Connect with us

Cerca articoli

Doping

Sharapova dopata e “mazziata”: persi cento milioni di sponsorizzazioni

Dopo l’annuncio che Maria Sharapova ha fallito il controllo anti-doping ed è stata trovata positiva al Meldonium, sostanza proibita che aumenta il flusso del sangue, aiuta il recupero ma soprattutto è un coprente per l’EPO, la stella del tennis potrebbe essere squalificata da un minimo di tre mesi, e potrebbe andare quindi alle Olimpiadi di Rio, ad un massimo di due anni.

Questa scoperta avrà, oltre agli effetti sportivi, anche effetti dal punto di vista economico per bionda tennista russa, abituata a guadagnare decine di milioni di dollari all’anno. Maria è al momento la numero sette al mondo nel ranking femminile ed è anche l’atleta donna più pagata, titolo che ha mantenuto per un decennio secondo la rivista Forbes. Nel 2014 ha guadagnato 23 mln di dollari da sponsor e premi derivanti dai tornei.

NIKE:

La relazione tra il famoso marchio sportivo americano e la Sharapova va avanti da lunghissimo tempo. Addirittura, secondo quanto confessato dalla stessa, il brand sponsorizzerebbe la tennista sin da quando lei aveva solamente undici anni. Dopo il fallimento del test anti-doping, la Nike ha rilasciato un comunicato dove si è detta molto dispiaciuta per l’accaduto annunciando anche la conclusione della sponsorizzazione per giusta causa. Il contratto in essere aveva una durata di otto anni per un compenso totale di 100 milioni di dollari.

PORSCHE & TAG HEUER

La casa automobilistica ha annunciato di aver cancellato tutti gli eventi della Sharapova e di aver sospeso i negoziati per il rinnovo del suo contratto, scaduto lo scorso dicembre, e di restare in attesa di nuove notizie. Stesso discorso della Porsche anche per la Tag Heuer. Il brand di orologi, in procinto di ridiscutere il contratto con la tennista russa, ha sospeso i negoziati.

EVIAN & AVON:

Evian, marca di acqua minerale, facente parte del gruppo Danone, non ha comunicato sanzioni in merito alla squalifica ma solo di voler aspettare la fine dell’indagine per decidere il da farsi. Avon, famoso brand di cosmetici, non ha voluto rilasciare dichiarazioni chiudendosi in un silenzio stampa.

In attesa di scoprire quale sanzione sarà comminata alla bella Maria, la somma del danno emergente e del lucro cessante ammonta ad una cifra di poco superiore ai cento milioni di dollari.

FOTO: www.tenniscircus.com

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Altri Sport

[themoneytizer id=”27127-1″] Colossi d’argilla: I Brand sportivi e i problemi sul marchio Il Tribunale dell’Unione Europea ha emesso una sentenza per cui le tre...

Basket

[themoneytizer id=”27127-1″] La battaglia di Kawhi Leonard contro la Nike La Stella dei Toronto Raptors, Kawhi Leonard ha fatto causa alla Nike per riavere i...

Altri Sport

[themoneytizer id=”27127-1″] Just don’t do it. Se rimani incinta la Nike ti toglie lo stipendio Alysia Montano venne considerata come una sorta di supermamma...

Storie di Sport

[themoneytizer id=”27127-1″] Roger Federer, Uniqlo e il Paradosso dei paradossi Come ormai ben noto, l’accordo commerciale che legava Roger Federer e la Nike è...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Le Maglie da Calcio della prossima stagione fanno schifo Le maglie dei team calcistici rappresentano, da sempre, una dei parametri base di...

Altri Sport

In una famosa canzone Zucchero cantava “donne, tududu, in cerca di guai” e sono sempre donne quelle che ancora oggi – soprattutto nello sport...

Altri Sport

“L’importante non è vincere ma partecipare” è la frase simbolo dei Giochi olimpici pronunciata dal suo fondatore Pierre De Coubertin, il quale però decise...

Altri Sport

In una famosa canzone Zucchero cantava “donne, tududu, in cerca di guai” e sono sempre donne quelle che ancora oggi – soprattutto nello sport...

Calcio

Come si dice? Piove sul bagnato. E se a bagnarti è una pioggia di soldi, anzi di yen, il detto assume tutto un altro...

Calcio

A Milano c’è una squadra veramente unica al mondo. E non ce ne vogliano i tifosi rossoneri o nerazzurri se per una volta non...

Calcio

Il rinnovo dell’accordo di sponsorizzazione tra il Barcellona di Messi e la Qatar Airways ha riportato alla luce l’abituale dibattito, in tali circostanze, riguardante...

Azzardo

Poco più di un mese fa Maria Sharapova era stata travolta dallo scandalo legato al Meldonium, farmaco considerato dopante, al quale la tennista russa...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro