Connect with us

Cerca articoli

Libri

“Nonostante tutto”: 23 racconti di una generazione dimenticata

[themoneytizer id=”27127-1″]

“Nonostante tutto”: 23 racconti di una generazione dimenticata

Dopo il successo di “Un secondo dopo l’altro”, il giornalista romano presenta la sua seconda fatica letteraria: una raccolta di 23 racconti illustrata dai più importanti street artist del momento. “Racconto la mia generazione ammalata di precariato…”

“Questo libro non sarebbe mai dovuto esistere. Ma questo vale anche per me, almeno dopo tutto quello che mi è successo negli ultimi due anni. E invece siamo entrambi qui: belli, sorridenti, felici, nuovi. Nonostante tutto…”

Dopo il successo di “Un Secondo dopo l’altro” (oltre 2.000 copie vendute: un’immensità per un autore emergente), Gabriele Ziantoni torna a in libreria per presentare la sua nuova fatica letteraria, il suo secondo libro: “Nonostante tutto”. Una raccolta di 23 racconti, illustrata dagli artisti più importanti del momento: Gemello (all’anagrafe Andrea Ambrogio, anche cantante al fianco di Coez, Gemitaiz, Franco 126), Solo, Diamond, Moby Dick, Sabrina, H. Dan, Lucamaleonte e molti altri.

“Nel 2019 non avevo così  voglia di pubblicare – spiega Gabriele – pur  custodendo diversi manoscritti nel cassetto, nulla mi soddisfaceva abbastanza. Poi, la mia casa editrice L’Erudita e la mia ragazza Eleonora Granati (che cura anche la mostra delle illustrazioni del libro, che accompagna ogni presentazione) mi hanno convinto a raccogliere tutti gli scritti che avevo seminato negli ultimi 20 anni e trasformarli in qualcosa di concreto, di reale”.

E la scelta di affiancare le illustrazioni ai racconti? Da un lato puro  piacere  personale: sognavo da sempre di poter lavorare con artisti di questa portata. Dall’altro, quello più importante, la volontà di fare rete: collaborare con ragazzi della mia età (Gabriele ha 36 anni ndr), con le  mie  stesse difficoltà, le  mie  stesse preoccupazioni, per  dare  vita  ad un’opera unica. Che rischia di diventare negli anni una sorta di manifesto della mia generazione”.

Ziantoni, infatti, dopo averlo trattato a lungo anche nel suo primo libro, torna su un argomento che evidentemente deve stargli molto a cuore: il precariato suo e dei suoi coetanei. “Da non confondersi, o almeno non solo, con quello professionale – continua Gabriele – l’incertezza lavorativa alla quale ci stanno costringendo da anni ha penetrato le maglie del nostro intimo. Si è trasformata in un virus: ci ha contagiato tutti. Soffriamo della stessa malattia: quella dell’eterno  oggi.  Non  avendo  lavori  stabili  non  possiamo programmare, quindi viviamo alla giornata, senza la voglia di  impegnarci  in  niente. Appartengo ad una generazione disperata e dimenticata. Si è pensato a chi ci ha preceduto e a chi verrà. A noi della terra di mezzo, è arrivata una semplice pacca sulla spalla e un sarà per la prossima volta…

E una soluzione esiste? “Non credo. Almeno non immediata. Parla un precario, costretto a subire, nell’ultimo anno, ben due licenziamenti. Obbligato a ripartire  da zero.  La  scrittura non è mai stata un occupazione ma un’emergenza. Prima la radio e poi la  rivista in cui lavoravo mi hanno messo alla porta. Nel mezzo ho perso tanta serenità e una trentina di kg. Dopo centinaia di euro spesi in controlli e analisi, la sentenza è stata spietata e deridente: un pesante esaurimento nervoso. A quel punto ho deciso di fare una scelta: non mischiarmi al sistema, non diventare un ingranaggio. Evolvere in qualcosa di irripetibile: credere nei miei talenti, la scrittura ad esempio. Se i guadagni non  saranno  immediati,  pazienza.  Meglio vivere con meno soldi, che prosciugare il conto in banca per arricchire le farmacie. Ecco per me la scrittura è una forma di terapia – conclude Gabriele – e questo nuovo libro è servito a darmi di nuovo una dimensione. “Nonostante tutto” sono ancora qua”.

Impreziosito  dalle  prefazioni  di Emanuele  Galoni,  straordinario  cantautore  contemporaneo e Francesco Montanari, attore e protagonista di Romanzo Criminale La Serie nelle vesti de Il Libanese, il secondo libro di Gabriele Ziantoni è uscito il 7 ottobre 2019.

Disponibile in tutte le librerie fisiche e digitali, è stato già presentato al pubblico di Roma (8 ottobre), Marino (12 ottobre) e Bracciano (6 dicembre), Albano (13 Dicembre). Prima di Natale sarà possibile incontrare l’autore anche a Montesacro nella libreria Sinestetica, il 20 dicembre.

Dati dell’autore:   

Gabriele Ziantoni, Giornalista  professionista

Speaker di Radio Rock 106.6 e Speaker della trasmissione “Gli inascoltabili” in onda su NSL Radio

Autore del romanzo “Un secondo dopo l’altro” (L’Erudita, 2017)

Facebook:   www.facebook.com/gabriele.ziantoni

Instagram: Gabbo Ziantoni

Link per acquistare il libro online:

Amazon: clicca QUI

Ibs: clicca QUI

 

 

[themoneytizer id=”27127-28″]

Avatar
A cura di

Da non perdere

Altri Sport

Armin Zöggler: a tu per tu con il Cannibale del ghiaccio In questa anno balordo il momento  delicato dovuto alla seconda ondata Covid  ha...

Altri Sport

Il ciclismo secondo Fabio Genovesi Il ciclismo è da sempre uno degli sport più popolari dello Stivale perché nasce da lontano e di pari...

Interviste

Pantani, Biaggi, Panatta: le relazioni (non) pericolose di Manuela Ronchi Da pochi giorni è uscito il libro di Manuela Ronchi, edito da Gribaudo, Le...

Calcio

Quelli che sono stati anche figli di Beppe Viola Il 17 Ottobre 1982 ci salutava quel genio giornalistico, ma non solo, di Beppe Viola....

Calcio

“Rudi Voeller. Il tedesco volante”: biografia d’amore del mito giallorosso Dopo il grande successo di “Un secondo dopo l’altro” e “Nonostante tutto”, Gabriele Ziantoni...

Pugilato

La boxe, quello sport al quale tutti gli altri vorrebbero assomigliare, per usare le parole di George Foreman, uno di quei campioni che hanno...

Calcio

La partita che poteva cambiare tutto In diretta dalla redazione di Gioco Pulito con Ettore Zanca e il direttore Antonio Padellaro per presentare il...

Calcio

“La strage e il il miracolo – 23 giugno 1994, la Mafia all’Olimpico”: la partita che poteva cambiare tutto E’ uscito oggi il nuovo...

Libri

Next stop Rogoredo, l’inferno a poche fermate di metropolitana «Le persone come te non si rendono conto, l’eroina per quelli come noi è la...

Calcio

Mexico ’86, 22 Giugno: Maradona racconta la “Mano de Dios” Il 22 Giugno 1986 durante in Mondiali in Messico Diego Armando Maradona segna il...

Storie di Sport

L’amore di Andre per Steffi Ho poche persone come riferimento nella mia esistenza. Ognuna ha il suo bravo posto arredato e un contratto a...

Motori

[themoneytizer id=”27127-1″] Senna vs Prost, il Duello: una storia da raccontare Il primo maggio 1994 durante il Gran Premio di San Marino, perdeva tragicamente...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro