Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Palermo – Pescara, ricominciamo

Certe partite sono come una storia d’amore. No, non fanno giri immensi come cantava Venditti. Diciamo che sono più grandi infatuazioni che poi finiscono con lo stesso rumore della puntina del giradischi che graffia il vinile. Quel rumore sgradevole di chi sa che è bastato poco per rovinare tanti momenti belli.

Palermo – Pescara è stata così. Paradossalmente questa volta più che a Genova, il Palermo aveva giocato e meritato di vincere. Per metafora, aveva meritato quello che aveva con un corteggiamento continuo e attento della porta di Bizzarri. Gazzi si è dimostrato compagno e condottiero affidabile, mantenendo tutte le promesse. Ma lui ormai è come gli uomini che non si comportano mai male, alla fine rischia pure di essere scontato e quasi noioso, se non si guarda con gli occhi giusti. Diamanti stavolta fa quello che ha messo la testa a posto e Goldaniga e Gonzalez sono bravi e buoni in area propria, dopo le varie scappatelle difensive degli ultimi periodi. Insomma sembrava che finalmente i rosanero avessero conquistato il cuore della bella vittoria. Quaison cerca di stupire la bella donna che dona i tre punti, con una sassata che fa esplodere uno stadio pieno e ancora fiducioso che la storia possa continuare dopo le delusioni.

E invece ecco che alla fine, gli intenti naufragano sui vecchi errori, perchè come nelle storie d’amore, nessuno cambia nello spazio di pochi giorni e dopo il romanticismo iniziale, ricominciano i pregiudizi e le vecchie abitudini.

Come l’essere precipitosi, quando Gonzalez decide che Caprari è troppo vicino a posti in cui non dovrebbe essere e allora, forse per gelosia da compare Turiddu, decide di sfidarlo e abbatterlo.

Biraghi si prende la responsabilità di ancorare nuovamente il Palermo ad una classifica che avremmo immaginato migliore.

E poi, una volta che si sente aria di vera crisi, Posavec decide di non fare le valigie e mollare la famiglia rosanero. Fa una parata a metà tra miracolo e istinto. Sembrava più una parata da calcio a 5.

Insomma, come dicevamo, certi amori hanno occultato profonde delusioni quando credi che vada tutto bene. Ma adesso ci sono delle vacanze in cui parlare sereni e provare a ritrovarsi. All’insegna del niente è perduto. Come faceva quella canzone? Ricominciamooo….

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Dino Viola, l’educatore Il 19 Gennaio 1991 moriva Dino Viola, indimenticabile presidente della Roma, che ha lasciato un segno indelebile nel cuore dei tifosi...

Calcio

Luciano Re Cecconi: il tragico destino di un giocatore che veniva dal futuro Il 18 Gennaio 1977 se ne andava Luciano Re Cecconi, iconico...

Calcio

Calcio e corruzione: Gegio Gaggiotti e i suoi capolavori Il 16 gennaio 1924 nasceva Eugenio Gaggiotti, l’uomo che è considerato il “pioniere” delle combine...

Calcio

Mario Jardel e quei saluti calorosi sotto la curva sbagliata Con il calciomercato invernale nel vivo, riviviamo la storia di un bomber dal grande...

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Calcio

La faccia di Cyrille Regis, pioniere della lotta al razzismo Il 14 gennaio 2018 moriva Cyrille Regis, il calciatore che durante la sua carriera...

Calcio

Chiedi chi era Masinga Il nostro tributo a Phil Masinga, simbolo dei Bafana Bafana, che due anni fa ci lasciava a soli 49 anni....

Calcio

A tu per tu con Igor Protti, lo Zar del Goal Abbiamo intervistato Igor Protti, bomber che ha militato in diverse squadre quali Rimini,...

Calcio

La cantina Nevio Scala: dalla panchina alle vigne Capolavoro in Emilia-Romagna. Tra calcio e buon vino Nevio Scala ha scritto un romantico romanzo di...

Calcio

Luigi Barbesino, il mistero della morte del campione d’Italia caduto in guerra “Grande personalità, spiccate doti di comando, incuteva soggezione e a tratti anche...

Calcio

Auguri Davide Avrebbe compiuto 34 anni oggi Davide Astori, il capitano della Fiorentina che ci ha salutato tre anni fa, sconvolgendo il calcio italiano....

Calcio

A tu per tu con Ambra Lombardo tra calcio e spettacolo a Tiki Taka e non solo A tu per tu con la bellissima...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro