Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Passiamo alle cose NON formali: una storia di Calciomercato

di Paolo Seghezzi

Come ogni anno, la finestra di mercato estiva impegna freneticamente tutti gli operatori del settore; ed ogni anno è sempre più difficile portare a termine una trattativa per motivi di ampia complessità. E quindi, vien da sé, che il tempo non basta mai e che perfino le pause pranzo sono spesso un lusso da consumare velocemente.

Anche per questo motivo, quando un mese fa sono stato contattato per visionare un ragazzo in Italia da pochi mesi, non ero esattamente entusiasta. Ma la curiosità e l’aspetto romantico del pallone mi hanno spinto in prima persona a recarmi in un oratorio nelle periferie milanesi. Conosco un ragazzo gambiano, timido e concentrato a capire le poche parole di italiano apprese in questi mesi. Poi entra in campo, e la musica cambia! La timidezza svanisce: dribbling, tecnica, velocità. Noto che calcia le punizioni a destra con il mancino ed a sinistra con il piede forte (cosa che ho scoperto essere il destro solo a fine partita, data l’egual efficacia con entrambe i piedi). E, dulcis in fundo, in una delle ultime azioni si coordina per una perfetta rovesciata che si insacca sotto la traversa: degna di O’Rey!!

Non sono uno che si entusiasma facilmente, ed in effetti mantengo un profilo basso; il livello della concorrenza in campo era poco più che sufficiente ed allora decido di metterlo alla prova. Grazie all’aiuto degli operatori ed ai componenti della mia Agenzia gli organizzo qualche partita-provino con un livello sempre più crescente: Lamini non conosce tattica, non ha le scarpe da calcio e… diciamo varie ed eventuali. Ed entra in campo con una diffidenza simile a quando si parla di fase difensiva per un terzino brasiliano, alla prima partita lo schierano addirittura mediano davanti alla difesa (tanto lì… la tattica non conta… eh…) e non sfigura, contrasta, lotta e da’ qualità alle sue giocate: sono sempre più convinto di lui.

Ma poi, ecco! Il mitologico sistema del calcio italiano fatto di diffidenza, pregiudizio, presunzione e… altre cose molto meno pulite! Lamini è una macchina che va a tre cilindri, anche fisicamente ha un potenziale straripante, ha solo bisogno di fiducia e nozioni.

Ho investito molto tempo in questo progetto, e con me un’operatrice sociale generosa, disponibile e determinata, e con me la nostra psicologa dello sport che vede due passi più avanti. Mancava solo una squadra che gli desse fiducia e la ricerca non è stata semplice!. Ed eccolo, l’ultimo tassello, una squadra ha deciso di affiancarsi a noi in questa scommessa ed ora è arrivata la firma!

Ora è l’inizio, non la fine di questa storia, ringrazio i dirigenti coraggiosi e disponibili e sono molto contento per la firma che (non me ne vogliano gli altri miei ragazzi, che adoro! ) quest’anno, mi inorgoglisce di più!

Paolo Seghezzi, agente e consulente sportivo di www.calcioprofiler.it

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Motori

Elio De Angelis, il pilota e il pianoforte Il nostro tributo dedicato a Elio De Angelis, sfortunato pilota romano che ha perso la vita...

Pugilato

Bosisio e Mascena: due pugili, due destini opposti Il 15 maggio 1905 nasceva Pietro Mascena, il pugile la cui storia si intreccia incredibilmente con...

Calcio

Don Mario De Ciantis: un prete al calciomercato Una preghiera e una trattativa. Don Mario De Ciantis: dall’altare alle stanze del calciomercato. Signore e...

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Calcio

Il senso di Lukaku per la vita Compie oggi 28 anni Romelu Lukaku, il colosso belga dell’Inter. Le sue battaglie in campo sono lo...

Calcio

Inter – Liverpool, quando l’epica rimonta si giocò anche sugli spalti Il 12 Maggio 1965 a San Siro in occasione della semifinale di ritorno...

Altri Sport

Jonah Lomu, più forte del suo destino Il 12 maggio 1975 nasceva, nella città neozelandese di Auckland, Siona Tali “Jonah” Lomu, da tutti conosciuto...

Calcio

Ebrima Darboe, il sogno di una cosa – E poi, e poi Gente viene qui e ti dice Di saper gia’ Ogni legge delle...

Calcio

Bob Marley: il Reggae nella mente, il Calcio nel cuore L’11 maggio 1981 moriva il leggendario cantante reggae Robert Nesta Marley. Da tutti conosciuto...

Altri Sport

A tu per tu con Agostino Abbagnale, la Leggenda oltre il destino Buone notizie dal canottaggio azzurro che ha concluso gli Europei di aprile...

Altri Sport

Jonathan Edwards, il Gabbiano che non volava di domenica Compie oggi 55 anni Jonathan Edwards, l’uomo volante del salto triplo inglese. Vi raccontiamo la...

Pugilato

Gli amici, i riflessi, il gioco di gambe: storia di Willie Pep Ci si può scordare di un re? A quanto pare sì; perché...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro