Connect with us

Cerca articoli

during the Serie A match between Atalanta BC and Cagliari Calcio at Gewiss Stadium on November 3, 2019 in Bergamo, Italy.

Calcio

Serie A, ira dell’Uefa e dei medici sull’opposizione del Cts

Gli echi della chiusura manifestata dal Comitato Tecnico Scientifico nei confronti del protocollo della Figc secondo Sky sono arrivati fino agli uffici dell’Uefa. L’organo calcistico continentale è seriamente preoccupato per le sorti della Serie A che rischia di subire un forte ridimensionamento. Ma la questione attuale più dirimente per l’Uefa riguarda le stringenti regole a cui dovrebbero andare incontro i calciatori italiani, provvedimenti che si ripercuoterebbero anche sui club ancora impegnati nelle coppe europee (Juventus, Atalanta, Napoli, Inter e Roma). La quarantena collettiva di una squadra nel caso in cui venisse trovato un solo giocatore positivo è una conditio sine qua non del Cts che per l’Uefa sarebbe inaccettabile. 

 

L’altro paletto che costringe i medici delle società ad assumersi tutta la responsabilità dell’attuazione del protocollo rischia invece di creare grossi malumori tra i professionisti sanitari dei club nonché ambiguità giuridiche ed etiche. Durissimo il commento di Enrico Castellacci, ex medico della Nazionale Italiana ai microfoni di Radio Punto Nuovo: 

 

“Ma si vuole veramente ripartire o si fa un campionato che si blocchi da solo senza che ci siano input politici veri e proprie? Aspetto con ansia le indicazioni del Governo. Con questa indicazione del CTS sembra addirittura che i medici sociali debbano fare i vigilantes del gruppo. Un medico non è un eroe, ma un professionista serio e si assume le proprie responsabilità. E’ da tempo che continuo a ripetere che il medico del calcio è l’anello debole della catena che non ha un contratto depositato in Lega. Il paradosso è che la figura più debole si ritrova ad essere la figura fondamentale e la più critica. Ho già ricevuto molte lettere di colleghi dalla Serie B che minacciano le loro dimissioni in caso non venisse rivista la questione della responsabilità, che diventa una responsabilità penale.  I club si devono assumere le loro responsabilità, bisogna nominare dei medici competenti che vanno associati ai medici del calcio nel rispettare le linee guida. Situazione difficile da valutare con molta attenzione. Quarantena? Si crea un grosso handicap, se si fosse seguito il modello tedesco sarebbe stato più semplice. Avremmo messo in isolamento il giocatore contagiato, fatto i tamponi necessari e fatto riprendere gli allenamenti. Qui si pensa alla riapertura del campionato, non escludendo una prossima chiusura. Una volta che si iniziano le trasferte, il pericolo di contaminazione è più alto, basta un solo giocatore e si blocca il campionato. Crea delle perplessità non indifferenti sulla vera volontà di ripartire”.

RedazioneNews
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Da non perdere

Calcio

Francesco Totti: le tappe indimenticabili della storia del Capitano Compie oggi 44 anni Francesco Totti, capitano e leggenda della Roma che, dopo aver lasciato...

Calcio

Napoli – Genoa: inizio e fine del gemellaggio più longevo della Serie A Oggi pomeriggio si giocherà al San Paolo Napoli – Genoa, valevole...

Calcio

Anna Magnani e Francisco Lojacono: una storia di calcio e di un tango a Via Veneto Il 26 settembre 1973 se ne andava all’età...

Calcio

Mario Jardel e quei saluti calorosi sotto la curva sbagliata Con il calciomercato nel vivo, riviviamo la storia di un bomber dal grande palmarès,...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Il 16 settembre 2016 moriva l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Calcio

Il nuovo infortunio occorso al giovane talento della Roma impone una riflessione sugli eccessi di un mondo, quello del calcio professionistico, che sembra incapace...

Calcio

11 Settembre 2001: il calcio nel giorno in cui il Mondo cambiò per sempre Alle 14,46 (ora italiana) di diciannove anni fa, un aereo...

Calcio

Compie oggi 58 anni Renato Portaluppi, il brasiliano arrivato a Roma per spaccare il mondo, ma rivelatosi in pochi mesi uno dei “bidoni” più...

Calcio

Chi era Gaetano Scirea Il 3 settembre 1989 moriva  Gaetano Scirea, un campione vero, uno sportivo d’altri tempi, tragicamente scomparso in un incidente stradale...

Calcio

“We will Ruud you”: il calcio ai tempi di Gullit Se Marco Van Basten è la fiaba da raccontare ai figli la sera mentre...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Il 28 agosto 1981 moriva a Vienna Bela Guttmann, leggendario allenatore ungherese, che dopo aver...

Ultime Notizie Calcio

Dove eravamo rimasti? Dopo oltre tre mesi di astinenza causa pandemia da covid-19, il prossimo 20 giugno, salvo clamorose complicazioni, ripartirà finalmente il campionato...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro