Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Serie A Vendesi: tra le due litiganti la Spagna gode. E diventa “Monopolista”

E cosi la Spagna si è presa il calcio italiano? Calma, c’è tempo. Però l’asta dei diritti tv lascia in eredità uno scenario alquanto complesso. Da una parte, Mediapro. Dall’altra, le emittenti televisive digitali e satellitari costretti a rivedere l’asta.


 

Galeotta fu l’offerta

Mediapro ha fatto saltare il banco offrendo “appena” 1000 euro in più rispetto alla base d’asta. Per essere precisi, la società iberica ha messo sul piatto un miliardo e cinquanta milioni e mille euro. Quanto basta per mandare su tutte le furie Sky. L’emittente di Rogoredo è la vera sconfitta. Ha già inoltrato ricorso e diffidato l’azienda iberica. Adesso la palla passa all’Antitrust che ha quarantacinque giorni di tempo per ratificare la cessione. Un atto puramente formale.

Sky diffida ma la strada è in salita

Sky, attraverso i suoi legali, ha già diffidato la Lega dall’assegnare al colosso spagnolo i diritti audiovisivi poiché Mediapro avrebbe agito presentando un’offerta da operatore della comunicazione e non da intermediario indipendente.  La base dell’azione legale affonda le radici sul presunto comportamento di Mediapro. Gli spagnoli, nel corso della trattativa, hanno avviato una negoziazione con la Lega per realizzare anche un canale ufficiale, curandone palinsesti e veste editoriale. Secondo Sky quest’azione viola il paragrafo 5.3 del secondo Invito e l’assegnazione non è compatibile con le linee guida del “no single buyer rule”.  Ovvero, la preclusione di un operatore di aggiudicarsi i diritti in esclusiva.

E gli abbonati?

In tutto questo resta da capire chi e quando trasmetterà il calcio in tv. È tutto molto semplice: è sufficiente aspettare. Non vi sono, al momento, certezze, se non quella che le emittenti dovranno trattare con Mediapro l’acquisto dei diritti televisivi. In questo senso, la situazione è molto fluida. Il colosso iberico ha a disposizione i diritti audiovisivi del campionato di serie A e presto potrebbe aggiungervi la B. E destinarli al miglior offerente. Dunque Sky e Mediaset dovranno trattare con Mediapro per trasmettere il calcio. Cosi come non è per niente remota l’ipotesi di un canale ad hoc della Lega, da “piazzare” in un bouquet Mediaset o Sky (come Eurosport, per capirsi). Infine il nuovo “package” coinvolgerà anche i device di ultima generazione: quindi anche i colossi della telefonia e di internet potrebbero scendere in campo. In aggiunta ovviamente alle TV. Ricapitolando: Mediapro ha acquistato i diritti per rivenderli, non avendo una tv. Dunque le piattaforme digitali e satellitari devono trattare con Mediapro che, essendo un indipendente, può creare anche pacchetti per colossi telefonici e telematici. Occhio dunque anche a Netflix, Amazon e Facebook. Il territorio è vasto e c’è spazio per tutti…basta pagare.

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Le meteore della Serie A: El Uablo bianconero Juan Eduardo Esnaider Compie oggi 48 anni Juan Eduardo Esnaider, uno dei tanti “fenomeni parastatali” (come...

Calcio

Malafeev era un portiere Compie oggi 42 anni Vjačeslav Malafeev, ex calciatore dello Zenit San Pietroburgo. La sua storia è una lezione di vita...

Calcio

La Dittatura di Videla e quella protesta attaccata ad un palo Molti al mondo sono i modi di protestare. Alcuni tranciano come il cordone...

Calcio

A tu per tu con Giacomo Tedesco Abbiamo avuto il piacere di intervistare Giacomo Tedesco, ex calciatore e attuale allenatore di tecnica individuale. Giacomo,...

Calcio

Roma – Milan: la distanza non è solo nei chilometri Roma – Milan. Roma e Milano. Una splendida dicotomia. Difficile che chi ami una,...

Calcio

Campioni di Politica: quando gli sportivi salgono al potere Provando a fare una rapida e poco approfondita considerazione socio-psicologica, non suona poi così strano...

Motori

Senna contro Prost: la leggendaria rivalità all’ombra del Sol Levante Per i 66 anni compiuti oggi da Alain Prost, vi raccontiamo una delle rivalità...

Azzardo

Calcio e gioco d’azzardo: nuova partnership tra As Roma e Leovegas.News Un accordo che era nell’aria, anticipato dalla pubblicità comparsa sui cartelloni dello stadio...

Calcio

Roberto Baggio: Genealogia del Divin Codino Quest’anno le candeline da spegnere sono cinquataquattro. Se provi ad affiancare le immagini di quando accarezzava palloni deliziando...

Economia

La volatilità dei mercati, il rischio principale per gli investitori È un termine di uso comune, certamente familiare a tutti coloro i quali sono...

Altri Sport

L’ultimo arrembaggio del più famoso dei Pirati: Pantani e l’impresa nell’Inferno del Galibier Il 14 Febbraio 2004 ci lasciava Marco Pantani, in circostanze ancora...

Calcio

Chiamatelo Garellik: La storia di Claudio Garella Para e basta. Para più che puoi. La parte del corpo coinvolta non conta: para ed esulta....

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro