Connect with us

Cerca articoli

Azzardo

Scommesse in ricevitoria: un’opportunità per il riciclaggio di denaro

Le ricevute delle scommesse effettuate permettono di avere certificata la provenienza dei soldi qualora qualcuno dovesse indagare su di voi. Ma chi controlla la provenienza dei soldi con cui queste scommesse sono state pagate?

Le scommesse fino a qualche anno fa erano legate a parole dall’accezione tutto sommato positiva quali divertimento, gioco, brivido, adrenalina. Negli ultimi anni la tendenza si è invertita e le parole legate alle scommesse hanno connotati molto più negativi quali malattia, patologia, ludopatia, truffa ed ora anche riciclaggio.

Proprio quest’ultimo è l’aspetto che ci preme sottolineare oggi in questo articolo. Mettiamoci nei panni di un disoccupato che grazie ad attività illegali abbia a disposizione 10.000 euro di soldi “sporchi”. Questi soldi o verranno tenuti per sempre dentro un borsone o sotto il materasso, perchè se versati in banca farebbero scattare subito un controllo da parte di Equitalia & Friends, oppure bisogna trovare il modo di rendere questi 10.000 euro un’entrata giustificata.

Ecco che allora arriva in soccorso dei delinquenti la vecchia e cara ricevitoria. Prendiamo una partita a caso, Germania-Cile di Confederations Cup che ha quote 1 2.55 X 3.60 2 2.80. Con la semplice formula 100/quota ci ricaviamo quanto dobbiamo investire su ogni esito per bilanciare l’operazione. Nello specifico 1 – 39% X – 28% 2 – 36% (tutti arrotondati). La somma come è facile intuire non è 100 bensì 103. Quel tre percento eccedente è l’aggio del banco, un tre percento che però il malvivente in questione sarà ben felice di pagare per vedere i suoi soldi sporchi ripuliti e soprattutto giustificabili di fronte al Fisco.

Fatta una piccola proporzione per armonizzare il tutto a 100 le percentuali finali sono 1 – 38%  X – 27% 2 – 35% (sempre arrotondati).

Adesso non rimane che suddividere la puntata:

per il segno 1 – 10.000 / 100 = 100. — 100 * 38 = 3800 — 3800*2.55 =9690

per il segno X –  10.000 / 100 = 100. — 100 * 27 = 2700 — 2700*3.60 =9720

per il segno 2 –  10.000 / 100 = 100. — 100 * 35 = 3500 — 3500*2.80 =9800

Come potete vedere, male che andrà al malvivente, segno 1, perderà solo 310 € euro dei suoi 10.000 euro iniziali ma in compenso avrà il grandissimo vantaggio di avere soldi puliti, non segnati, giustificabili di fronte al Fisco in virtù della ricevuta ma soprattutto bonificabili per vincite di grandi importi.

Sebbene questo articolo possa sembrare un vademecum su come riciclare i soldi sporchi o  comunque derivanti da attività illegali, non è assolutamente così ma questo non dipende da noi ma dall’onestà del lettore e dell’uso che fa delle informazioni, la nostra missione è quella di denunciare una minaccia concreta alle istituzioni preposte che si sono sempre preoccupate di evitare il riciclaggio di denaro attraverso le scommesse online ma si sono dimenticati che la stessa cosa, anzi peggio, si può fare tranquillamente sotto casa e senza controllo.

 

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

1 Comment

1 Comment

  1. Sergio Buzzi

    Giugno 23, 2017 at 2:06 pm

    Non c’è nulla da dire. Che lo vuole fare già sapeva il trucco.
    Stessa cosa per la sale slot-machine. Si mettono i soldi si fanno un po’ di tiri e poi stampi la ricevuta con la”vincita”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Motori

Luca Badoer, “lo Stachanov del volante” Compie oggi 51 anni Luca Badoer, l’uomo nell’ombra della Ferrari che vinceva i Mondiali. Il nostro tributo allo...

Altri Sport

Chamonix 1924: le Olimpiadi dei Soldati Il 25 gennaio 1924 a Chamonix, in Francia iniziavano le Olimpiadi invernali, la prima edizione della storia dei...

Basket

L’incredibile Febbraio ’95 di Hakeem Olajuwon Compie oggi 59 anni Hakeem Olajuwon, fenomenale cestista di origini nigeriane, due volte campione NBA con gli Houston...

Calcio

Rod Stewart ama il Calcio alla follia Rod Stewart compie oggi 77 anni. L’eterno musicista britannico in carriera ha venduto più di 100 milioni...

Storie di Sport

Andrea Whitmore-Buchanan: se il destino è più infame anche del razzismo Ieri si ricordava la morte, datata 1982, di Andrea Whitmore Buchanan, la talentuosa...

Calcio

Auguri Davide Avrebbe compiuto 35 anni oggi Davide Astori, il capitano della Fiorentina che ci ha salutato quattro anni fa, sconvolgendo il calcio italiano....

Calcio

La Leggenda Eusebio: quando la Pantera Nera sbranò la Corea del Nord Il 5 Gennaio 2014 moriva Eusebio, fenomenale giocatore portoghese Pallone d’Oro nel...

Motori

Tanti auguri Schumi, Keep Fighting Michael Schumacher: 53 anni oggi e ultimi 9 compleanni vissuti fra silenzio, angosce e speranze. Sono trascorsi otto anni e...

Calcio

Ad un passo dalla morte fino alla Premier League: la storia di Shane Duffy Compie oggi 30 anni Shane Duffy, il calciatore irlandese la...

Calcio

La partita di Natale: quando il calcio sconfisse la Grande Guerra Il freddo di dicembre mi riporta in mente uno degli episodi che descrivono...

Calcio

Bianchi contro Neri, la partita “razzista” dove nessuno si sentì discriminato Estate 1979; West Midlands, più precisamente West Bromwich. La società di casa allo...

Calcio

Storia del Soldato Eder Compie oggi 34 anni Eder, l’eroe del Portogallo Campione d’Europa nel 2016. Di lui si sono perse le tracce e...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro