Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Nella Vita non esiste il pareggio

Nella vita non esiste il pareggio. E’ la tagline della prima perla cinematografica di Paolo Sorrentino, ‘L’Uomo in più’. Nella vita non esiste il pareggio è anche una filosofia esistenziale, sebbene sia pregio di pochi farla propria. D’altra parte è vero che la vita della stragrande maggioranza degli uomini è un infinito e quindi ripetitivo pareggio.

Nel calcio come nella vita” diceva Nereo Rocco. Una massima con la quale mi trovo più che d’accordo. Ho calcato decine e decine di campetti locali, dalla terra battuta ai sintetici di ultima generazione. Le persone più generose che ho conosciuto in campo, lo sono anche fuori. Così come chi, pur di vincere una partita, è disposto ad adottare qualunque stratagemma: sono gli stessi furbi che nella vita galleggiano grazie a qualche sotterfugio.

L’uomo, i suoi sogni e la crisi delle certezze. C’è questo e molto altro nel film di Sorrentino, che racconta il calcio e la vita. Spesso il momento di maggior gioia e successo corrisponde all’inizio del declino.  L’uomo in più è un film sui perdenti, sugli abbandonati ma anche su chi a modo suo è un vincente, rimanendo libero dai dogmi imposti dalla società. La cosa più grave per un uomo è non avere immaginazione. In mancanza di fantasia tutto diventa molto scontato, ripetitivo e banale.

E’ un pò la mentalità calcistica di uno dei protagonisti de ‘L’Uomo in più’. Fantasia e creatività, concetti non semplici da trasmettere. “Antò io ti devo dire quello che penso: penso che il calcio è un gioco, e tu sei un uomo fondamentalmente triste“. Pisapia è un allenatore tanto innovativo quanto insicuro e timido. Il personaggio ha una vita parallela con un altro Pisapia, un cantante di musica leggera che pensa di poter spaccare il mondo.

Tanto diversi quanto uguali, le loro storie viaggiano su binari paralleli senza mai incrociarsi. L’Uomo in più è un gran film sul calcio. E sulla vita. Perchè nella vita si perde o si vince, proprio come nello sport. Non esiste il pareggio sembra volerci sussurrare Paolo Sorrentino. Vivere o morire. Nel calcio come nella vita si cerca sempre di risalire la classifica, di vincere e di inseguire nuovi obiettivi. Poi ci sono le sconfitte che ci ingabbiano nella realtà. L’importante è provarci, perchè trentotto pareggi a volte possono anche non bastare.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Calcio

Muro di Berlino: Dirk Schlegel e Falko Götz, i due talenti della Germania Est fuggiti dalla Stasi Compie oggi 60 anni Dirk Schlegel, il...

Calcio

Aye, Mr President! – Quando Donald Trump stava per irrompere nel mondo del Calcio Compie oggi 75 anni Donald Trump, il magnate americano divenuto...

Calcio

Albino United: la squadra di calcio che combatte la stregoneria e la strage di innocenti in Africa Il 13 giugno di ogni anno ricorre...

Calcio

Mauro Tassotti, il Djalma Santos bianco “Puoi togliere il ragazzo dal ghetto ma non il ghetto dal ragazzo”, dice Zlatan Ibrahimovic. Potremmo portare questa...

Calcio

Kim Vilfort, il meno importante dei miracoli – Lieve è il dolore che parla. Il grande, è muto –  Seneca I sopravvissuti non sono...

Calcio

31 anni da Italia 1990, le Notti Magiche e il trionfo dell’ultima Germania divisa L’8 giugno di 31 anni fa iniziavano i Mondiali di...

Calcio

Il Campionato Romano di Guerra: il calcio a Roma durante e dopo l’occupazione nazista Il 5 giugno 1944 a Roma si respirava un’aria nuova...

Calcio

Giornata Mondiale dell’Ambiente: Come il Calcio si sta muovendo per difendere la salute del pianeta Nel giorno in cui si celebra la Giornata Mondiale...

Calcio

4 giugno 1944, Roma Liberata: i destini incrociati di Attilio Ferraris IV e Bruno Buozzi Il 4 giugno 1944 terminava, dopo quasi nove mesi,...

Calcio

Emigrante Fútbol Club: 4 squadre fondate da italiani in Argentina Il 3 Giugno si festeggia la Giornata Nazionale dell’Emigrante italiano in Argentina. Per l’occasione...

Calcio

2 giugno 1978: Quando toccò alla nazionale regalare speranza a una società ferita Il 2 giugno 1978 gli azzurri di Bearzot esordivano nel Mundial...

Calcio

Giacinto Facchetti: Tre, come Treviglio Tra i tanti primati del calcio italiano, ce n’è uno, sempre passibile di aggiornamenti, incrociando le dita, che gli...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro