Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Milan: Gli occhi dell’amore (per il calcio) non hanno bisogno di guardare

[themoneytizer id=”27127-1″]

Milan: Gli occhi dell’amore (per il calcio) non hanno bisogno di guardare

Chi ha qualche anno si ricorda ancora l’emozione di ascoltare le gesta della propria squadra del cuore alla radio, con i sapienti radiocronisti di tutto il calcio minuto per minuto che non si perdevano e non ti facevano perdere un dettaglio.

E poi quando arrivava il boato dello stadio e se giocavi in casa speravi fosse il tuo campo perchè voleva dire che avevi segnato se invece, la tua squadra era in trasferta, saliva un terrore da gelare il sangue. Mi piace pensare che forse anche grazie a quello eravamo una generazione in grado di immaginare e quindi sognare. Oggi con le televisioni, si è diluito non solo il livello dei dettagli del racconto ma vista la facilità di fruizione anche l’interesse e la passione per un calcio sempre meno popolare e sport ma più elitario e business.

Ci sono persone che però l’avvento delle immagine non le ha toccate minimamente e per tutta la vita saranno incollate alla radiolina in attesa del goal della propria squadra. Sono le persone ipovedenti afflitte da cecità.

Per questo grazie all’Istituto dei Ciechi di Milano, già dalla scorsa partita in casa contro il Frosinone ma soprattutto dalla prima giornata della prossima stagione, il Milan ha aperto un settore apposito per gli ipovedenti vicino al campo per fargli sentire dal vivo il boato quando un goal viene segnato.

Nel passato ha stretto il cuore di tutti il video del tifoso argentino che non vede ma che non si perde una partita affianco al figlio che gliela racconta secondo per secondo.

Anche a San Siro sarà lo stesso: ci sarà una traccia audio da parte di un radiocronista formato dall’Istituto  e anche gli steward, anche loro formati dall’istituto che assisteranno i tifosi ipovedenti prima durante e dopo la partita.

Un’iniziativa stupenda, un processo di inclusione doveroso che speriamo anche le altre società seguano nel futuro e di cui il nostro calcio aveva davvero bisogno.

[themoneytizer id=”27127-28″]

Emanuele Sabatino
A cura di

Nato a Roma nel 1990, anno delle notti magiche. Ex giocatore di basket, nonostante gli studi in legge, dopo una lunga parentesi personale negli States, decide di seguire la sua passione per lo sport e per il giornalismo. Giornalista iscritto all'albo, da quattro anni vice caporedattore di GiocoPulito.it, speaker radiofonico a Tele Radio Stereo e co-conduttore a TeleRoma 56.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

41 anni di Zimbabwe: il calcio al tempo dell’Apartheid Il 18 aprile 1980 lo Zimbabwe, nuovo nome della colonia dell’ex Rhodesia Meridionale, otteneva l’indipendenza...

Calcio

Quando Divock Origi divenne uno Spot sulla sicurezza Compie oggi 26 Anni Divock Origi, l’attaccante belga del Liverpool che si rese protagonista di goal...

Calcio

Carlo Petrini: il coraggio di denunciare Il 16 aprile 2012 moriva Carlo Petrini, il calciatore che degli anni 70-80 ha vissuto sulla sua pelle...

Calcio

Ruud Krol a Napoli, anche libero va bene In una foto al porto di Napoli, in mezzo a due pescatori e con una grossa...

Calcio

Piermario è caro al cielo Citato ogni volta da mio padre, quando avveniva una morte prematura per lui ingiusta. Ormai appartiene a Piermario. Piermario...

Calcio

Quando il “Falco” Marcelo Otero rifilò quattro goal alla Fiorentina Per celebrare i 50 anni compiuti oggi da Marcelo Otero vi proponiamo il racconto...

Calcio

Se lo Sport si inchina alla Fede: Calcio e Ramadan, un’integrazione difficile Nelle prossime settimane, per alcuni allenatori di diverse compagini, composte principalmente da...

Calcio

Lo scorso 6 aprile è stato il trentesimo anniversario dal primo ritorno di Roberto Baggio a Firenze da avversario. Il ‘Divin Codino’ alla Juventus...

Calcio

Helenio Herrera: Morte e Misteri dell’Inter del Mago Il 10 aprile 1910 nasceva Helenio Herrera, il Mago dell’Inter capace di vincere tutto. Della sua...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Altri Sport

L’Aquila 12 anni dopo: storie di sportivi portate via da un terremoto Il 6 aprile 2009, alle ore 03:32 di notte, un terremoto di...

Calcio

Il “Best friulano”: Ezio Vendrame, la mezzala che sarebbe diventata un poeta  Ieri si è ricordata la scomparsa avvenuta il 4 aprile dello scorso...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro