Connect with us

Cerca articoli

Inchieste & Focus

Rummenigge contro FIFA e UEFA: “Adesso Basta”

Il presidente del Bayern Monaco, ex stella anche dell’Inter, Karl-Heinze Rummenigge, si scaglia contro i poteri forti del calcio e precisamente contro le scelte messe in atto da FIFA e UEFA nell’ambito delle competizioni continentali e mondiali. Sempre alla ricerca di formule per migliorare il mondo del calcio, tra cui l’istituzione della SuperLega tra le migliori squadre europee, Kalle ha espresso tutto il suo disaccordo sulla scelta di allargare gli Europei e i Mondiali ad un numero sempre maggiore di nazionali, sottolineando come certe strategie siano state attuate solo per fini politici ed economici, senza pensare al bene degli atleti, costretti a disputare un numero di partite sempre crescente a scapito non solo personale ma anche delle società che detengono il cartellino. Per ciò ribadisce che questo trend “deve essere corretto” e annuncia un incontro con la FIFPRO, federazione internazionale dei calciatori, per promuovere un’iniziativa che, a suo dire, “non farà piacere né alla FIFA né alla UEFA“.

Ne ha per tutti Rummenigge, che se la prende anche con la nazionale tedesca, in merito alle sponsorizzazioni, evidenziando come i giocatori del Bayern Monaco presenti nella rappresentativa nazionale, duranti gli Europei appena terminati, abbiano fatto da immagine alla Mercedes, quando poi con il loro club hanno obblighi contrattuali con un competitor, l’Audi.

Ci ha tenuto però a precisare che il Bayern non limiterà per questo le convocazioni, in quanto capisce bene l’importanza della nazionale per i vari paesi anche se è convinto che le stesse debbano riconoscere, attraverso le rispettive federazioni, lo stipendio agli atleti, cosa che, dalle sue dichiarazioni, sembra non essere una prassi.

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Socrates alla Roma: Sogno di una notte di mezza estate Socrates in giallorosso. Forse una semplice suggestione giornalistica, al limite del provocatorio. Forse qualcosa...

Calcio

11 Settembre 2001: il calcio nel giorno in cui il Mondo cambiò per sempre Alle 14,46 (ora italiana) di diciannove anni fa, un aereo...

Calcio

Paul Breitner: oltre il Muro dell’apparenza Compie oggi 69 anni Paul Breitner, iconico calciatore tedesco che non ha mai nascosto le sue idee politiche...

Calcio

149 a 0: quando una sconfitta ti regala un posto nella storia del calcio Nel lontano 2002 allo Stade Mahamasina di Antananarivo, Madagascar, va...

Calcio

Nelson Mandela Day: il calcio di Madiba nel carcere dove trascorse 18 anni Il 18 Luglio si celebra il Nelson Mandela Day, per ricordare...

Calcio

Amarcord Euro 2016: Portogallo, la squadra operaia che ha sconfitto il “Fado” Il 10 Luglio 2016, il Portogallo batte la Francia padrona di casa...

Calcio

Mexico ’86, 22 Giugno: Maradona racconta la “Mano de Dios” Il 22 Giugno 1986 durante in Mondiali in Messico Diego Armando Maradona segna il...

Calcio

Il Bayern Monaco è campione di Germania per la trentesima volta nella sua storia. Con la vittoria per 1-0 in casa del Werder Brema...

Calcio

Italia – Germania: una storia di calcio senza tempo Il 17 Giugno 1970 si giocava la Partita del Secolo tra Italia e Germania. Una...

Calcio

La vittoria esterna più importante della giornata, quella del Bayern Monaco sul campo del Borussia Dortmund, ha confermato un dato importante sull’influenza del fattore...

Calcio

Con un bellissimo pallonetto da fuori area al 43′ Joshua Kimmich regala una vittoria fondamentale al Bayern Monaco in casa del Borussia Dortmund.  Tre...

Calcio

L’Uefa viene incontro a tutti quei campionati che ancora navigano a vista e non conoscono il proprio destino. Tra questi c’è la Serie A,...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro