Connect with us

Cerca articoli

Integratori

Olio di krill vs olio di pesce: quale scegliere?

Olio di krill vs olio di pesce: quale scegliere?

 L’olio di pesce, derivato da pesci grassi come acciughe, sgombri e salmone, è uno degli integratori alimentari più popolari al mondo. I suoi benefici per la salute derivano principalmente da due tipi di acidi grassi omega-3: acido eicosapentaenoico (EPA) e acido docosaesaenoico (DHA). Entrambi hanno dimostrato di migliorare la salute del cuore e del cervello, tra gli altri vantaggi. Recentemente, un integratore chiamato olio di krill è emerso come un altro prodotto ricco di EPA e DHA. Alcune persone sostengono addirittura che l’olio di krill offra più benefici dell’olio di pesce.

Cos’è l’olio di krill?

La maggior parte delle persone ha familiarità con l’olio di pesce, ma meno persone conoscono gli integratori di olio di krill. L’olio di krill è derivato da minuscoli crostacei chiamati krill antartico. Queste creature marine sono un alimento base per molti animali, tra cui balene, foche, pinguini e altri uccelli. Come l’olio di pesce, l’olio di krill è ricco di EPA e DHA, i due tipi di acidi grassi omega-3 che forniscono la maggior parte dei suoi benefici per la salute.

Tuttavia, gli acidi grassi nell’olio di krill sono strutturalmente diversi da quelli nell’olio di pesce e questo può influire sul modo in cui il corpo li usa. Anche l’olio di krill ha un aspetto diverso dall’olio di pesce. Mentre l’olio di pesce è tipicamente una tonalità di giallo, un antiossidante naturale chiamato astaxantina conferisce all’olio di krill un colore rossastro.

Il tuo corpo può assorbire meglio l’olio di krill

Mentre l’olio di pesce e l’olio di krill sono entrambi eccellenti fonti di EPA e DHA, alcuni studi suggeriscono che il corpo possa assorbire e utilizzare gli acidi grassi nell’olio di krill meglio di quelli nell’olio di pesce. Gli acidi grassi nell’olio di pesce si trovano sotto forma di trigliceridi. D’altra parte, gran parte degli acidi grassi nell’olio di krill si trovano sotto forma di fosfolipidi, che secondo molti esperti aiutano ad aumentarne l’assorbimento e l’efficacia. Uno studio ha fornito ai partecipanti pesce o olio di krill e ha misurato i livelli di acidi grassi nel sangue nei giorni successivi.

In 72 ore, le concentrazioni ematiche di EPA e DHA erano più alte in coloro che assumevano olio di krill. Questi risultati suggeriscono che i partecipanti hanno assorbito l’olio di krill meglio dell’olio di pesce. Un altro studio ha fornito ai partecipanti olio di pesce o circa due terzi della stessa quantità di olio di krill. Entrambi i trattamenti hanno aumentato i livelli ematici di EPA e DHA della stessa quantità, anche se la dose di olio di krill era inferiore. Tuttavia, diversi esperti hanno esaminato la letteratura e hanno concluso che non ci sono prove sufficienti per dimostrare che l’olio di krill viene assorbito o utilizzato meglio dell’olio di pesce. Sono necessari ulteriori studi prima di poter trarre conclusioni definitive.

L’olio di krill contiene più antiossidanti

Gli antiossidanti aiutano a proteggere il corpo dallo stress ossidativo, un tipo di danno cellulare causato da molecole chiamate radicali liberi. L’olio di krill contiene un antiossidante chiamato astaxantina, che non si trova nella maggior parte degli oli di pesce. Molte persone affermano che l’astaxantina nell’olio di krill lo protegge dall’ossidazione e impedisce che diventi rancido sullo scaffale. Tuttavia, nessuna ricerca definitiva ha confermato questa affermazione.

Tuttavia, la ricerca ha dimostrato che le proprietà antiossidanti e antinfiammatorie dell’astaxantina possono fornire alcuni benefici per la salute del cuore. Ad esempio, uno studio ha dimostrato che l’astaxantina isolata ha abbassato i trigliceridi e aumentato il colesterolo HDL “buono” nelle persone con lipidi nel sangue leggermente elevati. Tuttavia, questo studio ha fornito l’astaxantina in dosi molto più elevate di quelle che normalmente si otterrebbero dagli integratori di olio di krill. Non è chiaro se importi minori fornirebbero gli stessi vantaggi.

L’olio di krill può migliorare la salute del cuore più dell’olio di pesce

L’olio di pesce è meglio conosciuto per i suoi effetti benefici sulla salute del cuore, ma diversi studi hanno dimostrato che l’olio di krill può anche migliorare la salute del cuore, forse in misura maggiore. Uno studio ha visto partecipanti con colesterolo alto nel sangue che assumevano olio di pesce, olio di krill o un placebo al giorno per tre mesi. Le dosi variavano in base al peso corporeo.

Ha scoperto che sia l’olio di pesce che l’olio di krill hanno migliorato diversi fattori di rischio di malattie cardiache. Tuttavia, hanno anche scoperto che l’olio di krill era più efficace dell’olio di pesce nell’abbassare lo zucchero nel sangue, i trigliceridi e il colesterolo LDL “cattivo”. Forse ancora più interessante, lo studio ha scoperto che l’olio di krill era più efficace dell’olio di pesce, anche se veniva somministrato a dosi più basse. Vale la pena ricordare che questo è solo uno studio. Pertanto, sono necessarie ulteriori ricerche per confrontare gli effetti dell’olio di krill e dell’olio di pesce sulla salute del cuore.

L’olio di pesce è più economico e più accessibile

Un vantaggio che l’olio di pesce può avere rispetto all’olio di krill è che in genere è molto più economico e più accessibile. Sebbene l’olio di krill possa condividere e persino superare molti dei benefici per la salute dell’olio di pesce, ha un costo maggiore. A causa dei costosi metodi di raccolta e lavorazione, l’olio di krill può spesso essere fino a 10 volte più costoso dell’olio di pesce. Tuttavia, l’olio di pesce non è solo più economico. Spesso è anche molto più accessibile. A seconda di dove vivi e fai acquisti, potresti avere più difficoltà a trovare integratori di olio di krill e probabilmente troverai meno selezione rispetto all’olio di pesce.

Dovresti prendere olio di krill o olio di pesce?

Nel complesso, entrambi gli integratori sono ottime fonti di acidi grassi omega-3 e hanno una ricerca di qualità a sostegno dei loro benefici per la salute. Alcune prove suggeriscono che l’olio di krill può essere più efficace dell’olio di pesce nel migliorare diversi fattori di rischio per le malattie cardiache. Tuttavia, questa ricerca è molto limitata e nessuno studio aggiuntivo ha confermato che uno sia superiore all’altro.

A causa dell’estrema differenza di prezzo e della ricerca limitata che mostra che uno è migliore dell’altro, potrebbe essere più ragionevole integrare con olio di pesce. Tuttavia, potresti prendere in considerazione l’assunzione di olio di krill se hai il reddito extra da spendere e vuoi seguire la ricerca limitata che suggerisce che l’olio di krill viene assorbito meglio e può avere maggiori benefici per la salute del cuore. È importante notare che il pesce e l’olio di krill possono influenzare la coagulazione del sangue, quindi se stai attualmente assumendo farmaci per fluidificare il sangue o hai una malattia del sangue, parla con il tuo medico prima di prendere uno di questi integratori. Inoltre, assicurati di parlare con il tuo medico se hai precedenti di allergie a pesce o crostacei.

(Fonte www.healthline .com)

Avatar
A cura di

Da non perdere

Calcio

Piermario è caro al cielo Citato ogni volta da mio padre, quando avveniva una morte prematura per lui ingiusta. Ormai appartiene a Piermario. Piermario...

Calcio

Se lo Sport si inchina alla Fede: Calcio e Ramadan, un’integrazione difficile Nelle prossime settimane, per alcuni allenatori di diverse compagini, composte principalmente da...

Integratori

Dieta e Integratori: ecco la bibbia per ogni sportivo Programmare settimanalmente dei momenti da dedicare all’attività fisica è diventato un aspetto sempre più presente...

Calcio

Cesare Prandelli: il coraggio di fermarsi e il tempo che non torna più “No, il tempo non torna più. E ieri non eri tu,...

Salute e Benessere

Prodotti legali a base di CBD: ecco tutto quello che c’è da sapere sui loro benefici I prodotti derivati della pianta di Cannabis sono...

Calcio

Padbol: lo Sport immune alla Pandemia C’erano una volta il calcio, il basket, il tennis e molti altri. C’erano una volta e ci sono...

Salute e Benessere

Quali sono i benefici dell’olio di canapa L’olio che proviene dal seme della canapa è altamente nutriente e può essere particolarmente utile per la...

Allenamento

Cellulite, quando l’attività sportiva può essere utile È uno degli inestetismi maggiormente invisi alle donne di ogni età e di tutte le fasce di...

Economia

Telefonia mobile: si può risparmiare con il cashback Ogni gestore telefonico ha piani tariffari diversi che possono includere nell’offerta numerosi servizi: dalle chiamate illimitate...

Alimentazione

Dieta senza glutine: una guida per principianti È sempre più praticata, a volte per necessità altre volte per moda, da un numero crescente di...

Alimentazione

Quali sono gli alimenti che aiutano a combattere la fatica? Contrastare la fatica con il supporto degli alimenti: una necessità soprattutto per chi pratica...

Allenamento

Allenamento gambe: guida al defaticamento dei muscoli Una fase del training che spesso non è tenuta nella giusta considerazione ma che riveste un’importanza fondamentale:...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro