Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Paolo Santarelli e il calcio greco: quando un pallone incrocia la storia

Continuiamo il nostro percorso alla scoperta degli appassionati di calcio estero parlando oggi della Grecia con Paolo Santarelli, giovanissimo, 16 anni, autore del blog “Ilcalciogreco” e della relativa pagina Facebook.

Paolo come ti sei appassionato al calcio ellenico?

Frequento il liceo linguistico, ed anche questo mi ha spinto ad approfondire un vero e proprio amore nei confronti della Grecia. Sin da qualche anno ero particolarmente interessato alla storia greca, i Micenei, i Cretesi, le città stato, Pericle, Atene e Sparta (solo per citarne alcuni). La Grecia è stata la culla della democrazia e della civiltà occidentale, quindi la considero come una seconda “mamma”. Sono un amante del calcio, seguo tutti i campionati europei e non. Quindi, un binomio perfetto per intraprendere quest’avventura…

Hai una squadra preferita?

Sì, ne ho una ma per rispetto per gli altri appassionati preferisco mantenerlo segreto.

Segui solo il calcio o anche altri sport in chiave elenica?

Oltre al calcio seguo il basket, principalmente Olympiakos BC e Panathinaikos BC, sia in EuroLega che nel campionato nazionale. Inoltre, con la creazione di una nuova competizione cestistica europea (Champions League) che vede partecipanti anche il PAOK e l’Aris, ho iniziato a seguire anche queste ultime.

Qual è situazione del movimento calcistico nel difficile panorama greco di questi anni?

Attualmente la situazione politica ed economica della Grecia è disastrosa, un buon 65% della popolazione vive sotto la soglia della povertà, il 25% arriva a “fine mese” a stento… poi c’è quella piccolissima parte restante che è ricchissima, formata dai più grandi imprenditori e politici. Se si vanno a vedere i sondaggi riguardo la corruzione, sembra davvero che sia un paese del terzo mondo… Di questo ovviamente ne risente anche il calcio, divorato da arbitri corrotti e presidenti mafiosi (chi vuol capire capisca) . Vedere una nazione come la Grecia, che ha una cultura e una testimonianza artistica paragonabile solo a quella dell’Italia, in ginocchio fa davvero male…

Hai assistito a partite dal vivo? Parlaci degli stadi e dell’aria che vi si respira.

L’unica partita a cui ho assistito fu un Olympiakos – Panathinaikos del 2013, allo stadio Karaiskis del Pireo. Ero in vacanza con la mia famiglia ad Atene, e proposi a mio padre di andarla a vedere : così, per curiosità. L’ambiente, come oggi, fu caldissimo: tantissimi fumogeni usati per la coreografia, tutta una curva (quella dell’Olympiakos, perché in Grecia i tifosi delle squadre ospiti non possono assistere ai match) che saltava ed intonava cori a tempo… Sono stato anche in stadi italiani, ma quell’atmosfera aveva un qualcosa di speciale.

Dunque sperando che la Nazione Greca,  e con essa tutto lo sport greco, non solo il calcio, possa superare la crisi che la attanaglia e tornare agli antichi splendori ci lasciamo alle spalle la terra di Omero per continuare il nostro viaggio calcistico in altri lidi.

A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

29 maggio 1985, Heysel: lo spettacolo non doveva andare avanti Sono passati 36 anni dalla tragedia dello Stadio Heysel in quella maledetta Finale di...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Arcadio Venturi, il Piombino e la Roma in Serie B. Un incubo divenuto leggenda Il 18 Maggio 1929 nasceva Arcadio Venturi, storico...

Calcio

St. Pauli: i Pirati tedeschi che giocano contro l’odio Il 15 Maggio 1910 ad Amburgo nasceva un club che si è reso famoso negli...

Calcio

Inter – Liverpool, quando l’epica rimonta si giocò anche sugli spalti Il 12 Maggio 1965 a San Siro in occasione della semifinale di ritorno...

Calcio

13/5/1990: Dinamo Zagabria – Stella Rossa, venti(due) di Guerra Se quel giorno le squadre scesero in campo, fu solo per rappresentare la negazione dell’evento...

Calcio

Strage di Hillsborough, 32 anni dopo: le verità scomode di una tragedia evitabile Il 15 Aprile 1989 allo stadio Hillsborough di Sheffield, avvenne una...

Calcio

El Clásico de Avellaneda: Rivalità, manichini e la maledizione dei sette gatti neri Lo scorso fine settimana si è giocata una delle partite più...

Calcio

Top of the Kop Il 15 Marzo 1892 è la data di fondazione di uno dei club più famosi e prestigiosi d’Inghilterra, il Liverpool....

Calcio

SuperClasico: 11 + 1 aneddoti e curiosità del Derby più caldo di sempre Questa sera alle 22 si giocherà Boca Juniors – River Plate....

Calcio

Il Derby di Mostar tra nazionalismo, religione, politica e odio A Roma, molte volte, quando si gioca la partita tra Roma e Lazio, si...

Calcio

Dario Fo: il Premio Nobel che amava il calcio “vecchie maniere” Il 10 dicembre 1997 il drammaturgo e attore Dario Fo ritira a Stoccolma...

Calcio

La Strage allo Stadio Lenin di Mosca e l’insabbiamento del regime Il 21 Ottobre 1982 allo Stadio Lenin di Mosca, durante una partita di...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro