Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Sholing FC: quando una birra ti salva la vita

Il club dilettantistico inglese dello Sholing FC ha da pochi giorni emesso una nota in cui afferma che sarà “per sempre in debito con Budweiser e la FA”.

Passi per la Football Association, la massima federazione calcistica di uno dei quattro paesi sottoposti al regno di Elisabetta, ma cosa diavolo può riguardare la nota marca di birra Budweiser tutto ciò?

E’ presto detto.

La società anglosassone precedentemente citata è stata recentemente scelta per ricevere una sovvenzione di 100.000 sterline e a fornire il denaro è stata proprio Budweiser che, in seguito ad una partnership stipulata con la FA, fornisce a un club di calcio dilettantistico (per la precisione, tra la quinta e la sesta serie nella famosa ‘piramide’ del mondo del calcio inglese) l’ingente somma di denaro.

La squadra di Wessex Premier League, che ha mancato la promozione quest’anno, finendo la stagione in terza posizione, si accinge quindi a vivere un futuro luminoso, dopo una difficile storia recente dovuta al fallimento avvenuto nel 2015.

Adesso, però, la netta inversione di tendenza.

I vertici dello Sholing FC intendono utilizzare il denaro ottenuto per migliorare tutte le strutture sportive (e non) inerenti al proprio team.

Il manager dei ‘Boatmen’, questo il soprannome dei calciatori del club, Dave Diaper, ha rivelato al quotidiano The Indipendent:

“È semplicemente incredibile essere stati selezionati. Gli ultimi vent’anni sono stati assai complicati per noi, spesso alla ricerca di sponsor per farci andare avanti con le nostre attività. Ora arrivano, invece, tutte queste sterline. È una quantità enorme per noi.”

“Molte grazie a Budweiser e alla FA, davvero. Saremo in debito nei loro confronti per sempre”.

Un club radicalmente legato alla propria comunità cittadina: questo è lo Sholing. Si tratta di una società dalla storia lunga e, in realtà, anche piuttosto tormentata.

Nato nel 1884, lo Sholing è stato costretto a riformarsi in diverse occasioni e giocare spesso con diversi e numerosi nomi.

In particolare, nella stagione 1920/21, ci fu un grande acuto: la squadra raggiunse il primo turno della FA Cup, dove tuttavia perse poi contro il Burnley.

Perfettamente in linea con il rapporto eccezionale legato alla cittadinanza, Diaper ha evidenziato come le squadre giovanili siano esattamente al centro della missione calcistica portata avanti dallo Sholing.

“Abbiamo 20 squadre giovanili, per ragazzi dagli 11 ai 18 anni. Siamo fantastici per l’organizzazione dei nostri giovani. Anche nella prima squadra abbiamo giocatori importanti sotto i 19 anni, pensate che il più giovane ne ha solo 17.”

Una bella storia di sport e solidarietà, con l’augurio che, dopo una storia ultracentenaria assai complessa, i tifosi dello Sholing FC possano finalmente godersi anni di successi.

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Il Nottingham Forest di Brian Clough in un football che non esiste più Il 20 Settembre 2004 moriva all’età di 69 anni Brian Clough,...

Calcio

I leggendari 1.140 minuti dello Swindon Town dalla Third Division alla gloria di Wembley Il calcio è uno sport meraviglioso e niente entusiasma più...

Calcio

Viv Anderson, il primo Leone nero della Storia d’Inghilterra Il 29 Luglio 1956 nasceva Viv Anderson, il calciatore rimasto nella storia dello Sport per...

Calcio

DeFoe e Bradley sulla pelle e nel cuore, per sempre Essere personaggi pubblici per qualcuno comporta un vestito di vanità cucito da sarti spocchiosi....

Calcio

Sport Criminale: quando gli atleti sono vittime di agguati Quando parliamo di giocatori vittime di agguati non possiamo non cominciare da quello che, purtroppo,...

Calcio

Bianchi contro Neri, la partita “razzista” dove nessuno si sentì discriminato Estate 1979; West Midlands, più precisamente West Bromwich. La società di casa allo...

Calcio

Strage di Hillsborough, 32 anni dopo: le verità scomode di una tragedia evitabile Il 15 Aprile 1989 allo stadio Hillsborough di Sheffield, avvenne una...

Calcio

Top of the Kop Il 15 Marzo 1892 è la data di fondazione di uno dei club più famosi e prestigiosi d’Inghilterra, il Liverpool....

Calcio

Wimbledon ’88, la gloria dei bastardi Ci sono storie di sport che stupiscono; altre commuovono. Di altre ancora si può dire che abbiano molto...

Calcio

Bert Trautmann: Giocare e vincere con il collo rotto Tutto comincia in una zona borghese di Brema nel 1923, nella quale il giovane Bernhard...

Calcio

6 febbraio 1958 – Monaco di Baviera, fiori rossi nella neve Ce la farò, padre? Io credo di sì. Mi avete dato due volte...

Calcio

Jamie Vardy e i gradini sui quali riflettere Compie oggi 34 anni Jamie Vardy, il bomber del Leicester, la cui storia ci ha insegnato...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro