Connect with us

Cerca articoli

Integratori

Come scegliere vitamine e integratori di alta qualità

Come scegliere vitamine e integratori di alta qualità

Gli integratori alimentari sono prodotti che le persone usano per aggiungere sostanze nutritive o altri composti al proprio corpo. Dalle singole vitamine e minerali alle miscele di nutrienti ed erbe, ci sono numerosi integratori sul mercato che pretendono di fornire specifici benefici per la salute. Tuttavia, a causa della regolamentazione limitata, non è sempre chiaro quali integratori siano di alta qualità, né quali siano uno spreco di denaro o addirittura potenzialmente pericolosi.

Cosa sono gli integratori, le vitamine, i minerali e le miscele brevettate?

Gli integratori sono prodotti che vengono assunti per bocca e contengono un “ingrediente dietetico”, come vitamine, minerali, erbe e prodotti vegetali, aminoacidi, enzimi, probiotici, antiossidanti o altri nutrienti. Disponibili in numerose forme, tra cui capsule, caramelle gommose, tinture, polveri e liquidi, gli integratori alimentari sono generalmente commercializzati come un modo semplice ed efficiente per migliorare la tua salute fisica o mentale. Altre definizioni importanti da comprendere quando si guardano i supplementi includono.

Vitamine. Le vitamine sono nutrienti essenziali di cui il tuo corpo ha bisogno per funzionare correttamente e rimanere in salute. Molti aiutano a regolare le funzioni metaboliche vitali, inclusa la crescita, la funzione nervosa e la digestione.

Vitamine liposolubili. Queste vitamine si dissolvono nel grasso e possono essere immagazzinate nel corpo. Includono le vitamine A, D, E e K.

Vitamine idrosolubili. Queste vitamine si dissolvono in acqua e non vengono immagazzinate dall’organismo. Includono vitamina C e vitamine del gruppo B.

Minerali. I minerali sono elementi inorganici essenziali per funzioni corporee specifiche, come la crescita, la salute delle ossa e l’equilibrio dei liquidi.

Miscela esclusiva. Una miscela brevettata è una combinazione unica di ingredienti creata da un produttore di integratori. Spesso è difficile dire dall’etichetta la quantità di ogni ingrediente contenuto nella miscela.

Per gli individui più sani, è possibile consumare tutte le vitamine e i minerali di cui hai bisogno solo attraverso la dieta. Tuttavia, ci sono alcune condizioni, farmaci e circostanze in cui possono essere necessari integratori per soddisfare le esigenze nutrizionali. Un punto chiave da sottolineare quando si parla di integratori alimentari è che sono progettati per integrare, non sostituire, nutrienti o altri composti nella dieta. Ciò significa che anche se stai assumendo un integratore, è comunque importante seguire una dieta varia ed equilibrata, se possibile.

Nutrienti negli alimenti vs integratori vitaminici e minerali

Mangiare una varietà di cibi è il modo migliore per assicurarti di soddisfare le tue esigenze di vitamine e minerali. Dopotutto, cibi diversi contengono quantità e combinazioni di nutrienti variabili. Ad esempio, gli agrumi sono noti per essere ricchi di vitamina C, mentre le verdure a foglia verde sono un’ottima fonte di vitamina K. Oltre a vitamine e minerali, gli alimenti contengono altri nutrienti essenziali, tra cui proteine, grassi sani e fibre, tutti necessari per la salute generale e il funzionamento ottimale del corpo. Inoltre, gli alimenti a base vegetale, in particolare, sono ricchi di antiossidanti e sostanze fitochimiche, due classi di composti che sono legati a benefici ridotti all’infiammazione e alla protezione contro le malattie croniche.

Al contrario, gli integratori non offrono gli stessi benefici nutrizionali. Poiché hanno lo scopo di integrare – non sostituire – una dieta sana, generalmente forniscono solo quantità concentrate di nutrienti specifici. Uno studio osservazionale condotto su 30.899 adulti negli Stati Uniti ha rilevato che un’adeguata assunzione di determinati nutrienti attraverso fonti alimentari era associata a un ridotto rischio di morte per malattie cardiache, nonché a morte per qualsiasi causa. Tuttavia, consumare gli stessi nutrienti in forma di integratore non ha ridotto il rischio di morte per malattie cardiache o per qualsiasi causa. Gli individui con carenze nutrizionali o quelli a maggior rischio di inadeguato apporto di nutrienti, come le donne in gravidanza, possono trarre beneficio dall’assunzione di integratori come raccomandato da un medico.

Chi ha bisogno di integratori?

In generale, l’assunzione di integratori vitaminici e minerali non è necessaria per gli adulti sani con un apporto adeguato di questi nutrienti. Sebbene sia preferibile assumere questi nutrienti essenziali attraverso la dieta, alcuni potrebbero avere difficoltà a farlo. Ci sono anche alcuni casi in cui possono essere indicati gli integratori. Le persone che possono trarre beneficio dagli integratori includono.

Donne incinte o che allattano

Neonati allattati esclusivamente o parzialmente

Adulti o bambini con carenze nutrizionali diagnosticate

Individui con condizioni che causano malassorbimento di nutrienti

coloro che sono stati sottoposti a chirurgia bariatrica, come il bypass gastrico

Adulti o bambini con accesso limitato agli alimenti

Alcuni vegani e vegetariani

Alcune carenze nutrizionali sono anche più comuni, ad esempio la vitamina D. A differenza di altre vitamine, è difficile assumere abbastanza vitamina D dalla sola dieta. Sebbene il tuo corpo possa produrre vitamina D dall’esposizione alla luce solare, si stima che un miliardo di persone in tutto il mondo abbia bassi livelli di questa vitamina. Indossare frequentemente la protezione solare, vivere molto a nord o a sud dell’equatore, stare in casa e avere la pelle più scura sono tutti fattori di rischio per essere carenti di vitamina D. Inoltre, gli anziani potrebbero non essere altrettanto efficaci nel sintetizzare la vitamina D a causa dei cambiamenti biologici nella pelle che si verificano naturalmente con l’età.

Di conseguenza, gli integratori di vitamina D sono comunemente raccomandati. Parla con il tuo medico per consigli personalizzati sul tipo di integratore di cui potresti aver bisogno, così come sulla dose appropriata. Inoltre, mentre le vitamine prenatali sono raccomandate durante la gravidanza e talvolta durante l’allattamento, queste categorie dovrebbero evitare gli integratori a base di erbe a meno che un medico non suggerisca diversamente.

Integratori per bambini

I bambini sani sono generalmente in grado di soddisfare i loro bisogni nutrizionali solo attraverso una dieta variata. Tuttavia, ci sono determinati gruppi di età e circostanze in cui possono essere raccomandati integratori. Ad esempio, l’American Academy of Pediatrics raccomanda che i bambini allattati parzialmente ed esclusivamente al seno ricevano circa 400 UI di vitamina D al giorno attraverso integratori fino a quando il bambino inizia a consumare latte arricchito con vitamina D. Inoltre, i bambini o gli adolescenti che seguono una dieta rigorosamente a base vegetale possono essere maggiormente a rischio di carenza di diversi nutrienti critici, tra cui vitamina B12, calcio, ferro, zinco e vitamina D.

Sebbene sia possibile per i bambini che seguono una dieta a base vegetale ottenere abbastanza di questi nutrienti dal solo cibo, richiede un’attenta pianificazione. Di conseguenza, a seconda dei tipi di alimenti che il bambino sta consumando, possono essere indicati degli integratori. Poiché i bambini e gli adolescenti hanno esigenze nutrizionali diverse rispetto agli adulti, è importante parlare con un pediatra per consigli sui tipi di integratori e sui dosaggi che sono sicuri.

Potenziali preoccupazioni con l’assunzione di integratori

Sebbene gli integratori contengano ingredienti che si trovano negli alimenti, ci sono potenziali problemi di sicurezza da considerare prima di assumere quantità concentrate di questi ingredienti sotto forma di integratore.

Possibili interazioni

Oltre a parlare con il tuo medico del tipo di integratore che sei interessato a prendere, è fondamentale chiedere informazioni su eventuali potenziali interazioni. Gli ingredienti degli integratori, tra cui vitamine, minerali, erbe e altri prodotti botanici, possono avere conseguenze negative non intenzionali se combinati con alcuni farmaci, altri integratori, alimenti e alcol. Ad esempio, gli integratori di vitamina E possono aumentare il rischio di sanguinamento in coloro che assumono farmaci per fluidificare il sangue, mentre gli integratori di calcio possono limitare l’efficacia degli antibiotici e ridurre l’assorbimento del ferro da alimenti e integratori. Alcuni integratori possono anche influenzare l’accuratezza dei risultati di laboratorio. Gli integratori contenenti erbe e botanici possono destare qualche preoccupazioni, poiché molti hanno dimostrato di interagire con vari farmaci. Inoltre, molte erbe hanno una ricerca insufficiente sugli esseri umani per confermare potenziali interazioni ed effetti collaterali.

Ingredienti che possono diventare tossici nel tempo o a dosi elevate

Una preoccupazione per il consumo di vitamine e minerali attraverso gli integratori piuttosto che dagli alimenti è l’aumento del rischio di consumare una quantità troppo alta o che potrebbe diventare tossica nel tempo. Oltre alle quantità raccomandate, molte vitamine e minerali hanno quello che viene chiamato un livello di assunzione superiore tollerabile. Si tratta della più alta quantità di nutrienti ma è improbabile che causi effetti collaterali negativi nella popolazione generale. Tale livello per vitamine e minerali varia in base all’età e al sesso. Esistono anche raccomandazioni separate per le donne in gravidanza o in allattamento.

Le vitamine liposolubili sono particolarmente preoccupanti per quanto riguarda il rischio di tossicità, poiché quantità eccessive possono accumularsi ed essere immagazzinate nel corpo. In particolare, il consumo eccessivo di vitamine A, D ed E può essere tossico, portando a effetti collaterali come battito cardiaco irregolare, danni agli organi, emorragie, ictus emorragico e, in casi estremi, anche coma e morte. Poiché le vitamine idrosolubili non sono immagazzinate nel tuo corpo, è meno probabile che causino tossicità da un sovradosaggio.

Detto questo, assumere costantemente dosi molto elevate di vitamine idrosolubili può ancora causare disturbi digestivi, danni al fegato e persino danni neurologici potenzialmente irreversibili. A meno che non sia sotto la supervisione di un medico, è importante non superare il livello tollerato di vitamine o minerali. Mentre alcuni effetti collaterali possono essere lievi, altri possono essere più gravi. Inoltre, poiché il livello per i bambini è spesso molto più basso di quello per gli adulti, i bambini sono particolarmente a maggior rischio di sovradosaggio e tossicità. Per motivi di sicurezza, assicurati di conservare sempre gli integratori fuori dalla portata dei bambini. Ciò è particolarmente importante per le vitamine gommose, poiché il loro sapore dolce può attrarre i bambini.

Possono generare effetti collaterali negativi

Gli integratori alimentari possono causare effetti collaterali negativi, anche se assunti alle dosi consigliate. Gli effetti collaterali segnalati sono spesso lievi, come nausea, diarrea o mal di testa. In particolare, gli integratori di ferro sono noti per causare disturbi digestivi. Tuttavia, alcuni ingredienti negli integratori, in particolare le erbe, possono avere effetti collaterali più gravi, come reazioni allergiche, aumento della pressione sanguigna e battito cardiaco elevato o irregolare.

Potrebbero non essere efficaci

Poiché gli integratori alimentari sono soggetti a una regolamentazione piuttosto limitata, c‘è anche il rischio che il prodotto contenga meno ingredienti di quanto si dichiari. Oltre a non ottenere il valore dei tuoi soldi, questo può essere potenzialmente pericoloso per le persone che fanno affidamento sull’integratore per soddisfare le loro esigenze di nutrienti essenziali.

È anche importante essere cauti nei confronti dei reclami sul prodotto. A causa delle normative FDA, i produttori non possono affermare che il loro prodotto cura, tratta o riduce il rischio di una specifica malattia o condizione a meno che non sia stato dimostrato dalla ricerca in tal senso. Tuttavia, possono includere affermazioni strutturali o funzionali, che descrivono come gli ingredienti nel prodotto possono influenzare i sistemi o gli organi del corpo. Ad esempio, un integratore può dire che supporta i livelli di energia. Tuttavia, questa affermazione non richiede che il prodotto sia stato scientificamente provato per aiutare a migliorare i livelli di energia. Di conseguenza, non vi è alcuna garanzia che l’assunzione del supplemento comporterà questo desiderio.

(Fonte www.healthline .com)

A cura di

Da non perdere

Alimentazione

Sport e caffeina: quali benefici secondo la scienza  Il contributo della caffeina sulle attività sportive è confermato dalla scienza ed è stato ripreso anche...

Integratori

Dieta e Integratori: ecco la bibbia per ogni sportivo Programmare settimanalmente dei momenti da dedicare all’attività fisica è diventato un aspetto sempre più presente...

Salute e Benessere

Prodotti legali a base di CBD: ecco tutto quello che c’è da sapere sui loro benefici I prodotti derivati della pianta di Cannabis sono...

Salute e Benessere

Quali sono i benefici dell’olio di canapa L’olio che proviene dal seme della canapa è altamente nutriente e può essere particolarmente utile per la...

Allenamento

Allenamento con il tapis roulant: vantaggi e benefici Allenarsi a casa (che poi, chi ce lo avrebbe mai detto, in questi mesi è diventata...

Viaggi e Turismo

Tutti i benefici di un viaggio trekking Viaggiare a stretto contatto con la natura godendo del paesaggio ed apportando al contempo benefici per la...

Integratori

9 modi con cui il Lactobacillus Acidophilus può giovare alla tua salute I probiotici stanno diventando integratori alimentari popolari. È interessante notare che ogni...

Cura e Prevenzione

9 modi per potenziare le difese naturali del tuo corpo Se vuoi migliorare la tua salute immunitaria, potresti chiederti come aiutare il tuo corpo...

Alimentazione

I 12 migliori cibi da mangiare al mattino Fare colazione non è necessario per tutti. Saltare la colazione può essere meglio che mangiare cibi...

Integratori

Probiotici: una semplice guida per principianti I batteri nel tuo corpo superano di 10 a uno le cellule del tuo corpo. La maggior parte...

Cura e Prevenzione

10 motivi per cui è importante dormire bene Una buona notte di sonno è incredibilmente importante per la tua salute. In effetti, è importante...

Alimentazione

21 motivi per mangiare “cibo vero”  Il “cibo vero” è cibo intero, composto da un solo ingrediente. È per lo più non trasformato, privo...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro