Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Roma-Lazio: Derby a orario da ristorante (cinese) per salvare il calcio italiano

Mezzogiorno (e mezza) di fuoco allo Stadio Olimpico. Dopo la stracittadina milanese in salsa cinese, ecco il derby di Roma alle 12,30. Questione di sicurezza? Tutta colpa di un corteo non autorizzato? Neanche per idea. La scelta è figlia dell’opportunità. Nel senso pieno del termine. Dietro, c’è la Wanda Group, risvolto dagli occhi a mandorla della medaglia Infront. I cinesi sono pronta a versare, nella prossima asta per i diritti televisivi, fino a 300 milioni di euro per il trienno 2018-2021. Una manna dal cielo per una Serie A e per la stessa Infront, advisor che fatica a trovare acquirenti per un campionato sempre meno appetibile in Europa, ma che conserva grande fascino (e seguito) all’estero. Dunque, che problema c’è? Palla al centro alle 12,30 di Roma, quando le lancette reciteranno così nel resto del mondo: 18,30 a Pechino. 19,30 a Tokyo. 20,30 a Melbourne. Ovvero, in pieno “prime time”. Legittimo  desiderio di chi paga, anzi, è pronto a ricoprire d’oro il calcio italiano.

Inter-Milan, in questo senso, ha segnato una strada. E, forti dei numeri, non si tornerà indietro. La stracittadina milanese, per quanto in orario indigesto agli usi e costumi italiani, ha toccato cifre stratosferiche: 862 milioni di telespettatori. Lo stadio era pieno. Gli sponsor soddisfatti. Quanto basta per convincere investitori e broadcaster a puntare all-in sul “lunch match”. Del resto, è sufficiente una cartina geografica: in termini economici, in Europa, siano le 12,30 o le 15,00 cambia poco. In Africa, idem. L’America, potenzialmente penalizzata (il fuso coincide fra le 3.30 di Los Angeles e le 6.30 di New York e le 7.30 di Rio De Janeiro ) confezionerà un pacchetto  più o meno in differita. L’Asia, la più interessata, nonché la più pagante, accontentata.

Contente anche Sky e Mediaset: sinora la diretta pre-pranzo, protagoniste le grandi, ha garantito un alto indice di gradimento, per giunta superiore a quello pomeridiano. Da non sottovalutare, infine, anche l’effetto-pienone allo stadio, indispensabile per una “vetrina” ancor più accattivante.

Ultimo capitolo, dedicato ai tifosi e alla società. Poco da scegliere. Entrambe piegate. Gli uni, dai nuovi scenari. Le altre, dagli interessi. E pensare che sino al novemebre scorso Roma e Lazio si dichiaravano contrarie al derby alle 12,30. Basta poco, anzi tanti soldi, per cambiare idea.

 

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Azzardo

Calcio e gioco d’azzardo: nuova partnership tra As Roma e Leovegas.News Un accordo che era nell’aria, anticipato dalla pubblicità comparsa sui cartelloni dello stadio...

Calcio

Francesco Acerbi: storia di una rinascita Compie oggi 33 anni Francesco Acerbi, colonna difensiva della Lazio, la cui storia, oggi più che mai, ci...

Calcio

C’era una volta un Leone con un Mitra: Batigol Se non fosse per l’intensità dello sguardo, caratterizzato da profondi occhi chiari, sarebbe difficile per...

Calcio

“La strage e il miracolo – 23 giugno 1994, la Mafia all’Olimpico”: la partita che poteva cambiare tutto “La strage e il miracolo –...

Calcio

Dino Viola, l’educatore Il 19 Gennaio 1991 moriva Dino Viola, indimenticabile presidente della Roma, che ha lasciato un segno indelebile nel cuore dei tifosi...

Calcio

La Tigre Arkan e un sogno chiamato Champions League Il 15 Gennaio del 2000 moriva Željko Ražnatović, meglio conosciuto come la Tigre Arkan, il...

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Calcio

Franco Citti: l'”Accattone” che amava il calcio Il 14 gennaio 2016 moriva a 80 anni il grande Franco Citti. Per ricordarlo vi raccontiamo la...

Motori

Tanti auguri “Fisico”, ultimo patriota della Formula 1 231 gran premi disputati in Formula 1, 19 podi, 4 pole position e 3 gare vinte;...

Calcio

Gennaio 2003: Quando a Cragnotti “scipparono” la Lazio C’è stato un tempo in cui, anche il calcio italiano ebbe i suoi “sceicchi”.  Non portavano...

Calcio

Luigi Barbesino, il mistero della morte del campione d’Italia caduto in guerra “Grande personalità, spiccate doti di comando, incuteva soggezione e a tratti anche...

Calcio

Auguri Davide Avrebbe compiuto 34 anni oggi Davide Astori, il capitano della Fiorentina che ci ha salutato tre anni fa, sconvolgendo il calcio italiano....

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro