/

Mondiale Under 20, i 10 Giovani da tenere d’occhio

Inizia la lettura
/
4 mins read

[themoneytizer id=”27127-1″]

Mondiale Under 20, i 10 Giovani da tenere d’occhio

La top 10 della rassegna iridata, giovani calciatori pronti a esplodere definitivamente.

In Polonia la Nazionale Italiana Under 20 del commissario tecnico Paolo Nicolato si è già qualificata agli ottavi di finale del Mondiale per categoria grazie alle due vittorie nelle partite iniziali. Gli azzurrini hanno ottenuto tre punti superando l’Ecuador con un gol di Pinamonti dopo aver vinto la partita inaugurale contro il Messico con il punteggio di 2-1. Nell’ultima partita del girone, contro il Giappone, è bastato un pareggio per 0-0 per ottenere il primo posto nel girone. Nel novero delle Nazionali favorite per la vittoria finale gli azzurri sono indicati come la possibile sorpresa, subito dietro a squadre sulla carta più complete come Francia, Argentina e Portogallo. Questo tipo di competizione può rappresentare una vetrina per calciatori giovanissimi desiderosi di mettersi in mostra e di convincere qualche osservatore in cerca di nuovi talenti.

Alcuni calciatori in realtà sono già abbastanza noti agli addetti ai lavori. E’ proprio il caso dell’interista Andrea Pinamonti, bomber di razza classe 1999, attualmente in prestito al Frosinone. Con 27 presenze in stagione l’attaccante dotato di gran fisico e agilità è più che una semplice promessa e tutto il movimento italiano aspetta il suo definitivo exploit. Un altro piccolo italiano da tenere d’occhio è Salvatore Esposito, classe 2000, mediano di proprietà della Spal e attualmente in prestito al Ravenna. Timothy Weah, il figlio d’arte di un ex campione che ora guida politicamente un paese come la Liberia e che risponde al nome di George Weah, è un veloce attaccante statunitense in forza al Celtic Glasgow e in prestito dal Paris Saint Germain.

Per il reparto difensivo Boubar Kamara dell’Olympique Marsiglia è già un punto fermo del club francese e della Nazionale Under 20, nonché uno dei giovani più seguiti nel calciomercato europeo. Nel Salisburgo dei miracoli milita Erling Braut Haaland, attaccante spilungone della Norvegia che ha già fatto vedere cose egregie in Europa League. Una vecchia conoscenza del calcio italiano è il francese Moussa Diaby, di proprietà del Paris Saint Germain e per qualche mese in prestito al Crotone, da molti indicato come “il nuovo Coman”. Ezequiel Barco, punta argentina classe 1999, gioca nella MLS dopo aver militato nell’Independiente segnando il gol vittoria nella finale di Copa Sudamericana.

La speranza è che riesca a dimostrare il suo valore nonostante la scelta di partecipare in un campionato meno quotato. E’ già un oggetto del desiderio nel calciomercato Gedson Fernandes, centrocampista portoghese del Benfica che gioca come un veterano. Nella folta rappresentanza di talenti della Nazionale lusitana figurano anche Francisco Trincao, classe 1999, attaccante dello Sporting Braga già adocchiato da importanti club europei tra cui la Juventus, e João Pedro Neves Filipe, meglio noto come Jota attaccante esterno del Benfica che ha all’attivo già 8 gol nel campionato portoghese.

[themoneytizer id=”27127-28″]

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articoli recenti a cura di