Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Povero Calcio Italiano, Vittima di quelli che “Benpensano” e Malparlano

Povero Calcio Italiano, Vittima quelli che Benpensano e Malparlano

“Arroganti con i piú deboli, zerbini con i potenti”. Nel 1997 usciva il capolavoro di Frankie Hi-NRG “Quelli che benpensano” canzone attuale allora e sempre di piú oggi ogni giorno che passa. Uno spaccato preciso della societá tutta, incluso il suo ambiente piú popolare in Italia ovvero quello del calcio.

Pubblicità

Pochi giorni fa il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis interrogato sul calcio italiano dal New York Times, ha risposto con un duro attacco nei confronti delle piccole del campionato:”Club come il Frosinone non attirano fan, né interessi, né emittenti nel campionato. Arrivano, non cercano di competere e tornano indietro. Se non possono competere, se finiscono per ultimi, dovrebbero pagare una multa”. Il presidente nel Napoli, ospite in America ha poi strizzato l’occhio allo sport a stelle e strisce fantasticando un sistema simile a quello delle leghe americane anche per il calcio europeo:La promozione e la retrocessione sono la più grande idiozia nel calcio. Soprattutto quando anche la Uefa ha cercato di costringere i club a rispettare le regole del fair play finanziario. Le società dovrebbero essere strutturate geograficamente, in modo che possano essere autosufficienti. Se non possono sopravvivere finanziariamente, se non possono essere autosufficienti, dovrebbero essere espulse“. Parole forti a cui siamo abituati quando si parla di De Laurentiis e i tifosi del Napoli lo sanno bene, più volte attaccati dal proprio Presidente.
Parole che riportano alla mente quelle dell’ altro”Benpensante” Claudio Lotito datate 2015: “Se me porti su il Carpi, se me porti squadre che non valgono un cazzo noi tra due o tre anni non c’abbiamo più una lira. Se c’abbiamo Frosinone, Latina, chi li compra i diritti?”.
Con in testa il ritornello della canzone “Sono intorno a me, ma non parlano con me. Sono come me, ma si sentono meglio” svegliatosi di soprassalto con l’attacco frontale di ADL d’oltreoceano, l’orgoglio del presidente del Frosinone Stirpe non é tardato ad arrivare: “Nella vita ancora prima che nel calcio serve rispetto e io qua non ne vedo. Io i soldi nel calcio li ho sempre investiti, con quelli che ho ricavato dai diritti tv ci ho costruito uno stadio nuovo. Cosa che De Laurentiis non mi sembra abbia ancora fatto. E poi mi permetto di dire che non voglio neanche accettare consigli da chi non ha vinto praticamente niente negli ultimi anni“.
Insomma é un pensiero comune che il campionato italiano sia poco competitivo ma ADL e Lotito sono vittime di un’ incoerenza fondamentale: il campionato a 20 squadre lo hanno voluto loro per vendere piú partite. É inevitabile che se aumenti le squadre diluisci e diminuisci la qualitá media delle sfide. Si lamentano di una regola che hanno voluto loro in primis. Ora però la regola c’é e va rispettata, nessuno può sindacare sul gioco e le ambizioni di realtá piú piccole che la Serie A se la sono guadagnata sul campo con sacrificio e sudore dando grandi gioie ai propri tifosi. Lo sport deve premiare il sacrificio e le imprese e non la visibilitá di un club o la sua ricchezza. Se vogliono fare soldi a palate si comprassero un albergo, un ristorante o una discoteca, lo sport ed il calcio si é giá aperto troppo al business allontanando molti tifosi e appassionati, sindacare anche sui risultati sportivi guadagnati é uno sgradevole ed arrogante sconfinare inaccettabile.
Purtroppo il calcio italiano é vittima di questi “Benpensanti” e Malparlanti e si andrá sempre peggio fino a toccare il fondo ma d’altronde “l’imperativo è vincere e non far partecipare nessun altro…Niente scrupoli o rispetto verso i propri simili perché gli ultimi saranno gli ultimi se I primi sono irraggiungibili”
Emanuele Sabatino

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Francesco Totti: le tappe indimenticabili della storia del Capitano Compie oggi 44 anni Francesco Totti, capitano e leggenda della Roma che, dopo aver lasciato...

Calcio

Napoli – Genoa: inizio e fine del gemellaggio più longevo della Serie A Oggi pomeriggio si giocherà al San Paolo Napoli – Genoa, valevole...

Calcio

Anna Magnani e Francisco Lojacono: una storia di calcio e di un tango a Via Veneto Il 26 settembre 1973 se ne andava all’età...

Altri Sport

71 anni del Boss: Bruce Springsteen e l’amore per lo Sport in una canzone Bruce Springsteen, per molti semplicemente “The Boss”, compie oggi 71...

Calcio

Pelé e Garrincha: lasciarsi e dirsi gol Nessuno dei due poteva saperlo. Forse per questo, anche per questo, entrambi fecero gol. Maledetto mondiale d’Inghilterra,...

Alimentazione

Alimenti ricchi di vitamina D La vitamina D è l’unico nutriente che il corpo produce quando è esposto alla luce solare. Tuttavia, fino al...

Calcio

Il Nottingham Forest di Brian Clough in un football che non esiste più Il 20 Settembre 2004 moriva all’età di 69 anni Brian Clough,...

Calcio

Mario Jardel e quei saluti calorosi sotto la curva sbagliata Con il calciomercato nel vivo, riviviamo la storia di un bomber dal grande palmarès,...

Calcio

Ronaldo: Manifesto di un Futurismo “fenomenale”  Compie oggi 44 anni, Luis Nazario de Lima, per tutti Ronaldo. Il Fenomeno che per il suo modo...

Calcio

Happel, Vilanova e Maestrelli: Storie di Vita, Storie di Sport Avrebbe compiuto oggi 52 anni Tito Vilanova, compianto allenatore del Barcellona, portato via da...

Calcio

Campioni del mondo! Gli azzurri di Mancini riportano a casa…il titolo non ufficiale “Campioni del mondo! Grazie alla rete di Nicolò Barella gli azzurri...

Calcio

Calcio Moderno e Diritti Tv, Ciampi ci aveva avvertito sulla crisi del Pallone Il 16 settembre 2016 moriva l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro