Connect with us

Cerca articoli

Calcio

Mauro Tassotti, il Djalma Santos bianco

Mauro Tassotti, il Djalma Santos bianco

“Puoi togliere il ragazzo dal ghetto ma non il ghetto dal ragazzo”, dice Zlatan Ibrahimovic. Potremmo portare questa citazione indietro nel tempo, alla gomitata di Mauro Tassotti a Luis Enrique durante il Mondiale di Usa ’94. Perché a inizio carriera l’ex terzino e per tanti anni allenatore in seconda del Milan era noto soprattutto per la sua irruenza.

Nato a Roma nel 1960, grazie a Nils Liedholm migliorò molto sul piano tecnico per poi diventare con Sacchi e Capello uno dei migliori terzini destri al mondo. In occasione della vittoria in Coppa Campioni del 1989, Adalberto Bortolotti scrisse sul Guerin Sportivo: “Un Tassotti a volte brasiliano nel tocco e nell’allungo”. Al Camp Nou il suo traversone fu preciso per il raddoppio rossonero di Van Basten, ed era stato lui a crossare per il ‘Cigno di Utrecht’ nella semifinale d’andata al Bernabeu.

Il 18 maggio ’94, con la squalifica di Franco Baresi, da capitano sollevò al cielo di Atene la quinta ‘coppa dalle grandi orecchie’ della storia milanista, la terza della presidenza Berlusconi. In diciassette stagioni da giocatore del Diavolo ha conquistato diciassette titoli (senza considerare due campionati di Serie B e una Coppa Mitropa).

Tanti successi anche in panchina come vice di Ancelotti. Due al fianco di Allegri, ovvero quelli di Ibrahimovic… L’ultima partita a trentasette anni, al Meazza di fronte al Cagliari nel 1997: e proprio contro il ‘Casteddu’ qualche stagione prima era iniziato il record d’imbattibilità di Sebastiano Rossi, durato due decenni.

Grazie anche a Mauro Tassotti.

A cura di

Da non perdere

Calcio

Streaming illegale e IPTV: ecco come funziona il “Pezzotto” e quanto è facile abbonarsi Lo streaming illegale delle IPTV torna d’attualità con l’intervento della...

Pugilato

Thomas Hearns, un macigno sui trampoli Compie oggi 63 anni Thomas Hearns, uno dei pugili più forti della storia, protagonista insieme a Marvin Hagler...

Calcio

Rivista al…Bar: il commento della Serie A a cura di Paolo Valenti (ottava giornata) Il Napoli tiene, la Juve rilancia. E’ la sintesi delle...

Calcio

Matthew Le Tissier, una scelta da Dio Strano stadio, il vecchio “The Dell”; trentamila anime di gomiti che si strofinavano uno contro l’altro, nei...

Calcio

Falcao, l’addio, la politica e il Papa Compie oggi 68 anni Paulo Roberto Falcao, l’ottavo Re di Roma, rimasto nella memoria dei tifosi giallorossi...

Calcio

Jean-Marie Pfaff, un sorriso tra i guanti Sai che c’è? C’è che se da ragazzino passi il tempo in una roulotte, nel centro di...

Calcio

Jules Rimet, il visionario padre dei Mondiali che ha cambiato il ‘900 Il 14 ottobre 1873 nasceva Jules Rimet, il padre dei Mondiali di...

Calcio

Una piccola storia ignobile Il ragazzo, senegalese, quando prende palla è difficile fermarlo; sin dal primo tempo si alternano, gli avversari, nel tentare di...

Calcio

Arbitri, Tifosi e Calciatori: una Storia di sangue Le ultime settimane di calcio si sono contraddistinte per due episodi di violenza nei confronti degli...

Calcio

Justin Fashanu, il fratello “sbagliato” I trentenni, o chi gli gira intorno, a quell’età, ricordando John Fashanu. “Idolo” della Gialappa’s e di “Mai dire...

Calcio

Calcio e corruzione: Gegio Gaggiotti e i suoi capolavori Il 10 Ottobre 1991 moriva Eugenio Gaggiotti, l’uomo che è considerato il “pioniere” delle combine...

Altri Sport

10Cosa significa essere Gianni Mura Avrebbe compiuto ieri 76 anni Gianni Mura, maestro di giornalismo e non solo, che ci ha lasciato lo scorso...

Gioco Pulito è una Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma – Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 Società Editrice Io Gioco Pulito srls - Direttore Responsabile Antonio Padellaro