Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Mi manda Papà: il Calcio e i suoi “figli di”

Mi manda papà. Quando il calcio è un affare di famiglia. Giovani, smaliziati e rampanti. Del resto, hanno imparato dai migliori. E quando l’esempio ce l’hai dentro casa, diviene tutto più facile. Anche affermarsi nello stesso campo.


Jave Tebas Llanas, avvocato specializzato in…diritti tv

Prendete Jave Tebas Llanas? Dice qualcosa? Avvocato di successo, laureato con il massimo dei voti all’Università di Madrid, ha perfezionato i suoi studi nella gestione, ma guarda un po’, delle nuove forme di commercializzazione dei diritti legati agli sport. In particolare il calcio. Visto mai che papà, a capo della Liga, avesse bisogno di un esperto? Ah, qualcuno è interessato a sapere dove lavora Jave? Nella Tauro Broadcast srl. Un’azienda che gestisce la distribuzione e la trasmissione di eventi e spettacoli televisivi.  Compreso il calcio. Piccolo particolare. Chi è a capo della Liga? Javier Tebas. Il mondo è piccolo e la gente mormora. E ognuno è libero di farsi la propria idea…

Philippe Blatter, Wanda Sport

A proposito dei diritti tv. Quelli italiani e spagnoli valgono un miliardo di euro. Non c’è che dire. Infront, l’Advisor che lavora per le varie leghe in modo da spremere più milioni possibili dalle vacche grasse che gravitano intorno ai verdi pascoli del calcio, sa trattare come pochi. Anche i propri d’interessi. Si è legata al gruppo industriale cinese Dalian Wanda Group che sebbene navighi in acque agitate, resta comunque un colosso. E dopo aver acquisito con il nome di Wanda Sport, sia alcune quote di squadre di calcio che società di diritti tv, ha incaricato il proprio amministratore Philippe Blatter a gestire il tutto. Dunque, la più grande società di gestione dei diritti tv è gestita dal nipote del “colonnello”? Lo stesso radiato dal mondo del calcio? Beh, le colpe dei padri non devono ricadere sui figli. Figurarsi sui figli dei figli.

Laurent Platini, quanti affari in Qatar

Diritti tv da miliardi di euro, per i mondiali. Quelli in Russia sono già stati assegnati. Resta invece da capire cose succederà fra quattro anni, nel 2022, quando il Qatar, un emirato poco più grande dell’Abruzzo ma infinitamente più ricco, ospiterà la prima e unica edizione invernale dei Mondiali. Il tutto organizzato dalla Qatar Investments Authority, un fondo sovrano presieduto dalla famiglia Al Thani che ha assunto nientemeno che Laurent Platini, figlio di Michel. Il curriculum del rampollo è abbastanza complicato da rintracciare, ma non vi sono dubbi sul fatto che fra i più accesi sostenitori del mondiale invernale, al netto delle inchieste e delle ombre sull’assegnazione, vi fosse proprio l’UEFA. Chi era presidente UEFA al momento dell’assegnazione del mondiale qatariota? Indovinate un po’ di che colore è il cavallo bianco di Napoleone? Beh, facile. Come il nome del dirigente francese dell’epoca.

 

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

La Dittatura di Videla e quella protesta attaccata ad un palo Molti al mondo sono i modi di protestare. Alcuni tranciano come il cordone...

Calcio

A tu per tu con Giacomo Tedesco Abbiamo avuto il piacere di intervistare Giacomo Tedesco, ex calciatore e attuale allenatore di tecnica individuale. Giacomo,...

Calcio

L’India ai Mondiali del 1950: una storia da raccontare mai accaduta Il 16 luglio 1950 si chiudeva con la mitica finale tra Uruguay e...

Calcio

Dino Zoff racconta i Mondiali del 1974 Compie oggi 79 anni Dino Zoff, leggendario portiere italiano tra i più forti della storia del calcio....

Calcio

Roma – Milan: la distanza non è solo nei chilometri Roma – Milan. Roma e Milano. Una splendida dicotomia. Difficile che chi ami una,...

Calcio

Josè Leandro Andrade: la vita estrema della Maravilla Negra La Garra Charrúa ancora doveva fare il giro del mondo, il Maracanazo neanche era arrivato....

Calcio

Campioni di Politica: quando gli sportivi salgono al potere Provando a fare una rapida e poco approfondita considerazione socio-psicologica, non suona poi così strano...

Calcio

O Gigante da colina e il suo profeta magro: Roberto Dinamite “Gigante da colina”: un nome da fiaba, che sembra posarsi sulle spalle dei...

Motori

Senna contro Prost: la leggendaria rivalità all’ombra del Sol Levante Per i 66 anni compiuti oggi da Alain Prost, vi raccontiamo una delle rivalità...

Azzardo

Calcio e gioco d’azzardo: nuova partnership tra As Roma e Leovegas.News Un accordo che era nell’aria, anticipato dalla pubblicità comparsa sui cartelloni dello stadio...

Calcio

Ali Gagarin: storia di un Bomber che nessuno conosce Quando parliamo di attaccanti che hanno fatto la storia del calcio a suon di goal,...

Calcio

Willem van Hanegem, il Sopravvissuto Compie oggi 77 anni Willem van Hanegem, iconico giocatore dell’Olanda del Calcio totale che per tutta la sua vita...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro