Quantcast
Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Mi manda Papà: il Calcio e i suoi “figli di”

Mi manda papà. Quando il calcio è un affare di famiglia. Giovani, smaliziati e rampanti. Del resto, hanno imparato dai migliori. E quando l’esempio ce l’hai dentro casa, diviene tutto più facile. Anche affermarsi nello stesso campo.


Jave Tebas Llanas, avvocato specializzato in…diritti tv

Prendete Jave Tebas Llanas? Dice qualcosa? Avvocato di successo, laureato con il massimo dei voti all’Università di Madrid, ha perfezionato i suoi studi nella gestione, ma guarda un po’, delle nuove forme di commercializzazione dei diritti legati agli sport. In particolare il calcio. Visto mai che papà, a capo della Liga, avesse bisogno di un esperto? Ah, qualcuno è interessato a sapere dove lavora Jave? Nella Tauro Broadcast srl. Un’azienda che gestisce la distribuzione e la trasmissione di eventi e spettacoli televisivi.  Compreso il calcio. Piccolo particolare. Chi è a capo della Liga? Javier Tebas. Il mondo è piccolo e la gente mormora. E ognuno è libero di farsi la propria idea…

Philippe Blatter, Wanda Sport

A proposito dei diritti tv. Quelli italiani e spagnoli valgono un miliardo di euro. Non c’è che dire. Infront, l’Advisor che lavora per le varie leghe in modo da spremere più milioni possibili dalle vacche grasse che gravitano intorno ai verdi pascoli del calcio, sa trattare come pochi. Anche i propri d’interessi. Si è legata al gruppo industriale cinese Dalian Wanda Group che sebbene navighi in acque agitate, resta comunque un colosso. E dopo aver acquisito con il nome di Wanda Sport, sia alcune quote di squadre di calcio che società di diritti tv, ha incaricato il proprio amministratore Philippe Blatter a gestire il tutto. Dunque, la più grande società di gestione dei diritti tv è gestita dal nipote del “colonnello”? Lo stesso radiato dal mondo del calcio? Beh, le colpe dei padri non devono ricadere sui figli. Figurarsi sui figli dei figli.

Laurent Platini, quanti affari in Qatar

Diritti tv da miliardi di euro, per i mondiali. Quelli in Russia sono già stati assegnati. Resta invece da capire cose succederà fra quattro anni, nel 2022, quando il Qatar, un emirato poco più grande dell’Abruzzo ma infinitamente più ricco, ospiterà la prima e unica edizione invernale dei Mondiali. Il tutto organizzato dalla Qatar Investments Authority, un fondo sovrano presieduto dalla famiglia Al Thani che ha assunto nientemeno che Laurent Platini, figlio di Michel. Il curriculum del rampollo è abbastanza complicato da rintracciare, ma non vi sono dubbi sul fatto che fra i più accesi sostenitori del mondiale invernale, al netto delle inchieste e delle ombre sull’assegnazione, vi fosse proprio l’UEFA. Chi era presidente UEFA al momento dell’assegnazione del mondiale qatariota? Indovinate un po’ di che colore è il cavallo bianco di Napoleone? Beh, facile. Come il nome del dirigente francese dell’epoca.

 

Luigi Pellicone
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook

Da non perdere

Pugilato

Bosisio e Mascena: due pugili, due destini opposti Il 15 maggio 1905 nasceva Pietro Mascena, il pugile la cui storia si intreccia incredibilmente con...

Calcio

St. Pauli: i Pirati tedeschi che giocano contro l’odio Il 15 Maggio 1910 ad Amburgo nasceva un club che si è reso famoso negli...

Calcio

Neve, Black out e colpi di pistola: i 5 episodi del Derby di Roma che (forse) non conoscete Il derby non è mai una...

Calcio

Didi, il calcio in due sillabe Il 12 maggio 2001 moriva, a Rio de Janeiro, Valdir Pereira, meglio noto con lo pseudonimo Didi, uno...

Calcio

Inter – Liverpool, quando l’epica rimonta si giocò anche sugli spalti Il 12 Maggio 1965 a San Siro in occasione della semifinale di ritorno...

Calcio

Ebrima Darboe, il sogno di una cosa – E poi, e poi Gente viene qui e ti dice Di saper gia’ Ogni legge delle...

Calcio

Bob Marley: il Reggae nella mente, il Calcio nel cuore L’11 maggio 1981 moriva il leggendario cantante reggae Robert Nesta Marley. Da tutti conosciuto...

Calcio

Nando Martellini, una voce sul tetto del Mondo Il nostro tributo al leggendario Nando Martellini nel giorno in cui ricordiamo la sua scomparsa avvenuta...

Calcio

Quando Ezequiel Lavezzi era del Genoa ma finì al Napoli Compie oggi 36 anni Ezequiel Lavezzi, il Pocho che ha fatto innamorare Napoli ma...

Calcio

Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” Il  2 maggio 1998 moriva Justin Fashanu, il primo calciatore professionista a fare coming out e dichiarare la sua...

Calcio

Il Benfica e la Maledizione del “ballerino” Bela Guttmann Le maledizioni e le imprecazioni rappresentano una vera e propria caratteristica nel mondo calcistico attuale....

Calcio

Calcio e totalitarismo: Quali squadre tifavano i dittatori? Il 30 Aprile 1945 nel suo bunker di Berlino, Adolf Hitler si suicidava a 56 anni...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro