Polignano a Mare, il gioiello della Puglia

Inizia la lettura
4 mins read

Un centro storico molto caratteristico che sovrasta un mare cristallino, un luogo magico che fa palpitare i cuori, una garanzia di qualità turistica certificata da moltissimi attestati ufficiali. A sud di Bari c’è un borgo incantevole che prende il nome di Polignano a Mare, un luogo che negli ultimi anni, insieme ad Alberobello e ad altri paesi della Puglia è diventato una delle mete più gettonate dell’Italia meridionale. E’ qui che Domenico Modugno nacque nel 1928 ed è qui, tra i panorami mozzafiato del borgo, che venne ispirato fino alla creazione di un successo mondiale della musica che ancora oggi viene suonato in ogni angolo del pianeta. come “Nel blu dipinto di blu”. La città di Polignano gli ha dedicato una statua di bronzo alta circa 3 metri, ideata e realizzata dallo scultore argentino Hermann Mejer. E’ stata inaugurata il 31 maggio del 2009.

Il centro storico di Polignano a Mare

Il borgo storico di Polignano ha una particolare peculiarità, forse unica al mondo, ed è quella di ergersi a picco sul mare creando un suggestivo e fiabesco effetto visivo. I numerosi affacci panoramici dal centro storico permettono ai visitatori di ammirare il mare Adriatico da una prospettiva impareggiabile. L’arco Marchesale è l’unica porta d’accesso al borgo medievale, oltre ci si immerge in quella che appare come una piccola fortezza. La chiesa Matrice, dedicata alla Madonna dell’assunta, prevalentemente rinascimentale, è il primo luogo di culto che troviamo una volta entrati nel borgo. La chiesa di S. Antonio è invece rinomata per il coro ligneo veneziano del ‘700 e per alcune importanti opere pittoriche che custodisce al suo interno. E’ in questa zona che sorge anche l’unico museo stabile di arte contemporanea in Puglia, il museo Pino Pascali. Qui si possono ammirare alcune opere di Pascali, un artista polignanese, oltre ad alcune mostre temporanee.

Il mare a Polignano

Il litorale di Polignano a Mare è lungo 12 chilometri ed è caratterizzato sia da spiagge di sabbia fine che da ciottoli. La particolarità delle grotte scavate dall’azione erosiva del mare rende questo mare uno dei più belli d’Italia. La grotta più rinomata è grotta Palazzese, attualmente sede di un hotel ristorante; ma accessibille via mare con piccole imbarcazioni. Cala Porto è la spiaggia più famosa di Polignano nonché la più centrale con la sua insenatura in cui il mare entra tra i due bracci del paesino. E’ raggiungibile tramite il ponte Monachile, un percorso di epoca romana che un tempo era la via Traiana. Una delle spiagge più frequentate è Cala Paura, situata a pochi metri dal centro abitato. Ponte dei Lapilli è invece una spiaggia libera accessibile dopo aver superato alcuni scogli, mentre Porto Cavallo e lido San Giovanni sono situate nella frazione di San Vito e sono molto adatte per le famiglie con  bambini. A Cala Portalga l’attrazione del piccolo arco che dà l’accesso alla spiaggia di ciottoli anticipa la vista dello Scoglio dell’Eremita. Nella zona sono presenti anche alcune caratteristiche masserie fortificate, come Masseria Lamafico, situata verso Castella Grotte.

 

Articoli recenti a cura di