Connect with us

Cerca articoli

Altri Sport

Il problema doping per il rinvio di Tokyo 2020

Il problema doping per il rinvio di Tokyo 2020

Il rinvio delle olimpiadi di Tokyo posticipate al 2021  per l’emergenza coronavirus è un’opportunità per tutti gli atleti positivi al doping che avrebbero saltato l’evento perchè squalificati ma che ora, scontata la pena, sono di nuovo eleggibili. Tantissime già le proteste arrivate dagli atleti e dalle federazioni verso il Comitato Olimpico Internazionale. In arrivo una decretazione d’urgenza?

Il rinvio di un anno delle Olimpiadi di Tokyo del 2020 potrebbe aprire le porte ai dopati condannati nel competere per le medaglie, un problema che dovrà essere affrontato, ha detto il capo dell’Agenzia anti-doping degli Stati Uniti (USADA) Travis Tygart.

Ad oggi già 21 federazioni si sono mosse chiamando il CIO e sollevando il problema. È uno dei tanti temi complessi che dovranno essere risolti ora che i Giochi sono stati rinviati al 2021.

Attualmente, non vi è alcuna eccezione per l’estensione di una sanzione antidoping per eventi posticipati se l’atleta ha scontato il divieto al momento della competizione.

Coloro che sono stati sanzionati, come il recidivo Justin Gatlin, campione del mondo dei 100 metri, hanno rispettato le regole e oggi sono idonei a competere.

Se un atleta ha scontato il suo divieto e gli viene negata la possibilità di qualificarsi per le Olimpiadi, è certo che una tale sentenza possa essere contestata in tribunale.

Senza precedenti, il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) o l’Agenzia mondiale antidoping (WADA) potrebbero dover prendere in considerazione una decretazione ad hoc ricalcando la struttura utilizzata dalla Major League Baseball, dove un giocatore sospeso durante la stagione per doping non è idoneo per il post-season di quell’anno.

A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Da non perdere

Calcio

Giovanni Paolo II, l’Atleta di Dio. Il 22 ottobre di 42 anni fa Karol Wojtyla dava inizio al suo pontificato. Fu il primo papa...

Calcio

Lev Yashin: storia dell’invincibile Ragno Nero Il 22 ottobre 1929 nasceva Lev Yashin, fenomenale portiere russo, unico estremo difensore a conquistare il Pallone d’oro....

Calcio

La Strage allo Stadio Lenin di Mosca e l’insabbiamento del regime Il 20 Ottobre 1982 allo Stadio Lenin di Mosca, durante una partita di...

Altri Sport

Steven Bradbury: quando l’idolo della Gialappa’s rischiò di morire Compie oggi 48 anni Steven Bradbury, l’idolo della Gialappa’s che vinse per caso la medaglia...

Calcio

Dario Fo: il Premio Nobel che amava il calcio “vecchie maniere” Il 13 Ottobre 2016 moriva Dario Fo, uno degli artisti italiani più stimati...

Motori

Dal coma al ritorno in pista: la vittoriosa battaglia di Mika Hakkinen Compie oggi 53 anni Mika Hakkinen, leggendario pilota finlandese di Formula Uno,...

Altri Sport

Un Gentiluomo chiamato Larry Lemieux: quando per vincere devi perdere Il 24 Settembre 1988 alle Olimpiadi di Seul, Larry Lemieux, un uomo che a...

Pugilato

Billy Collins e quel pugno “dopato” che ha distrutto la sua vita Il 21 settembre 1961 nasceva il pugile di origini irlandesi Billy Collins,...

Altri Sport

Jesse Owens: il nero che incantò Hitler Il 12 settembre 1913 nasceva Jesse Owens, leggendario corridore statunitense che alle Olimpiadi del 1936 nella Berlino...

Storie di Sport

Strage di Monaco, le colpe dei tedeschi Durante le Olimpiadi di Monaco 1972, nella notte tra il 5 e il 6 Settembre un gruppo...

Storie di Sport

Jimmy Connors e quel desiderio indomabile di lottare per vincere Compie oggi 69 anni Jimmy Connors, iconico e fenomenale tennista statunitense. Per celebrarlo vi...

Altri Sport

Fate lo Sport, non fate la guerra: Pierre De Coubertin e le Olimpiadi moderne Il 2 settembre 1937 moriva Pierre De Coubertin, l’uomo al...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro