diventando integratori alimentari popolari. È interessante notare che ogni...

Cura e Prevenzione

10 modi naturali per dormire meglio Più di un terzo degli adulti statunitensi dorme abitualmente meno di sei ore a notte. I benefici di...

Cura e Prevenzione

10 motivi per cui è importante dormire bene Una buona notte di sonno è incredibilmente importante per la tua salute. In effetti, è importante...

Alimentazione

Alcol e salute: il buono, il brutto e il cattivo Internet è pieno di messaggi contrastanti sull’alcol. Da un lato, quantità moderate sono state...

Integratori

Vitamine del gruppo B: benefici, effetti collaterali e dosaggio Le vitamine del gruppo B sono un gruppo di sostanze nutritive che svolgono molti ruoli...

Alimentazione

Proteine animali e vegetali: qual è la differenza? Circa il 20% del corpo umano è costituito da proteine. Poiché il tuo corpo non immagazzina...

Alimentazione

Vino rosso: fa bene o fa male? I benefici per la salute del vino rosso sono dibattuti da tempo. Molti credono che un bicchiere...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro