Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Questo Calcio giocatelo voi

Senza sogni, colori e passione cosa resta del calcio? Nulla. Ecco perchè non riesco più a digerirlo.

Un cambiamento lento, ma inesorabile. Negli ultimi anni questo sport è diventato esclusivamente un business di potere. Un business in cui, inevitabilmente, i soldi contano più di ogni altra cosa.

E’ un calcio moderno in cui si parla sempre meno di pallone, ma di diritti tv, rigori dati o non dati, di appelli, ricorsi e controricorsi, di partite sospese per una nevicata, di faldoni in tribunale e di penalizzazioni.

Non se ne può davvero più. Anche perchè a rimetterci sono sempre i tifosi, delle squadre più piccole.

Le sfuriate in tv dei grandi allenatori, che fanno i grandi con i piccoli e i piccoli con i grandi. Le dichiarazioni arrendevoli dei presidenti di squadre normali, tanto rassegnati alle nuove dinamiche del calcio quanto determinati a non cambiare nulla.

Le big vorrebbero un campionato tutto per loro, le piccole forse sì, forse no. Ancora non si è capito. Poi accade che i risultati dei tornei siano già scritti prima ancora del loro inizio. La Juventus vince a mani basse, Roma e Napoli concorrenti non all’altezza. E dopo? Rimane il duello tra Inter e Milan, il resto è da contorno.

Così vengono oscurati i miracoli Atalanta, Sassuolo e via dicendo. Non ci si arrabbia nemmeno più, perchè “tanto va così“. Scherzare con la passione dei tifosi significa scherzare col fuoco.

Il calcio è un gioco, sarebbe opportuno ricordarcelo. E se questo sport si è trasformato in qualcosa di diverso bisogna riflettere e domandarsi se non sia il caso di tornare indietro per andare avanti.

Chi è disposto a fare un passo indietro? La soluzione è questa: meno soldi più passione, meno squadre più qualità.

La  sicurezza negli stadi deve necessariamente restare una priorità, soprattutto di questi tempi. Abbattere le barriere, semplificare la rincorsa ai biglietti anche. Siamo nel 2017.

E se proprio volessimo far felici tutti allora lasciamo questo calcio business ai top club della nostra Serie A.

Lasciamo che se lo giochino da soli.

 

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Francesco Totti: le tappe indimenticabili della storia del Capitano Compie oggi 44 anni Francesco Totti, capitano e leggenda della Roma che, dopo aver lasciato...

Calcio

Napoli – Genoa: inizio e fine del gemellaggio più longevo della Serie A Oggi pomeriggio si giocherà al San Paolo Napoli – Genoa, valevole...

Calcio

Anna Magnani e Francisco Lojacono: una storia di calcio e di un tango a Via Veneto Il 26 settembre 1973 se ne andava all’età...

Calcio

Mario Jardel e quei saluti calorosi sotto la curva sbagliata Con il calciomercato nel vivo, riviviamo la storia di un bomber dal grande palmarès,...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Il 16 settembre 2016 moriva l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Calcio

Il nuovo infortunio occorso al giovane talento della Roma impone una riflessione sugli eccessi di un mondo, quello del calcio professionistico, che sembra incapace...

Calcio

Compie oggi 58 anni Renato Portaluppi, il brasiliano arrivato a Roma per spaccare il mondo, ma rivelatosi in pochi mesi uno dei “bidoni” più...

Calcio

Chi era Gaetano Scirea Il 3 settembre 1989 moriva  Gaetano Scirea, un campione vero, uno sportivo d’altri tempi, tragicamente scomparso in un incidente stradale...

Calcio

“We will Ruud you”: il calcio ai tempi di Gullit Se Marco Van Basten è la fiaba da raccontare ai figli la sera mentre...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Il 28 agosto 1981 moriva a Vienna Bela Guttmann, leggendario allenatore ungherese, che dopo aver...

Ultime Notizie Calcio

Dove eravamo rimasti? Dopo oltre tre mesi di astinenza causa pandemia da covid-19, il prossimo 20 giugno, salvo clamorose complicazioni, ripartirà finalmente il campionato...

Calcio

Mario Corso, il poeta maledetto del calcio italiano Avrebbe compiuto oggi 79 anni Mario Corso, il funambolo dell’Inter, soprannominato “Mandrake” per le sue doti...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro