Connect with us

Cerca articoli

Storie di Sport

Roger Federer, Uniqlo e il Paradosso dei paradossi

[themoneytizer id=”27127-1″]

Roger Federer, Uniqlo e il Paradosso dei paradossi

Come ormai ben noto, l’accordo commerciale che legava Roger Federer e la Nike è scaduto nel 2018 e non è stato rinnovato, per la gioia del marchio giapponese Uniqlo che ha potuto così assicurarsi il volto del tennista elvetico come testimonial, sborsando una cifra che si aggira attorno ai trenta milioni di dollari annui.

Tra le altre cose. il ventennale accordo tra il maestro svizzero e lo storico brand statunitense aveva partorito una linea di prodotti che portava le iniziali dello stesso campione, RF, e che ancora oggi è contesa tra il suo vecchio sponsor e quello nuovo.

Tra i motivi che hanno convinto Federer a legarsi al marchio giapponese c’è sicuramente la possibilità che gli è stata offerta di poter avere voce in capitolo nel design dei suoi completini, oltre all’assicurazione del fatto che Uniqlo terrà conto delle preferenze del tennista anche nel disegno di tutti gli outfit studiati per la vita fuori dal campo e che saranno indossati soprattutto dopo il ritiro dall’attività agonistica, i quali rappresentano la vera novità di questa partnership commerciale.

E’ perciò certamente paradossale che tutti i prodotti Uniqlo non siano acquistabili nel territorio svizzero; la reazione alla notizia dei fan locali, abituati a poter acquistare qualunque tipo di cimelio legato al tennista, è stata e continua ad essere furiosa, come racconta la rivista inglese Express.

L’eccessiva tassazione del paese che ha dato i natali al genio di Basilea sembra essere la ragione principale del divieto imposto dall’azienda asiatica, valido tanto per le vendite nei negozi cittadini che per quelle degli shop online.

Si stima perciò che questa ingenua svista da parte di Uniqlo abbia provocato perdite economiche e di immagine da non sottovalutare, essendo ovviamente il mercato svizzero uno dei più prosperi attorno alla figura di Federer.

Nella speranza che gli appassionati elvetici potranno un giorno godere della possibilità di acquistare i prodotti del proprio campione, considerato all’unanimità come uno dei più grandi atleti della storia dello sport, è importante sottolineare come anche in questo caso la geopolitica e la globalizzazione si siano frapposte al tifo sportivo, che inerme è costretto a sottomettersi alle logiche del mercato.

[themoneytizer id=”27127-28″]

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

I diritti Tv nel calcio. Cosa potrebbe cambiare a stretto giro? Il calcio in televisione, un tema lungo ed articolato che affonda le sue...

Tennis

Martina Trevisan: la luce che illumina il Tennis Italiano “Quello che non uccide, fortifica” è una citazione molto usata e credo che in questo...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Il 16 settembre 2016 moriva l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Tennis

Un campione può permettersi di sbagliare? A quanto pare no. Mi riferisco alla ormai nota pallata che Djokovic ha tirato a fondo campo, durante...

Storie di Sport

Jimmy Connors e quel desiderio indomabile di lottare per vincere Compie oggi 68 anni Jimmy Connors, iconico e fenomenale tennista statunitense. Per celebrarlo vi...

Storie di Sport

Jimmy Arias: la stella cadente che inventò il dritto moderno Compie oggi 56 anni Jimmy Arias, il tennista statunitense considerato il padre del dritto...

Storie di Sport

Roger Federer: alla scoperta della persona più importante della sua carriera Compie oggi 39 anni Roger Federer, il fenomeno svizzero considerato da molti il...

Storie di Sport

Andrea Gaudenzi, il cuore e la racchetta Per i 47 anni compiuti ieri Andrea Gaudenzi, vi raccontiamo quando il tennista italiano ci fece vivere...

Storie di Sport

Arthur Ashe, il tennista con una missione Il 10 luglio 1943 nasceva Arthur Ashe, il leggendario tennista afroamericano, unico nero ad aver vinto Wimbledon....

Interviste

70 anni di Adriano Panatta: a tu per tu con la Leggenda del tennis italiano In questa delicatissima fase storica rivedere la luce di...

Calcio

Calcio ed economia: perché è importante che la Serie A riparta Serie A, palla al centro. Governo, Figc e Lega calcio hanno raggiunto l’accordo...

Calcio

Quando Messi stava per andare al Como Compie oggi 33 anni Leo Messi, l’alieno del Barcellona che in Catalogna trascorrerà probabilmente l’intera carriera. Ma...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro