Connect with us

Cerca articoli

Inchieste & Focus

Se vita non è

Rileggere i nomi di Eluana Englaro, Piergiorgio Welby, Giovanni Nuvoli,Mario Fanelli, Walter Piludu e Dj Fabo e molti altri ancora, mi ferma un po’ il respiro su questa tastiera che tenta attraverso il pensiero di fare un riepilogo di felicità e vita, di diritti e di scelte consapevoli. Di richieste inascoltate e di dolore. Tanto.
Dentro il coraggio di morire e laforza straordinaria di chi li ha amati e continuerà a farlo, “lasciandoli andare”.

Eutanasia_cartellone_fg

Piergiorgio Welby,  il primo a sostenere il tema dell’autodeterminazione del malato e della scelta sul fine, attivista e co-presidente dell’associazione Coscioni, fu aiutato da un medico consenziente.
Giovanni Nuvoli,
malato di Sla, iniziò  uno sciopero della fame e della sete lasciandosi morire.
Eluana Englaro,
la giovane di Lecco rimasta in stato vegetativo per 17 anni, caso in cui il Paese si è diviso a metà.
Mario Fanelli, malato di Sla morto per cause naturali nel 2016, chiedeva una legge sull’eutanasia.
Walter Piludu, malato di Sla, è morto ottenendo il distacco del respiratore: il tribunale di Cagliari ha infatti autorizzato la struttura sanitaria dove si trovava a cessare i trattamenti.
Dj Fabo
, sesto malato aiutato in questo modo ad ottenere l’eutanasia dall’associazione Coscioni.

dj fabo

Da marzo 2015 la campagna Eutanasia legale, ha “aiutato 233 persone a mettersi in contatto con i centri svizzeri per il suicidio assistito

In una recente testimonianza , Mina Welby ricorda il marito e la sua vita con lui.
Le difficoltà di ogni giorno sempre più gravi e il silenzio assenza di chi avrebbe potuto ‘aiutarli’.

Non possiamo fare altro che leggere di storie, troppo spesso lontane e diverse dalle nostre. Colpiti dai racconti di vite che segnate oltre misura, chiedono di scegliere in un quotidiano rassicurante, ciò che riteniamo ‘oltre’.
Dovremmo essere in grado di comprendere e accettare decisioni differenti, proprio NOI, che grazie alla libertà di pensiero e di movimento, abbiamo un privilegio non trascurabile che ci pone ad un incrocio che invita a ‘fermarsi e a rispettare precedenze e stop’.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

110 anni di St. Pauli: la storia della Brigata Garibaldi e del calcio dal basso tedesco Molte volte in questo periodo di pandemia da...

Altri Sport

Jonah Lomu, più forte del suo destino Il 12 maggio 1975 nasceva, nella città neozelandese di Auckland, Siona Tali “Jonah” Lomu, da tutti conosciuto...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Outback Rugby League, vita e Sport ai confini del mondo Broken Hill, Australia. Città di confine nell’estremo ovest del New South Wales...

Calcio

Abbiamo intervistato Luca Marelli, ex arbitro di calcio, di professione avvocato. Con lui abbiamo parlato dell’universo delle giacchette nere, delle polemiche, di come cambierà...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro