Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Rakuten, il nuovo sponsor del Barcellona che voleva cambiare i colori del City

Come si dice? Piove sul bagnato. E se a bagnarti è una pioggia di soldi, anzi di yen, il detto assume tutto un altro significato. E’ il caso del Barcellona che ha siglato ieri un’accordo di sponsorizzazione con il colosso di e-commerce giapponese Rakuten. La multinazionale nipponica, che sostituirà la Qatar Airways sul petto di Messi e compagni, verserà nelle casse blaugrana un minimo di 55 milioni di euro annui che potranno anche aumentare a seconda dei risultati raggiunti a fine stagione. Il nuovo main sponsor foraggerà i catalani per un quadriennio fino al termine del campionato 2021-22 e si aggiungerà ai denari provenienti dal rinnovo con la Nike come partner tecnico che girerà a Bartomeu e soci la bellezza di 85 milioni annui minimo.

Ma non è la prima volta che Rakuten tenta di mettersi in mostra nel mondo del calcio. Come rivela il quotidiano Mundo Deportivo, infatti, nel 2011, i nipponici avevano provato a convincere il Manchester City con una cifra molto vicina all’accordo con gli spagnoli, ma poi l’affare sfumò per una condizione ritenuta essenziale da parte della società informatica: cambiare il colore sociale del club di Mansour, notoriamente blu, in rosso, come gli odiati cugini allenati da Mourinho, per esigenze di marketing relative ai mercati asiatici. A quel punto, la trattativa è stata interrotta, preferendo non calpestare la tradizione del club in cambio di un piatto (ricchissimo) di lenticchie. La possibilità di avere la stessa maglia dello United sarebbe stato uno sgarbo troppo pesante per i tifosi e le conseguenze immaginabili non potevano che essere negative.

Ed è proprio nella città inglese che è stato siglato qualche anno fa l’accordo di sponsorizzazione ad oggi più esoso nel calcio: quello tra il Manchester, questa volta rosso, e l’azienda automobilistica Chevrolet con 71 milioni di euro annui. Sempre dalla Premier League, non a caso il campionato più appetibile (vedi i diritti tv), in seconda posizione ( nella top ten mancano, neanche a dirlo, i club italiani) a pari merito con il nuovo contratto del Barca, quello del Chelsea con Yokohama Tyre. Anche per Abramovich 55 milioni. Come dicevamo? Piove sul bagnato. In alcuni casi, però, non serve l’ombrello. Anzi.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Calcio

St. Pauli: i Pirati tedeschi che giocano contro l’odio Il 15 Maggio 1910 ad Amburgo nasceva un club che si è reso famoso negli...

Calcio

Didi, il calcio in due sillabe Il 12 maggio 2001 moriva, a Rio de Janeiro, Valdir Pereira, meglio noto con lo pseudonimo Didi, uno...

Calcio

Ebrima Darboe, il sogno di una cosa – E poi, e poi Gente viene qui e ti dice Di saper gia’ Ogni legge delle...

Calcio

Bob Marley: il Reggae nella mente, il Calcio nel cuore L’11 maggio 1981 moriva il leggendario cantante reggae Robert Nesta Marley. Da tutti conosciuto...

Calcio

Nando Martellini, una voce sul tetto del Mondo Il nostro tributo al leggendario Nando Martellini nel giorno in cui ricordiamo la sua scomparsa avvenuta...

Calcio

Quando Ezequiel Lavezzi era del Genoa ma finì al Napoli Compie oggi 36 anni Ezequiel Lavezzi, il Pocho che ha fatto innamorare Napoli ma...

Calcio

Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” Il  2 maggio 1998 moriva Justin Fashanu, il primo calciatore professionista a fare coming out e dichiarare la sua...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Le maledizioni e le imprecazioni rappresentano una vera e propria caratteristica nel mondo calcistico attuale....

Calcio

Calcio e totalitarismo: Quali squadre tifavano i dittatori? Il 30 Aprile 1945 nel suo bunker di Berlino, Adolf Hitler si suicidava a 56 anni...

Calcio

Che squadra tifava Sergio Leone? Il 30 aprile 1989 ci lasciava uno dei più grandi e conosciuti registi italiani di tutti i tempi: Sergio Leone....

Calcio

Piazzale Loreto e Michele Moretti, il terzino partigiano: quando il calcio si incrocia con la Storia Il 29 aprile 1945 i corpi di Benito...

Calcio

Storia, Disciplina e Onore: CSKA, viaggio nello Sport dell’Armata Rossa Il 29 Aprile 1929 nasceva la Polisportiva CSKA, massima espressione dello Sport dell’Unione Sovietica...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro