Connect with us

Cerca articoli

Varie

Max Mata, il primo 2000 nel mondo del calcio

Ha impressionato tutti nella Manchester United Pacific Cup del 2015, la competizione organizzata dalla Nike nell’Oceania facente parte di uno dei più importanti tornei giovanili al Mondo, la Manchester United Premier Cup.

Valanghe di gol per un giovane attaccante che ha infranto un record entrando nella storia del calcio: Max Mata, questo il suo nome, è infatti il primo giocatore nato nel nuovo millennio a giocare in un campionato di primo livello nel mondo. Questo particolare record, fatto conoscere al Bel Paese da un articolo apparso su Tuttomercatoweb, è stato impreziosito da un altro record: Mata non è solo il primo 2000 a giocare in una “Serie A” del mondo, è anche il primo a segnarci.

Max Mata, nato il 10 Luglio 2000 è un neozelandese e gioca quindi in quel campionato. Non certo altissimo è il livello ma comunque ha segnato 3 gol in 6 partite. E’ una punta classica, alta e potente fisicamente ma con un’ottima mobilità e con un gran fiuto del gol di proprietà del Wellington Phoenix che ha un settore giovanile molto florido con tanti giocatori poi arrivati negli All Whites. In quella Manchester United Pacific Cup, vinta a livello planetario dalla Dinamo Mosca, Mata trascinò il Wellington Phoenix nella finale della divisione del Pacifico.

Mata, in squadra da quando aveva 12 anni è il pupillo di una leggenda neozelandese, il difensore del West Ham Winston Reid, cresciuto in Danimarca ma di chiarissime origini Maori. Reid, che spesso si sente con Mata per elargire consigli, ha donato molti soldi alla squadra giallonera per permettere a Mata e ad un suo compagno di squadra, Sarpreet Singh, di avere una borsa di studio per vivere nell’Academy del club.

I due giocatori sono i pilastri della nazionale Under 17 della Nuova Zelanda, oltre che della Wellington Phoenix Soccer Schools ma stanno man mano prendendo le redini della squadra maggiore. Infatti mentre Mata è “fermo” a 6 presenze, Singh (centrocampista) di gettoni ne ha già collezionati 9.

Probabilmente né Mata né Singh diventeranno mai dei Palloni d’Oro (poi non si può mai sapere, “Il calcio è strano Beppe“) ma intanto il record a Max nessuno potrà mai toglierlo e in Aotearoa, come i Maori chiamano la Nuova Zelanda, sono sicuri che saranno i pilastri della Nazionale Maggiore per i prossimi 2 decenni.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Piermario è caro al cielo Citato ogni volta da mio padre, quando avveniva una morte prematura per lui ingiusta. Ormai appartiene a Piermario. Piermario...

Calcio

Se lo Sport si inchina alla Fede: Calcio e Ramadan, un’integrazione difficile Nelle prossime settimane, per alcuni allenatori di diverse compagini, composte principalmente da...

Calcio

Helenio Herrera: Morte e Misteri dell’Inter del Mago Il 10 aprile 1910 nasceva Helenio Herrera, il Mago dell’Inter capace di vincere tutto. Della sua...

Calcio

Lo monetina di Alemao e gli altri misteri del Campionato 1989-90 L’8 aprile 1990 durante la partita tra Atalanta e Napoli, il centrocampista brasiliano...

Altri Sport

L’Aquila 12 anni dopo: storie di sportivi portate via da un terremoto Il 6 aprile 2009, alle ore 03:32 di notte, un terremoto di...

Calcio

Il “Best friulano”: Ezio Vendrame, la mezzala che sarebbe diventata un poeta  Ieri si è ricordata la scomparsa avvenuta il 4 aprile dello scorso...

Calcio

Fabrizio Frizzi e lo Sport: dal Bologna alla Nazionale Cantanti “Hai un amico in me. Un grande amico in me. Se la strada non...

Calcio

Giuseppe Chiappella: Firenze andata e ritorno Lombardo come Prandelli, tornò anche lui sulla panchina della Fiorentina. Giuseppe Chiappella scrisse pagine importanti della storia gigliata,...

Calcio

Sarnano, 1 Aprile 1944: Partigiani contro Nazisti 1 a 1 Il Primo Aprile 1944, in centro Italia, si sarebbe giocata una partita di calcio...

Calcio

La storia di Alec Stock, esonerato due volte dall’irriconoscenza Il 30 Marzo 1917 nasceva Alec Stock, la cui storia rappresenta perfettamente la vita dell’allenatore...

Calcio

Ciao Mondo Sono già passati 3 anni da quando Emiliano Mondonico ci ha salutato dopo una dura battaglia contro il cancro. Un allenatore unico...

Calcio

Nando Martellini, una voce sul tetto del Mondo Uno slogan per entrare nell’immaginario collettivo. Nando Martellini da Roma è riuscito in questa piccola grande...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro