Connect with us

Cerca articoli

Inchieste & Focus

Messi e il Fisco: i tifosi si divido su Internet

Sembra non esserci pace per il fenomeno del Barcellona, Lionel Messi. Dopo la cocente sconfitta in Copa America contro il Cile, mentre a distanza di pochi giorni il suo primo “rivale” al trono del calcio Cristiano Ronaldo vinceva l’Europeo con il suo Portogallo, e dopo la condanna sospesa a 21 mesi di reclusione per frode fiscale, arriva anche la critica da parte dei suoi tifosi.

Il tutto è nato come conseguenza del verdetto della giustizia in merito all’evasione fiscale. Il club Catalano a sostegno della sua stella aveva lanciato una campagna su Internet con l’hashtag Siamo tutti Messi” per mostrare all’argentino vicinanza in un momento delicato della sua carriera. Ma, a differenza di quanto accaduto al momento della sua decisione di ritirarsi dalla nazionale, con il popolo albiceleste unito per fargli cambiare idea con scritte e una statua dedicata a Buenos Aires, in questa occasione i tifosi si sono divisi. Da una parte i sostenitori ad oltranza della Pulce, dall’altra coloro che non condividendo il comportamento in merito alle questioni giudiziarie che l’hanno travolto, hanno fatto partire una contro campagna con l’hashtag in controtendenza rispetto a quello lanciato dal Barcellona, “Io non sono Messi” che in poco tempo ha raccolto moltissime adesioni in quanto, pur essendo il loro campione principe, non può essere difeso qualcuno che ha violato la legge.

Per Messi, quindi, un momento davvero difficile, con la nuova stagione che sta per cominciare, le sirene del Chelsea e un rapporto con i suoi fans da ricucire al più presto.

Avatar
A cura di

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Quando Messi stava per andare al Como Compie oggi 33 anni Leo Messi, l’alieno del Barcellona che in Catalogna trascorrerà probabilmente l’intera carriera. Ma...

Calcio

Il francese dell’Arsenal prenderà davvero il posto del partente Lautaro Martínez? Il calciomercato, con i suoi tanti colpi di scena, non smette mai di...

Calcio

Comincia ad assumere più sostanza la voce di mercato che raccontava nei giorni scorsi di un ipotetico trasferimento di <strong>Lionel Messi all’Inter</strong>. Tutto è...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Chi vinceva il Pallone d’Oro al posto di Maradona? Il Pallone d’Oro 2019 è stato finalmente assegnato. Dopo una stagione interlocutoria, in...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] Paulo Dybala: ‘La Joya’ di Laguna Larga che segna in nome del padre Compie oggi 26 anni Paulo Dybala, l’attaccante argentino della...

Calcio

[themoneytizer id=”27127-1″] . Non solo Kepa: quando i giocatori rifiutano la sostituzione ⬇️ Non hai tempo di leggerlo tutto? Te lo raccontiamo in 1...

Calcio

Ormai è ufficiale CR7 al secolo Cristiano Ronaldo è un nuovo giocatore della Juventus. Mister Champions League ha trovato l’accordo col presidente bianconero Agnelli...

Calcio

Anche in Spagna lo spettro del calcioscommesse. La mano lunga della criminalità organizzata sembrerebbe aver messo le mani sui campionati minori nel calcio iberico...

Calcio

Il più forte di tutti ed il più ricco di tutti. Di chi parliamo? Di Cristiano Ronaldo ovviamente. Si perché secondo la classifica stilata...

Calcio

Siamo a Bodø, un comune di 47 mila abitanti situato nella Nord-Norge, regione nel nord della Norvegia. Una città in cui risiede una società...

Altri Sport

Tutta Italia aveva aspettato le tre di notte per assistere a quella che pochi anni fa sarebbe stata una gara scontata. All’Olimpiade di Rio...

Calcio

Deve essere proprio vero il detto che tutto il mondo è paese. E allora se è vero (lo disse lui) che l’ex ministro Claudio...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro