Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Samuel Eto’o contro la discriminazione degli allenatori neri

[themoneytizer id=”27127-1″]

Samuel Eto’o contro la discriminazione degli allenatori neri

Il Governo britannico ha comunicato alla Premier League e alla Football Association di fare molto di più per portare gli allenatori neri all’interno del calcio come parte del nuovo piano “zero tolleranza e antidiscriminatorio”.

Avevamo già parlato di questo argomento, e infatti lo scorso anno è stato pubblicato un report dettagliato dove si evince che meno del 8% degli allenatori sono neri o appartenenti a minoranze etniche, con la percentuale di arbitri addirittura Inferiore.
.
Con la sempre più comune attitudine degli ex giocatori di diventare poi allenatori effettivamente, anche solo a livello statistico, è strano che tutti gli ex calciatori neri oggi allenatori non riescono a trovare panchine nelle serie più importanti.
.

Molto duro sull’argomento è stato infatti Samuel Eto’o, ex giocatore di Barcellona e Inter che su un suo possibile futuro da allenatore ha commentato così: “Molti ex giocatori di colore non riescono a ottenere il patentino per allenare, ma ci sono anche quelli che lo hanno ottenuto. Verso quest’ ultimi c’è una mancanza di fiducia, anzi a dire il vero la fiducia proprio non esiste perché ancora oggi siamo visti come cittadini di seconda classe”.
.
Evidentemente nella cultura calcistica europea, i calciatori di neri o di altre minoranze etniche sono visti come persone dedite al sacrificio in mezzo al campo, i classici portatori d’acqua, ma poco scaltri, furbi e preparati nel leggere una partita dal punto di vista tattico.
.
Uno scetticismo generale, un muro, rimasto però in piedi solo nel mondo del calcio, perché se pensiamo per un attimo agli altri sport più popolari, avere allenatori neri è assolutamente la normalità. Quindi ancora una volta ci si confronta con l’ipocrisia di questo sport, che vuole impartire la tolleranza zero a colpi di buonismo e perbenismo ai tifosi che pagano il biglietto, ma che si nasconde dietro il dito nel risolvere evidenti problemi e anomalie statistiche interni allo stesso.
.
[themoneytizer id=”27127-28″]
.
Emanuele Sabatino
A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Un Ufo alla partita di calcio: quando lo Stadio Franchi sembrò Roswell Il 24 giugno 1947 il pilota di aerei Kenneth Arnold, mentre era...

Calcio

Pierino Prati, il mestiere di far goal Il 22 giugno 2020 ci lasciava Pierino Prati, l’attaccante del Milan e della Roma, campione d’Europa con...

Calcio

Mexico ’86, 22 Giugno: Maradona racconta la “Mano de Dios” Il 22 Giugno 1986 durante in Mondiali in Messico Diego Armando Maradona segna il...

Calcio

Il 21 giugno 1970 il Brasile dei fenomeni si impone sull’Italia, conquistando e portandosi a casa la Coppa Rimet. Riviviamo i fatti più salienti...

Calcio

Manu Chao, la passione per il calcio con il Genoa nel cuore Il 21 giugno 1961 nasceva, nella città di Parigi, José Manuel Arturo...

Altri Sport

Peter Norman: il bianco di quel podio a Messico 1968 Il 15 giugno 1942 nasceva a Melbourne Peter Norman, l’atleta australiano che alle Olimpiadi...

Calcio

Muro di Berlino: Dirk Schlegel e Falko Götz, i due talenti della Germania Est fuggiti dalla Stasi Compie oggi 60 anni Dirk Schlegel, il...

Calcio

Aye, Mr President! – Quando Donald Trump stava per irrompere nel mondo del Calcio Compie oggi 75 anni Donald Trump, il magnate americano divenuto...

Calcio

Albino United: la squadra di calcio che combatte la stregoneria e la strage di innocenti in Africa Il 13 giugno di ogni anno ricorre...

Calcio

Mauro Tassotti, il Djalma Santos bianco “Puoi togliere il ragazzo dal ghetto ma non il ghetto dal ragazzo”, dice Zlatan Ibrahimovic. Potremmo portare questa...

Calcio

Kim Vilfort, il meno importante dei miracoli – Lieve è il dolore che parla. Il grande, è muto –  Seneca I sopravvissuti non sono...

Pugilato

La vera storia di Jack Johnson: un perdono lungo 100 anni Il 10 giugno 1946 moriva Jack Johnson, il primo pugile afroamericano della storia...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro