Connect with us

Cerca articoli

Varie

Max Mata, il primo 2000 nel mondo del calcio

Ha impressionato tutti nella Manchester United Pacific Cup del 2015, la competizione organizzata dalla Nike nell’Oceania facente parte di uno dei più importanti tornei giovanili al Mondo, la Manchester United Premier Cup.

Valanghe di gol per un giovane attaccante che ha infranto un record entrando nella storia del calcio: Max Mata, questo il suo nome, è infatti il primo giocatore nato nel nuovo millennio a giocare in un campionato di primo livello nel mondo. Questo particolare record, fatto conoscere al Bel Paese da un articolo apparso su Tuttomercatoweb, è stato impreziosito da un altro record: Mata non è solo il primo 2000 a giocare in una “Serie A” del mondo, è anche il primo a segnarci.

Max Mata, nato il 10 Luglio 2000 è un neozelandese e gioca quindi in quel campionato. Non certo altissimo è il livello ma comunque ha segnato 3 gol in 6 partite. E’ una punta classica, alta e potente fisicamente ma con un’ottima mobilità e con un gran fiuto del gol di proprietà del Wellington Phoenix che ha un settore giovanile molto florido con tanti giocatori poi arrivati negli All Whites. In quella Manchester United Pacific Cup, vinta a livello planetario dalla Dinamo Mosca, Mata trascinò il Wellington Phoenix nella finale della divisione del Pacifico.

Mata, in squadra da quando aveva 12 anni è il pupillo di una leggenda neozelandese, il difensore del West Ham Winston Reid, cresciuto in Danimarca ma di chiarissime origini Maori. Reid, che spesso si sente con Mata per elargire consigli, ha donato molti soldi alla squadra giallonera per permettere a Mata e ad un suo compagno di squadra, Sarpreet Singh, di avere una borsa di studio per vivere nell’Academy del club.

I due giocatori sono i pilastri della nazionale Under 17 della Nuova Zelanda, oltre che della Wellington Phoenix Soccer Schools ma stanno man mano prendendo le redini della squadra maggiore. Infatti mentre Mata è “fermo” a 6 presenze, Singh (centrocampista) di gettoni ne ha già collezionati 9.

Probabilmente né Mata né Singh diventeranno mai dei Palloni d’Oro (poi non si può mai sapere, “Il calcio è strano Beppe“) ma intanto il record a Max nessuno potrà mai toglierlo e in Aotearoa, come i Maori chiamano la Nuova Zelanda, sono sicuri che saranno i pilastri della Nazionale Maggiore per i prossimi 2 decenni.

Redazione
A cura di

GiocoPulito nasce nel Novembre 2015 con l’obiettivo di dare un taglio all’informazione sportiva non tanto incentrandola sulla comune, quanto importante, attualità, ma andando a costruire un prodotto di informazione che potesse accrescere la conoscenza degli accadimenti passati o presenti, soddisfare la sana curiosità, alimentare la cultura e la passione per lo sport.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da non perdere

Calcio

Tòth e Kertész, gli eroi ungheresi più forti delle deportazioni naziste La storia di Istvàn Tòth e Géza Kertész è una di quelle che...

Azzardo

Bookmakers italiani e stranieri: l’importanza della regolamentazione Un tema un bel po’ complesso e per il quale si rende necessaria un po’ di chiarezza;...

Azzardo

Dal vecchio Totocalcio al web: storia della tanto amata schedina Una ‘vecchietta’ che ha abbondantemente passato i 75 anni di età e che negli...

Calcio

Dall’El Dorado ai Narcos: Inferno e Paradiso dei Millonarios di Bogotà Cinco y baile. Dopo il quinto gol, si balla. C’è stata una squadra...

Calcio

Matthias Sindelar, il patriota anti Hitler Il 23 Gennaio 1939 moriva in circostanze misteriose Matthias Sindelar, il fenomeno austriaco che con il suo gesto...

Calcio

Rogerio Ceni, molto più che un portiere Quando si è piccoli e ci si affaccia per la prima volta al mondo del pallone, l’unico...

Altri Sport

“La Guerra meno lo sparo”: la stroncatura dello Sport secondo George Orwell Il 21 gennaio 1950 moriva lo scrittore inglese Eric Arthur Blair, da tutti conosciuto...

Calcio

Il Mistero Scaini: la triste storia di un ragazzo che non era Paolo Rossi Il 21 Gennaio 1983 se ne andava Enzo Scaini, il...

Calcio

Dino Viola, l’educatore Il 19 Gennaio 1991 moriva Dino Viola, indimenticabile presidente della Roma, che ha lasciato un segno indelebile nel cuore dei tifosi...

Calcio

Luciano Re Cecconi: il tragico destino di un giocatore che veniva dal futuro Il 18 Gennaio 1977 se ne andava Luciano Re Cecconi, iconico...

Calcio

La faccia di Cyrille Regis, pioniere della lotta al razzismo Il 14 gennaio 2018 moriva Cyrille Regis, il calciatore che durante la sua carriera...

Calcio

Chiedi chi era Masinga Il nostro tributo a Phil Masinga, simbolo dei Bafana Bafana, che due anni fa ci lasciava a soli 49 anni....

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro