Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Saldi di Fine Mondiale: quando (per una volta) l’asta per i Diritti Tv è una corsa al ribasso

Un Mondiale che, semplicemente, non interessa. Del resto dopo Italia-Svezia l’attenzione verso la kermesse è scemato. Certo, tutto il mondo si fermerà, come sempre è accaduto, in occasione della finale. Ma chi ha intenzione di investire su tutte le 64 partite di un torneo che non vedrà gli azzurri ai nastri di partenza? Ecco perché l’asta per l’acquisizione dei diritti tv di Russia 2018 si sta trasformando in una sorta di tresette a perdere. Vince chi acquista di più, al minor prezzo possibile.

Lo scherzetto della Svezia costa carissimo: la Rai era in prima fila per gli azzurri. Ha speso diversi milioni di euro per accompagnare l’Italia sino in Russia, ma è rimasta appiedata. Viale Mazzini era pronto a sborsare circa 190 milioni di euro per acquisire le 25 partite più importanti. Adesso non è disposta a spenderne più della metà. Discorso pressochè identico per Sky, pronta a scendere lancia in resta accanto agli azzurri quanto attendista adesso. Del resto, il ragionamento non fa una grinza: meglio assicurarsi i diritti televisivi della prossima Champions, con la certezza di avere quattro squadre italiane al via, che puntare sull’incognita.


La corsa al ribasso, ovviamente, coinvolge anche il guppo Mediaset, interessato a un semplice tentativo. Secondo i bene informati, Cologno Monzese era disposta a muoversi sui 130 milioni di euro. Anche in questo caso si parla di cifra dimezzata. La sensazione è che la tv privata si chiamerà fuori dalla corsa, a beneficio di un’asse Sky-Rai, che sembra la soluzione più probabile. La piattaforma satellitare, proprio come la tv di stato, vuole muoversi con i piedi di piombo e non è escluso che Sky acquisti i diritti a costi ridotti e poi li subappalti ai canali nazionali che si garantirebbero comunque le partite più interessanti a costi più che competitivi. L’unica certezza è che l’offerta arriverà. Seppur con investimenti contenuti e impegni differenti, i mondiali restano pur sempre un evento seguitissimo. Basti considerare che nella storia della TV sui 60 programmi più visti di sempre, più della metà sono partite di calcio dei mondiali.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

La rivincita di Igor Akinfeev Compie oggi 35 anni Igor Akinfeev, il portiere russo che agli ultimi Mondiali si è preso una rivincita attesa...

Altri Sport

A tu per tu con Giovanni “Johnny” Pellielo, la Leggenda del Tiro a Volo Fasi decisive per il mondo dello sport in generale che...

Calcio

Nando Martellini, una voce sul tetto del Mondo Uno slogan per entrare nell’immaginario collettivo. Nando Martellini da Roma è riuscito in questa piccola grande...

Calcio

Le partite degli altri: l’ultima volta della DDR Aggrappati a un gol, impensabile ancor più che imprevisto, di Jürgen Sparwasser, quando le spartane maglie...

Calcio

Il paradiso e l’inferno in un colpo solo: la Nigeria ai Mondiali 1998 La Nigeria a Francia ’98: quel sogno infranto dal poker danese....

Calcio

Lev Yashin: storia dell’invincibile Ragno Nero Il 20 marzo 1990 moriva Lev Yashin, fenomenale portiere russo, unico estremo difensore a conquistare il Pallone d’oro....

Inchieste & Focus

Perché il Calcio non c’entra niente con lo Ius Soli Negli ultimi giorni è tornata in auge la questione Ius Soli, con le dichiarazioni...

Calcio

El Maestro Tabarez e le Origini della Garra Charrua Compie oggi 74 anni Oscar Tabarez, l’allenatore dell’Uruguay che incarna perfettamente lo spirito della squadra...

Interviste

A tu per tu con Antonio Cairoli Abbiamo avuto l’onore e il piacere di intervistare Antonio Cairoli, uno dei più grandi piloti di motocross...

Motori

Come faccio a spiegarti cosa fosse Niki Lauda? Il 22 febbraio 1949 nasceva Niki Lauda, la leggenda della Formula Uno. Il nostro tributo a...

Calcio

Helmut Haller: il giocoliere teutonico Il biondone di Augusta. Helmut Haller: un teutonico consacrato in Italia. Lo stivale è diventato presto casa sua. Lui,...

Economia

La volatilità dei mercati, il rischio principale per gli investitori È un termine di uso comune, certamente familiare a tutti coloro i quali sono...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro