Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Il Modello Atalanta: quando le “odiate” plusvalenze fanno bene

[themoneytizer id=”27127-1″]

Il Modello Atalanta: quando le “odiate” plusvalenze fanno bene

L’effetto Gasperini si fa sentire, in campo ma anche fuori. Arrivato sulla panchina della Dea nel 2016, in 3 anni si è da tempo preso un posto nella storia del club bergamasco e soprattutto dei tifosi. Prima la qualificazione in Europa League, poi quella storica e indimenticabile in Champions League nella passata stagione unita alla conquista della finale di Coppa Italia. In quella attuale l’inesperienza europea ad alti livelli si è fatta subito sentire e sono arrivati degli schiaffoni ma poco importa.

In Italia, invece, gli orobici sono quasi ingiocabili. Ventuno punti fatti in 11 giornate, meno 8 dalla vetta, con trenta goal all’attivo che significa miglior attacco della serie A. La scorsa domenica è arrivato l’inatteso stop contro il Cagliari rivelazione di Maran, ma la squadra di Gasperini sembra ormai essere una realtà consolidata per le zone alte del campionato italiano.

Anche dal punto di vista economico, il presidente Percassi deve molto al suo tecnico capace di innovare, esaltare e valorizzare la rosa a disposizione. Gli 8 contro 8 a tutto campo per allenarsi in modo super intenso, chiedere a Skrtel, sono già un must a Coverciano.

Proprio questa intensità, una volta trasportata sul campo, ha portato a grandi prestazioni da parte dei singoli e dal 2017 ad oggi il bilancio dell’Atalanta ha visto un gettito di soldi continuo alla voce cessioni che hanno registrato alte plusvalenze.

Kessie, Gagliardini, Conti, Caldara, Bastoni, Cristante, Mancini e Petagna: cessioni che hanno fatto la fortuna dell’Atalanta nelle ultime annate e che sono valse una cifra intorno ai 200 mln.

E non è finita qui. Al di là di come finirà questa stagione, se ci sarà di nuovo qualificazione in Champions o meno, la rosa è ancora preziosa se si pensa a Gollini, Toloi, Gosens, Castagne, Hateboer, De Roon, Freuler, Pasalic, Zapata, Muriel e Malinovskyi che, valutazioni transfermarkt alla mano, valgono altri 190 mln di euro.

Una lezione per tutti coloro che ritengono le plusvalenze il vero problema della mancata crescita di club ambiziosi. L’Atalanta, pur vendendo in ogni sessione molti dei suoi gioielli più preziosi, è riuscita a trovare le alternative giuste, far sbocciare i talenti e dare continuità a un processo di acquisti e cessioni in grado di alzare l’asticella anno dopo anno.

Il modello Atalanta, la piccola Ajax dello stivale, funziona e come sia dal punto di vista economico ma soprattutto sportivo. Il sogno di tutte le società che si autofinanziano ha visto la sua realizzazione e ha tracciato la strada. Gli ingredienti principali? Rosa di atleti, professionisti, corsa, intensità, e un grande tecnico innovatore ed insegnante di calcio in panchina.

[themoneytizer id=”27127-28″]

Emanuele Sabatino

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Da non perdere

Calcio

11 Settembre 2001: il calcio nel giorno in cui il Mondo cambiò per sempre Alle 14,46 (ora italiana) di diciannove anni fa, un aereo...

Calcio

Jock Stein, il destino del minatore che salì sul tetto d’Europa Il 10 Settembre 1985 ci lasciava Jock Stein, leggendario allenatore del Celtic Campione...

Ultime Notizie Calcio

Agosto davvero infuocato per gli appassionati di calcio e non solo per le alte temperature climatiche. Siamo infatti arrivati alla vigilia della Final Eight...

Ultime Notizie Calcio

Tutto il programma e il calendario delle Final Eight di Champions League Pochi giorni alla fine dei campionati nazionali, con la Champions League che...

Calcio

Famosa per le ceramiche e la cucina, Sassuolo negli ultimi mesi si sta facendo un nome anche come terra di portieri. Il 1°dicembre 2019,...

Calcio

Di mutande, di urla notturne e di Julian Nagelsmann Il nostro tributo a un allenatore davvero speciale, nel giorno in cui compie solo 33...

Ultime Notizie Calcio

La favola Atalanta: da sorpresa a splendida realtà Dopo che l’emergenza sanitaria ha costretto anche il calcio a chiudere i battenti, la Serie A...

Calcio

L”Inter spreca una ghiotta opportunità per mantenere il passo della Juventus pareggiando una partita rocambolesca contro il Sassuolo. Neroverdi subito in vantaggio dopo appena...

Calcio

Quando Messi stava per andare al Como Compie oggi 33 anni Leo Messi, l’alieno del Barcellona che in Catalogna trascorrerà probabilmente l’intera carriera. Ma...

Calcio

Quando Zinedine Zidane poteva andare al Milan Compie oggi 48 anni Zinedine Zidane, il fenomeno franco algerino, attuale allenatore del Real Madrid, con il...

Calcio

Con le ultime due partite si è completato il quadro della 25esima giornata rimasta monca prima del blocco totale dei campionati, a marzo. L’Atalanta...

Calcio

L’ufficialità arriverà il 17 giugno, ma sarà solo una formalità. L’Uefa ha scelto date e sedi che ospiteranno le due competizioni europee ad agosto,...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro