Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Mourinho logora chi non ce l’ha

Mourinho logora chi non ce l’ha

Una premessa doverosa: un giorno, forse, a Roma – ma vale per il resto d’Italia – impareremo a scindere l’analisi riferita al singolo evento, quindi alla singola partita, dai discorsi di prospettiva e di valore assoluto di una squadra, un calciatore, un tecnico. Tradotto: se Mourinho non legge una partita alla perfezione lo debbo dire, il che non cambia una virgola circa il giudizio che ho e che resta sul suo valore eccelso di motivatore, tattico, leader e tutte le altre definizioni che possono venirci in mente.

Esaurita la premessa, veniamo a ciò che sta capitando da qualche tempo, ossia che un’accozzaglia di ex allenatori che messi insieme totalizzano qualche promozione nelle categorie inferiori e qualche meteorico passaggio nel calcio che conta; dirigenti noti più per i loro sproloqui che per l’efficacia del loro operato; sedicenti opinionisti e qualche ex calciatore alla ricerca di una momentanea vetrina si permettano di usare toni severi (ah ah!) quando non addirittura sprezzanti nel giudicare il ritorno del tecnico portoghese e il suo operato in questo campionato. Più che sorridere, la cosa fa scompisciare, anche perché basta leggere i nomi.

Dopo esserci asciugati le lacrime dalle risate, però, scatta la desolante riflessione: il clamore amplificato dai siti e dai social della prima stupidaggine che viene in mente a un signor nessuno pur di guadagnarsi qualche ora di ribalta, trova comunque terreno fertile, almeno in parte, prescindendo totalmente dalla realtà, ossia dal fatto che questa gente, nella maggior parte dei casi, non sarebbe in grado nemmeno di contare fino al numero corrispondente ai trofei vinti da Mourinho.

Proprio per questo, il senso di ragionare in prospettiva, una volta tanto, dovrebbe venire naturale ai tifosi della Roma, per almeno due motivi: il primo è che il nome di Mourinho è garanzia assoluta di affidabilità e crescita fisiologica delle pretese; il secondo lo si capisce al volo sentendo il coro stonato è fastidioso delle critiche, utile soltanto a quelli che nominando Mourinho tornano a essere nominati per qualche giorno. O per qualche ora, che è un tempo più adatto all’importanza del loro parere.

A cura di

Romano, 47 anni, voce di Radio Radio; editorialista; opinionista televisivo; scrittore, è autore di libri sulle leggende dello sport: tra gli altri, “Villeneuve - Il cuore e l’asfalto”, “Senna - Prost: il duello”, “Muhammad Ali - Il pugno di Dio”. Al mattino, insegna lettere.

Da non perdere

Calcio

Gigi Radice non se ne andrà mai Di Gigi Radice non se ne sentiva parlare da tempo ed era fin troppo scontato che, quando...

Calcio

Non sono andato a letto presto: Vita e Assist di Gianfranco Zigoni Lo scorso 25 novembre ha compiuto 77 anni Gianfranco Zigoni, iconico calciatore...

Pugilato

Gli amici, i riflessi, il gioco di gambe: storia di Willie Pep Ci si può scordare di un re? A quanto pare sì; perché...

Motori

Nuvolari, quel giorno d’agosto Il 16 novembre 1892 nasceva Tazio Nuvolari, il leggendario pilota automobilistico che correva negli anni in cui salire su una...

Calcio

Cominciamo da un esempio e premettiamo che la similitudine con i ladri non deve fuorviare il lettore: ho vecchi infissi di alluminio, ormai cedevoli...

Calcio

Pasolini e il calcio. L’intellettuale che voleva essere un’ala sinistra Il 2 Novembre 1975 a Ostia veniva ritrovato il corpo senza vita di Pier...

Calcio

Roma – Milan: la distanza non è solo nei chilometri Domani sera all’Olimpico si sfideranno due squadre che rappresentano due città così distanti e...

Pugilato

Tyson Fury: al Dio degli inglesi non credere mai E se Tyson fosse un presagio, invece che un nome? Capita quando non incontri mai...

Calcio

Il giorno in cui Roma e Lazio giocarono con la stessa maglia in onore di Paparelli Il 28 Ottobre 1979 durante il derby della...

Calcio

Ranieri e il destino a luci rosse dietro la favola Leicester Compie oggi 70 anni Claudio Ranieri, l’allenatore romano il cui nome sarà per...

Pugilato

Thomas Hearns, un macigno sui trampoli Compie oggi 63 anni Thomas Hearns, uno dei pugili più forti della storia, protagonista insieme a Marvin Hagler...

Calcio

Matthew Le Tissier, una scelta da Dio Strano stadio, il vecchio “The Dell”; trentamila anime di gomiti che si strofinavano uno contro l’altro, nei...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro