Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Ricca, Forte e Potente: Torino è la Capitale del Calcio Italiano

Torino capitale dell’Italia calcistica? Se si dovesse parlare di potere, specialmente nel calcio, non vi sono dubbi.  La città piemontese è senza dubbio la città più influente in campo e nei palazzi. Poco da stupirsi: la città sabauda ha il calcio nelle vene. Il 16 marzo del 1898 fu fondata la FIF, “mamma” della FIGC, che s’impegnò a organizzare il primo campionato di calcio, vinto dal Genoa. Centoventi anni dopo, Torino comanda ancora…

Le grandi vittorie in campo e in Lega

La Juventus vince in campo. Il Torino trionfa in Lega. I bianconeri, da tre anni, lasciano le briciole alla concorrenza. Dal 2015 al 2017 hanno sfiorato il triplete due volte, senza lasciare scampo agli avversati in Italia dove Coppa Italia e Campionato sono appannaggio della squadra di Allegri da quando siede sulla panchina bianconera. E prima di lui, Conte. Sei anni, altrettanti scudetti. Un monopolio. No, un duopolio perché in Lega le redini sembrano saldamente in mano a Urbano Cairo che, visti i risultati raggiunti, si candida a uomo forte del calcio italiano. A ragion veduta, considerato i successi editoriali e diplomatici.

Mediapro e modello Premier

Il Calcio italiano si è finalmente scosso dal torpore affidandosi a Mediapro. La società ha già versato il primo bonifico nelle casse della Lega e si appresta, adesso, a lavorare gomito a gomito con Gaetano Miccichè, uomo di indubbio carisma e grande gestore di casi particolarmente “caldi”. È stato proprio il presidente di Banca Intesa (che ha sede a Torino) ad accompagnare Cairo alla scalata del gruppo RCS. E dovrebbe proprio essere il presidente del Torino, l’uomo che potrebbe rivoluzionare, in positivo, il calcio italiano. L’idea, condivisa con Malagò, è di riorganizzare il calcio italiano, giudicato (non a torto) indietro sotto tutti i punti di vista. Gestionale e sportivo. L’economia, in particolare, dovrebbe essere rilanciata sul modello Premier e privilegiando una distribuzione più equa della ricchezza. Basti pensare che la prima classificata in Italia incassa dieci volte rispetto all’ultima. In Inghilterra, invece, il City incasserà solo il doppio rispetto all’ultima classificata della Premier. L’obiettivo è ricalcare il modello economico del calcio d’oltremanica. Ovvero, una confindustria “slegata” dalla FIGC che sfocerebbe in una lega privata e indipendente nella gestione delle risorse.

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Roma – Milan: la distanza non è solo nei chilometri Roma – Milan. Roma e Milano. Una splendida dicotomia. Difficile che chi ami una,...

Calcio

Le meteore della Serie A: il ‘lavapiatti’ milanista  Harvey Esajas 12 gennaio 2005. Mancano soltanto cinque minuti al termine della sfida tra il Milan...

Azzardo

Calcio e gioco d’azzardo: nuova partnership tra As Roma e Leovegas.News Un accordo che era nell’aria, anticipato dalla pubblicità comparsa sui cartelloni dello stadio...

Calcio

Helmut Haller: il giocoliere teutonico Il biondone di Augusta. Helmut Haller: un teutonico consacrato in Italia. Lo stivale è diventato presto casa sua. Lui,...

Motori

Enzo Ferrari: Storia d’Inverno Il nostro tributo alla leggenda Enzo Ferrari nel giorno della sua nascita, datata 18 febbraio 1898. “Perché a vent’ anni...

Calcio

Roberto Baggio: Genealogia del Divin Codino Quest’anno le candeline da spegnere sono cinquataquattro. Se provi ad affiancare le immagini di quando accarezzava palloni deliziando...

Calcio

Chiamatelo Garellik: La storia di Claudio Garella Para e basta. Para più che puoi. La parte del corpo coinvolta non conta: para ed esulta....

Calcio

Aldo Agroppi, comunque granata Se nelle stracittadine anche gli occhi di Paolino Pulici diventavano granata, un altro cuore torinista che sentiva il derby della...

Calcio

Cesare Maldini: il simbolo di un calcio che non c’è più Il 5 febbraio 1932 nasceva Cesare Maldini, compianto allenatore di un calcio che...

Calcio

Quando Cristiano Ronaldo fu ad un passo dalla Serie A Compie oggi 36 anni Cristiano Ronaldo, attuale attaccante della Juventus che, molti anni prima...

Azzardo

Conviene utilizzare i pronostici in rete prima di scommettere? Quello del betting è un mondo particolarmente ricco ed articolato, che nel corso degli anni...

Calcio

C’era una volta un Leone con un Mitra: Batigol Se non fosse per l’intensità dello sguardo, caratterizzato da profondi occhi chiari, sarebbe difficile per...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro